• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come aprire un negozio di cover e accessori cellulari

 

Da quando i cellulari sono diventati per tutti noi un bene primario, non riusciamo più a farne praticamente a meno. Se quindi hai deciso di investire il tuo denaro in un’attività e stai cercando un settore in cui poterti lanciare, dovresti seriamente prendere in considerazione l’idea di aprire un negozio di cover e accessori cellulari.

 

Custodie, auricolari, pellicole, sono accessori importanti per l’uso che si fa dello smartphone. Non solo infatti la cover è bella da sfoggiare, ma anche importante da tenere per difendere il device da possibili urti.

Vediamo quindi come fare per aprire un negozio di cover e accessori cellulari, considerando, oltre le caratteristiche principali, anche i costi da affrontare.

 

 

Requisiti per aprire uno shop cover e accessori smartphone

come-aprire-un-negozio-cover-accessori-cellulari

Per aprire un negozio di cover e accessori cellulari non deve innanzitutto mancarti la passione per la tecnologia, per gli smartphone ed i loro gadget. Devi essere una persona costantemente aggiornata sulle novità del mercato per riuscire adaccontentare le richieste della clientela.

Dal punto di vista personale devi vantare una buona propensione al rapporto con i clienti, devi godere di ottime capacità organizzative, nonché essere in grado di gestire la contabilità ordinaria.

Meglio ancora se sai promuovere e vendere i prodotti che hai. Queste sono delle caratteristiche in grado di agevolare il successo del tuo negozio di cover.

 

Il business plan

Cover e gadget in generale sono prodotti molto facili da vendere e da gestire, ma è giusto che tu impari a pianificare tutto quello che concerne questo business. Iniziare un’attività senza avere il quadro della situazione potrebbe infatti portarti ad avere difficoltà lungo la strada.

Per questo motivo ti consigliamo di realizzare un Business Plan, grazie al quale mettere a punto tutti gli step da seguire per riuscire ad avviare e condurre al meglio un’attività commerciale.

È proprio stilando un Business Plan che avrai modo di sviluppare alcuni punti chiave necessari per decollare. Innanzitutto potrai avere sempre davanti agli occhi il budget necessario per avviare il negozio, per pubblicizzare l’attività e per ristrutturare il locale. Al contempo potrai ottenere una buona analisi della concorrenza, per stabilire come differenziarti da altri negozi e quali debbano essere i tuoi punti di forza.

Il business plan è un valido strumento di studio, inoltre, per il target di riferimento. A chi vuoi rivolgerti? Chi sarà il tuo pubblico? Nel rispondere a queste domande potrai anche di conseguenza avere chiaro il quadro circa il piano marketing.

 

 

La location e le spese iniziali per avviare uno store cover e accessori smartphone

come-avviare-uno-shop-cover-smartphone

Avere il locale giusto è requisito essenziale per il tuo negozio di cover. Ne andrà del futuro della tua attività e del suo successo. Sarebbe opportuno scegliere una location che si trovi in zone con una forte affluenza o un interessante passeggio. Non per forza dev’essere di grandi dimensioni, ma può andare bene anche un locale tra i 40 e i 70 mq circa.

Circa invece le spese iniziali per partire, non devi mai prendere sottogamba l’investimento che necessita per avviare un’attività. Qualunque sia il focus del negozio, hai bisogno sia di soldi per il locale sia di soldi per le spese accessorie.

 

Tra queste spese avrai:

  • Costi mensili per l’affitto o il mutuo;

  • Costi per lo stipendio di eventuali dipendenti;

  • I contributi Inps e Inail (all’incirca 930 euro ogni 3 mesi);

  • Parcella mensile del commercialista (circa 150/200 euro al mese);

  • Costi per la pulizia del locale e la gestione;

  • Costi per la messa online del portale ufficiale dell'attività con annesso ecommerce.

 

Ebbene proprio l'ultimo punto è fondamentale per allargare il tuo giro d'affari e quindi proporre e vendere i tuoi prodotti non solo in ambito locale, ma addirittura internazionale. Il costo per la costruzione e la messa online di un ecommerce cover e accessori smartphone professionale (come ad esempio digitalbayshop.it) varia da circa 1000€ a molte migliaia di euro in base al lavoro che viene fatto ed alle funzionalità avanzate inserite.

Se non hai abbastanza cash a tua disposizione puoi anche optare per un prestito. Sappi che in generale avrai bisogno dai 30 ai 50 mila euro solo per l'avvio del progetto.

 

Iter burocratico

Dal punto di vista fiscale e burocratico, devi seguire il classico iter. Per prima cosa devi provvedere all’apertura della Partita Iva, dopodiché bisogna iscriversi al registro delle imprese. Non dimenticare poi di perfezionare la tua posizione presso gli istituti previdenziali, Inps e Inail.

Al comune di appartenenza devi presentare la dichiarazione di inizio attività, e nel caso devi richiedere l’autorizzazione sanitaria, il permesso per esporre l’insegna e un’eventuale assicurazione sul locale. Qualora dovessi poi assumere del personale non dimenticare gli adempimenti fiscali per avere i tuoi dipendenti in regola.

Dopo aver richiesto tutte le dovute autorizzazioni dovrai considerare anche la spesa per il mobilio del locale e per la prima fornitura.

 

 

Il guadagno di un negozio di cover e custodie cellulari

come-aprire-un-negozio-cover-smartphone

Si guadagna molto con un negozio di cover? La risposta è sì, puoi raggiungere infatti introiti medio-alti se si considera il ricarico che è possibile mettere sulle cover e sugli accessori per lo smartphone o il tablet.

Trattandosi del settore tecnologico, che oggi pare essere uno di quei pochi che non conosce crisi, sarà davvero minimo lo sforzo che dovrai compiere per riuscire ad invogliare le persone a rivolgersi a te e a comprare tutto quanto gli occorra per il proprio smartphone.

Tieni conto inoltre che per i vari accessori dedicati ai cellulari infatti, si può porre un ricarico che va da un minimo del 50 al 70% circa. Questo vuol dire che su ogni bene venduto puoiincassare sino a un massimo del 70% sul prezzo d’acquisto.

 

 

È possibile aprire un negozio di cover in franchising

Per tutti coloro che temono l’investimento iniziale o hanno bisogno di un supporto per integrarsi bene nella società, è possibile passare al vaglio l’ipotesi di aprire un negozio di cover attraverso la modalità del franchising.

In questo modo potrai avviare la tua attività avvalendoti dell’ausilio e del sostegno della casa  madre, che si occuperà inizialmente di tutto e che seguirà i suoi franchisee anche dopo nel clou dell’attività.

Non sono pochi i vantaggi di rivolgersi ad un franchisor. Si pensi ad esempio alla possibilità di seguire dei corsi di formazione completa per gestire al meglio un’attività commerciale. O al fatto di avere un sostegno qualunque cosa accada.

Con un negozio di cover in franchising inoltre, avrai la possibilità di lavorare direttamente con un marchio già conosciuto. La qual cosa significa cheavrai la possibilità di ottenere una clientela fidelizzata sin da subito, perché tenderà ad associati con il nome del marchio.

Molti franchising si occupano loro di arredare l’ambiente, di sponsorizzare la nuova apertura e di effettuare tutti i dovuti controlli del coso. In ultimo, avrai anche la possibilità di risparmiare sui costi d’apertura e di beneficiare in alcuni casi anche di un pagamento rateale.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

 

azimo-recensione-guida

Cliccando sul banner vai direttamente su Azimo, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest