• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come aprire un internet point

 

come-aprire-internet-point

Sono in molti in cerca di un lavoro fisso e sicuro, ma al giorno d’oggi ahimè, non è proprio facile trovare un’occupazione stabile, per svariati motivi. Sicuramente la recessione economica-finanziaria che ha toccato il nostro Bel Paese ha portato problemi non indifferenti a moltissime aziende, e purtroppo non sono state poche quelle che hanno dovuto chiudere i battenti.

Una cosa è certa: per chi vuole aprire un’attività in proprio in questo periodo non particolarmente roseo per la nostra Nazione, è possibile farlo, ma occorre saper scegliere il giusto settore altrimenti il risultato che ne scaturirà sarà alquanto deludente.

Un'attività che a quanto pare sta avendo un discreto successo è la gestione di un internet point. Ebbene si, rappresenta una buona soluzione che si possa prendere in considerazione per ottenere una stabilità economica senza dover far fronte a un investimento oneroso.

Qual è l’iter burocratico da seguire, quali sono gli accorgimenti da tenere in considerazione affinché non si cada in errore? Facciamo un po’ di chiarezza con questo utile post. Ecco qui di seguito tutto quello che occorre sapere per aprire un internet point (attenzione la guida è dedicata esclusivamente a internet point e non ad internet cafè).

Nel caso non avessi però ancora le idee ben ciare ti suggeriamo la lettura della sezione dedicata a come aprire molte altre attività imprenditoriali - clicca qui.

 

 

Internet point: qual è l’iter burocratico da seguire?

come-avviare-internet-point

Come per tutte le attività commerciali, anche in questo caso l’iter burocratico da seguire è lo stesso, ovvero:

  • Aprire la P. Iva presso l'Agenzia delle Entrate competente, indi iscrizione alla camera di commercio;

  • Iscriversi al Registro delle Attività;

  • Regolarizzare la posizione INPS pagando i contributi previdenziali;

  • Mettersi in regola con l’INAIL;

  • Dare comunicazione dell’inizio della propria attività al Comune di competenza nonché al Ministero delle comunicazioni.

 

Sicuramente molti si domanderanno del perché bisogna dare comunicazione anche al Ministero delle Comunicazioni. Ovviamente quest’attività fa parte delle telecomunicazioni pertanto è necessario rivolgersi a tutti gli enti.

Affidare dunque, le pratiche burocratiche ad un commercialista serio e competente è fondamentale perché così si evitano spiacevoli incidenti di percorso che potrebbero compromettere in maniera indelebile il progetto.

Detto questo, non resta che tirarsi su le maniche e individuare il locale giusto dove poter aprire un internet point.

 

Scelta del locale

avviare-internet-point

La scelta del locale è di vitale importanza, e per tale ragione bisogna stare attenti ad individuare il posto esatto.

Di sicuro l’opzione migliore è quella di indirizzarsi verso una location dove è presente un forte afflusso di persone o nei pressi del centro città, università, aggregazioni.

Per attirare più clienti possibili, il locale deve essere caldo e accogliente e un aspetto che non bisogna trascurare in questo caso è quello di garantire la massima privacy. Cosa significa questo? E’ molto semplice: I computer dovranno essere posizionati in un modo tale, che i clienti mentre navigano non vengano visti da occhi indiscreti.

Oltre a questa accortezza, particolare importanza deve essere data anche alla strumentazione. Infatti i computer devono essere di ultima generazione in maniera tale che i clienti possano navigare in piena velocità e non riscontrare d’altro canto alcun tipo di problema durante la navigazione.

Perchè non mettere oltretutto a disposizione degli utenti, una webcam e un buon paio di cuffie in modo tale che i turisti possano mediante skype, mettersi in contatto con i loro cari? Internet point potrebbe diventare anche un punto di riferimento per i più giovani. In che modo? E’ molto semplice: basta introdurre in modalità online dei giochi di ruolo e quindi fare in modo di avere una sala di videogiocatori in multiplayer.

Naturalmente anche qui vige la stessa regola citata in precedenza, ovvero, la strumentazione deve essere di alta qualità.

Può diventare molto interessante anche l’aggiunta di servizi come Voip e messanger in questo modo ogni turista o persona comune potrà entrare nella location e mettersi in contatto con chi vuole, scambiarsi file, documenti di vario genere, e via dicendo…

Naturalmente internet deve viaggiare in modo veloce e spedito. Per conoscere la velocità e verificare il buon funzionamento della rete internet il titolare del locale può fare dei check-up speed test grazie a dei dei siti appositi che svolgono tale ruolo.

Per poter avere successo e ottenere un buon guadagno dunque, ll locale deve essere sempre aperto 24 ore su 24, e in aggiunta non devono mancare servizi e assistenza.

Occhio alla scelta dell’arredamento, in quanto deve essere formale e accogliente, particolare riguardo va posto all’hi-tech e al nome dell’azienda.

 

 

Quali sono i requisiti che l’imprenditore deve possedere?

I requisiti che bisogna avere sono i seguenti:

  • Buon spirito imprenditoriale;

  • Passione per l’informatica;

  • Conoscenze informatiche;

  • Capacità di mettersi in gioco;

  • Spiccate capacità relazionali.

 

Oltre a questi requisiti occorre non aver subito una condanna a pena restrittiva superiore ai 3 anni e non essere stato dichiarato delinquente o ad essere stato sottoposto a misura di sicurezza personale.

 

Aprire un internet point: servizi e costi

aprire-internet-point

Per poter avere successo non basta solamente avere una connessione ed un Pc, ma bisogna aggiungere ulteriori servizi. Oltre a quelli citati in precedenza, è necessario altresì puntare su servizi aggiuntivi.

Un esempio per rendere chiaro quanto detto? Eccolo: il locale deve essere fornito di servizio fax, stampante di alta qualità in modo tale da essere preparati nello stampare anche tesi universitarie. I costi poi non sono propriamente alti, tra la location e l’acquisto delle attrezzature la spesa si aggira intorno ai 15.000€ in su.

Naturalmente si possono integrare anche altri servizi come ad esempio, i corsi di formazione, fondamentali da frequentare, poichè nel caso in cui insorga qualche problema tecnico durante la navigazione, si è preparati nel risolvere il dilemma quanto prima senza che l’utente attenda l’arrivo del tecnico specializzato.

Da tenere presente che con la legge antiterrorismo del 2005 bisogna avere molta cura dei dati dei clienti.

 

Aprire un internet point: la pubblicità

Naturalmente per far si che più persone sappiano della nascita della propria  attività occorre sponsorizzarla. Al giorno d’oggi esistono moltissimi mezzi di comunicazione ma occorre scegliere quelli giusti.

Per pubblicizzare la propria attività perché non affidarsi a radio, tv, o ad internet? Anche il volantinaggio ad esempio rappresenta una valida ed efficace soluzione da prendere in considerazione.

 

Aprire un internet point: riepilogo

Per avviare un internet point di successo è necessario tenere in considerazione quanto segue:

  • Il luogo in cui aprire l’attività, possibilmente presso il centro storico della città o comunque sia dove l’afflusso di persone è particolarmente forte;

  • Il locale deve essere aperto tutti i giorni e 24 ore non stop;

  • Offrire in modo facile e veloce servizi di assistenza.

 

Per aumentare i guadagni si potrebbe pensare di introdurre anche cibi e bevande. Ma in questo caso i tempi per poter ottenere la suddetta licenza potrebbero essere molto lunghi. Se non si ha alcuna fretta allora è il caso di rivolgersi al commercialista per sapere tutto l’iter burocratico che occorre seguire.

In conclusione, avviare un internet point può essere una buona idea ma come tutte le attività commerciali che si rispettino occorre puntare sulla qualità dei servizi offerti.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest