• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

APE beni culturali

 

Definizione Ape beni culturali

ape-beniculturali

Cominciamo col chiarire il significato della parola Ape beni culturali. Questa è la sigla dell’”Attestato prestazione energetica” per gli edifici sottoposti a vincolo culturale e paesaggistico.  Il cittadino che deve vendere o cedere in locazione un immobile soggetto a tali vincoli è obbligato a presentare la documentazione Ape. In definitiva, per gli immobili vincolati, valgono le prescrizioni di legge che obbligano a dotarsi dell’attestazione di prescrizione energetica.

 

Ape beni culturali, cos'è

immobile-pregio-storico

Il decreto legislativo 63/2013 (e a seguire la Legge 90/2013) ha introdotto l’Attestato di Prestazione Energetica (APE). I decreti che rendono attuativa l’APE sono pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale. Il nuovo modello APE, valido su tutto il territorio nazionale, offre informazioni sulla efficienza degli edifici e degli impianti e orienta il mercato verso una maggiore qualità energetica degli stessi.

L’attestato di prestazione energetica è redatto da un tecnico, denominato certificatore energetico, abilitato alla progettazione di edifici ed impianti. Il tecnico effettuerà l’analisi energetica dell’intero immobile e compilerà l’Ape per attribuire la classe energetica all’immobile.

In particolare gli immobili soggetti a vincolo paesaggistico e culturale, trasferiti a titolo gratuito o oneroso, devono essere dotati dell’attestato di prestazione energetica. L’APE va anche prodotta nel caso di ristrutturazioni importanti che incidano su oltre il 25% della superficie dell’involucro edilizio.

Non esiste dunque una normativa specifica indirizzata ai beni culturali, per tale motivo la Legge 90/2013 va applicata senza distinzione anche agli immobili culturali o soggetti a vincolo. Spesso l'APE introdotto con la 90/2013 viene definito "APE beniculturali", ma in maniera sbagliata, in quanto la certificazione APE è valida ed obbligatoria per la maggior parte degli immobili presenti in Italia da vendere o da affittare.

Ricordiamo che l'APE sostituisce l'ACE acronimo di Attestato di Certificazione Energetica con il decreto legislativo 192/2005.

 

 

Ape beniculturali, quando?

ape-beni-culturali

Se si è in possesso di un bene immobile sottoposto a vincolo culturale e paesaggistico è importante essere a conoscenza della “Ape beni culturali”.

Senza aver ben capito di cosa si tratta ci si troverà ben presto in difficoltà quando si dovrà effettuare un atto di compravendita o un contratto di locazione per immobili di tale tipo. Anche per i trasferimenti a titolo gratuito (donazione) o oneroso (vendita, permuta o altro) gli immobili soggetti a vincolo paesaggistico e culturale devono essere corredati dall’APE. Quindi anche per gli immobili vincolati valgono le prescrizioni sull’obbligo di dotarsi di attestazione di prescrizione energetica. Disattendere l’obbligo ha come risultato l’applicazione di  sanzioni pecuniarie anche economicamente rilevanti.

Per gli immobili vincolati che siano della pubblica amministrazione, aperti al pubblico e di superficie superiore a 250 mq, rimane l’obbligo di essere in possesso dell’Ape. Quindi prima di tutto è opportuno riferirsi al decreto legislativo 63/2013 che tratta la materia inerente la certificazione energetica. E' necessario fare riferimento anche alla Legge 90/2013 che recepisce le direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo sulla prestazione energetica nell'edilizia.

C'è da dire che negli anni le regioni hanno emanato varie deroghe e leggi proprie in ambito della certificazione energetica degli immobili andando a creare una disomogeneità di regole su tutta la penisola. Con le Linee guida in allegato al Decreto legislativo 26/06/15 si è cercato di uniformare il tutto attraverso strumenti di raccordo tra lo Stato e le Regioni.

 

Tipologie di beni immobili sottoposti a vincolo paesaggistico o culturale

immobile-vincolato-storico-di-pregio

Vediamo di capire quali possono essere gli immobili sottoposti a vincolo paesaggistico o culturale.

L’Ape beni culturali è riferita a due tipologie di beni immobili.

  1. La prima tipologia è quella dei beni culturali ossia di quei beni di grande interesse storico, archeologico, artistico compresi i beni immobili erariali, di Enti pubblici, degli Enti ecclesiastici e di soggetti privati. Questi immobili sono inquadrati nella seconda parte del decreto 22/01/04, n.42;

  2. La seconda tipologia è quella dei beni paesaggistici come ville, giardini, parchi e beni caratterizzati da importante memoria storica o con caratteristiche geologiche uniche. Tali immobili sono inquadrati nell'articolo 136, comma 1, lettere b) e c).

 

 

APE beni culturali per edifici vincolati in uso dalla pubblica amministrazione

beni-culturali-ape

La Legge 90/2013 articolo n.6 impone che venga affissa in area subito visibile (come nell'ingresso ad esempio) la certificazione energetica APE per quanto riguarda edifici ed immobili vincolati (con superficie superiore a 250 metri quadri) ad uso della pubblica amministrazione. Inoltre qualora avvenga un cambio di gestione degli impianti termici è necessario aggiornare l'APE beni culturali.

 

Quando va presentata la documentazione e detrazione Irpef

ape-beni-culturali-detrazione-irpef

Nel caso di immobili sottoposti a vincolo paesaggistico o culturale è necessario presentare la documentazione ricordando però che le spese di cui ci si fa carico per un tecnico che dovrà compilare la certificazione sono detraibili dall’Irpef.

La certificazione Ape deve essere conservata e presentata per ottenere la detrazione del 65% sulle spese sostenute. Inoltre il professionista (ingegnere, architetto o geometra) deve essere accreditato presso la propria Regione. Il suo compito, previo sopralluogo, è quello di redigere un'attenta e dettagliata analisi energetica dell’immobile per assegnare la classe energetica. La durata dell’Ape è di 10 anni e va allegata se si decide di vendere o affittare l’immobile.

 

ape.beniculturali.it

ape-beniculturali-sito-ufficiale

Per approfondire nel dettaglio l'argomento puoi recarti virtualmente sul sito ufficiale del Ministero dei beni e delle attività culturali alla sezione beni culturali: http://www.ape.beniculturali.it. Dalla homepage potrai nagivare il menu e selezionare le varie voci: APE utenti, APE cargo, APE amministratori e posta web.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest