• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Beneficiario bonifico

 

beneficiario-bonifico

Il bonifico bancario è il sistema più comune e popolare al mondo per inviare denaro da un capo all'altro del mondo o all'interno dello stesso paese.

Le operazioni per portare a termine un bonifico sono molto semplici e veloci, anche per chi le esegue per la prima volta, ma non possono prescindere da una condizione fondamentale: quella di un beneficiario a cui inviare il proprio denaro.

In questo articolo capiremo chi è il beneficiario di un bonifico bancario, sia nel caso di operazione allo sportello o online e nel caso di valuta nazionale come ad esempio l'euro per l'Italia, o un'altra diversa.

 

 

Chi è il beneficiario di un bonifico? la definizione

Il beneficiario del bonifico è la persona fisica ovvero la Banca o Istituto di Credito che la rappresenta a cui viene destinato l'importo stesso delle operazioni di trasferimento di denaro.

Il beneficiario può risiedere sia nel paese da cui proviene l'ordinante sia in una nazione diversa da quella in cui si trova la persona che trasferisce il denaro e l'intermediazione tra i due soggetti avviene appunto tramite l'istituto di credito della persona beneficiaria, da cui dipenderanno anche determinate condizioni, come le commissioni o i tempi di trasferimento.

Inviare denaro ad un beneficiario del bonifico è un'operazione piuttosto semplice e richiede alcuni dati specifici, che possono variare in funzione della modalità del bonifico ma anche della tipologia.

Ecco come identificare correttamente il beneficiario di un bonifico bancario, le informazioni utili e come inserirle.

 

Beneficiario bonifico: quali dati servono?

chi-e-beneficiario-bonifico-bancario

Inviare denaro tramite bonifico bancario richiede l'inserimento di determinati dati che specifichino a chi inviare denaro.

Se è vero che non dovranno mancare l'indicazione della causale del versamento e il relativo importo come elementi fondamentali del bonifico a vantaggio di un determinato beneficiario, è altrettanto vero che è assolutamente indispensabile precisare anche i dettagli del destinatario e ovviamente quelli relativi all'Istituto di Credito che li differenzia.

Il primo elemento utile all'identificazione del beneficiario di un bonifico è sicuramente l'IBAN ossia quel codice che nel nostro Paese è composto da 27 caratteri: i primi due sono relativi alla sigla nazionale, a seguire troviamo 2 numeri di controllo e poi i 23 caratteri che hanno lo scopo di identificare il conto corrente del beneficiario.

Grazie all'indicazione del Codice IBAN è possibile dunque trasmettere tutte le informazioni utili per inviare un determinato importo di denaro tramite bonifico bancario ad uno specifico conto corrente, ma questo non è l'unico elemento sufficiente e utile per individuare il beneficiario del bonifico.

Per trasferire denaro tramite bonifico bancario è necessario anche indicare il Codice SWIFT, un codice alfanumerico che serve ad identificare  con esattezza la banca, la filiale e la nazione del beneficiario di un bonifico, qualora si avesse l'esigenza di inviare denaro da una nazione all'altra.

Un codice SWIFT viene utilizzato per identificare una banca specifica durante una transazione internazionale, mentre l'IBAN viene utilizzato per identificare un singolo account coinvolto nella transazione. Entrambi svolgono un ruolo essenziale nel buon funzionamento del mercato finanziario internazionale ai fini di garantire la sicurezza e identificare correttamente il beneficiario del bonifico, in qualunque nazione esso si trovi.

Prima dell'introduzione di questi metodi di identificazione, non esistevano metodi standardizzati riconosciuti a livello internazionale per l'identificazione dei conti bancari.

Le informazioni che un paese utilizzava per identificare la banca e il conto individuale non erano necessariamente riconosciute dal paese ricevente.

La mancanza di una pratica standard significava che non c'era modo di garantire che le informazioni inserite fossero corrette.

Di conseguenza, i pagamenti avrebbero potuto essere fatti teoricamente alle persone o alle organizzazioni sbagliate. Allo stesso modo,c'era il rischio che si verificassero ingenti ritardi nonostante i dettagli identificativi del beneficiario fossero stati confermati.

Un IBAN consente invece una facile identificazione del paese in cui si trova la banca del beneficiario del bonifico e il numero di conto  destinatario del trasferimento di denaro.

L'IBAN funge anche da metodo per verificare che i dettagli della transazione siano corretti.

Questo metodo di controllo e identificazione viene utilizzato in tutti i paesi dell'Unione Europea e nella maggior parte degli altri paesi europei.

Il sistema SWIFT è antecedente ai tentativi di standardizzazione delle transazioni bancarie internazionali tramite IBAN.

Rimane il metodo con cui viene effettuata la maggior parte dei trasferimenti internazionali di fondi. Uno dei motivi principali è il fatto che il sistema di messaggistica SWIFT consente alle banche di condividere una quantità significativa di dati finanziari.

Questi dati includono lo stato dell'account, gli importi di debito e credito e i dettagli relativi al trasferimento di denaro.

Le banche utilizzano spesso il codice identificativo bancario (BIC) invece del codice SWIFT. Tuttavia, i due sono facilmente intercambiabili:entrambi contengono un mix di lettere e numeri e generalmente hanno una lunghezza compresa tra otto e undici caratteri.

 

 

Essere in grado di accedere a entrambi questi identificatori del beneficiario del bonifico è essenziale per garantire un trasferimento internazionale rapido e di successo.

 

beneficiario-bonifico-guida

L'identificativo richiesto dalla banca dipende dalla banca utilizzata, dalla banca del destinatario e dai paesi in cui il trasferimento è originato e ricevuto. Tuttavia, senza entrambi, le possibilità che il trasferimento venga completato con successo diminuiscono considerevolmente.

 

Approfondimenti sul bonifico bancario: cos'è e guida a come si fa

Nel caso riscontrassi problemi nella procedura di compilazione di un bonifico bancario ti rimandiamo a queste guide che ti aiuteranno passo passo:

 

 

  1. come fare un bonifico bancario;

  2. cos'è la causale di un bonifico;

  3. tempi di accredito di un bonifico;

  4. costi di un bonifico bancario;

  5. come risparmiare sui bonifici bancari internazionali.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest