• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come aprire un ristorante giapponese

 

avviare-ristorante-giapponese

Avete deciso di aprire un ristorante giapponese e non sapete da che parte iniziare? Decidere di avviare un ristorante giapponese può essere una scelta davvero particolare e raffinata. Infatti, studiando un piano commerciale in maniera dettagliata e ben precisa (stiamo parlando di un business plan redatto da un professionista), si potrebbe avere una buona percentuale di successo e questo perchè la cucina giapponese è sempre più di moda, perché è salutare ed è nota per il suo fascino esotico.

Un ristorante giapponese che si rispetti deve avere obbligatoriamente nel suo menù il sushi che è diventato di tendenza nella cucina di ogni città d'Occidente. Per aprire un ristorante giapponese in Italia, è necessario seguire un iter burocratico ben preciso, in modo tale da non incorrere in qualche sanzione oppure in qualche lungaggine amministrativa che potrebbe danneggiare il vostro locale ancor prima dell'apertura. Nel caso tu voglia approfondire altre guide per altre tipologie di locali ti postiamo questi articoli: come avviare un ristorante, come avviare una pizzeria, come avviare una trattoria.

 

 

Passaggi burocratici per aprire un negozio giapponese

come-aprire-ristorante-giapponese

Per aprire un bistrot giapponese è necessario sbrigare quella prassi burocratica simile a quella di un qualunque altro ristorante. Sarà però molto importante scegliere con cura il personale che vi lavorerà all'interno. Infatti, bisognerà andare alla ricerca di esperti della cucina giapponese che rendereanno automaticamente il menù orientale "autentico". L'ideale sarebbe assumere un cuoco originario del Giappone, che saprà darvi una mano soprattutto nell'ottica dell'impostazione generale in cucina e tra i fornelli.

I passaggi per aprire un ristorante giapponese sono uguali a qualunque altra tipologia di attività del mondo della ristorazione. Nello specifico sarà importante mettersi in regola avendo un titolo di studio abilitante, quindi un corso Sab o meglio ex Rec. Poi servirà avere anche il titolo legato all'ambito alberghiero, come alternativa al corso.

E' opportuno selezionare una location per il ristorante che possa avere tutte le autorizzazioni necessarie per avviare questo particolare tipo di attività. Prima dell'apertura sarà necessario presentare un piano HACCP, così che i lavoratori possano seguire tutte le procedure necessarie per la somministrazione di cibi e bevande al pubblico. Prima dell'apertura sarà obbligatorio compilare la Scia, ovvero la certificazione di inizio attività che deve essere protocollata al comune di appartenenza.

 

Procedure economico-finanziarie per aprire un ristorante giapponese

Per avviare un ristorante giapponese, proprio come qualunque altra tipologia di attività nel settore alimentare, è necessario aprire una partita IVA presso l'Agenzia delle Entrate competente e iscriversi presso il registro delle imprese della Camera di Commercio del territorio. Inoltre, sin da subito sarà necessario iscriversi presso l'Inps e l'Inail, in modo tale da poter versare contributi antinfortunistici e quelli di tipo previdenziale per i dipendenti.

Effettuati tali passaggi sarà d'obbligo richiedere l'autorizzazione sanitaria propedeutica all'apertura del ristorante e successivamente, iniziare tutta una serie di attività anche per garantire la sicurezza dello stabile stesso.

 

L'importanza di una location per aprire un ristorante giapponese

come-avviare-ristorante-giapponese-sushi-sashimi-barca

Per aprire un ristorante giapponese è necessario scegliere bene la sede in cui dare il via alla vostra attività. Si tratta di un investimento economico di non poco conto e quindi deve essere ben ponderata la decisione, valutando attraverso la compilazione di un business plan ogni passaggio da effettuare.

L'ideale sarebbe scegliere una zona turistica oppure un'area vicina a degli uffici o alla movida cittadina. Prima di scegliere la location ideale, è bene pensarci con attenzione perché altrimenti si corre il rischio di non ottenere il successo sperato. La valutazione del posto è una delle fasi cruciali e propedeutica all'apertura del ristorante giapponese, magari chiedendo anche il parere di alcuni esperti del settore economico - finanziario e valutando tutti i competitor che si trovano nel circondario.

 

 

Arredare un ristorante giapponese

aprire-ristorante-giapponese

Un ristorante giapponese sarà caratterizzato innanzitutto dal suo arredamento e dalle ambientazioni in grado di ricreare uno sfondo esotico. L'ambiente deve essere molto curato, con eleganza e semplicità, ma soprattutto con una pulizia impeccabile. In un ristorante giapponese, l'ideale è pensare ad un parquet, tavolini bassi ovvero i cosiddetti tatami e tutti quelli che sono gli accessori che richiamano la cultura giapponese (come potete vedere ad esempio su miyama.it). Immancabile il kimono per il personale femminile in sala.

 

L'importanza del menù per avviare un ristorante giapponese

Per avviare con successo un ristorante giapponese sarà opportuno inserire nel menù tutti quelli che sono i piatti tradizionali giapponesi diventati cult nel mondo occidentale, ovvero il sashimi, il sushi, il nigiri e il temaki. Si tratta di piatti che richiedono investimento in termini di materia prima di non poco conto. Per tale motivo è buona idea quella di pensare ad un'organizzazione in cucina che possa garantire freschezza e qualità nel corso di tutta la settimana lavorativa.

 

I costi per aprire un ristorante giapponese

apertura-ristorante-giapponese

Per aprire ristorante giapponese bisogna considerare una spesa iniziale abbastanza elevata in quanto si tratta di un'attività che richiede un budget iniziale cospicuo, ma allo stesso modo potrebbe diventare molto redditizia. Si parla di un investimento che varia dai 100 ai 200mila euro, considerando le attrezzature necessarie che bisogna acquisire, nonché l'arredo e la cura della struttura in cui adibire il ristorante.

L'avvio del ristorante orientale richiede un investimento anche per rispettare tutti quelli che sono i criteri amministrativi burocratici che un locale di questo genere deve avere. Per sostegno in un investimento di questo tipo potrebbe essere anche bene pensare di agire con l'aiuto di una catena di franchising. Nello specifico, si potrebbe far riferimento alle tante catene legate al mondo del Sushi, come ad esempio “Sushi Corner” oppure “Haru sushi”.

Poiché si tratta di un'attività davvero molto particolare, è necessario essere appassionati del settore culinario prima di intraprendere questa avventura e soprattutto accettare la sfida di entrare in "contatto estremo" con una cultura culinaria completamente differente da quella italiana.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest