• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Bonifico irrevocabile

 

bonifico-irrevocabile

L’utilizzo del bonifico irrevocabile si rende necessario ogni volta che c’è di mezzo la vendita di beni mobili ma soprattutto immobili ed è una garanzia sia per il venditore che per l’acquirente perché rappresenta una forma di pagamento che una volta sottoscritta non può essere ritirata oppure annullata.

 

 

Quando si utilizza il bonifico irrevocabile

L’esempio più classico nel quale entra in gioco il bonifico irrevocabile è quello del mutuo per l’acquisto di una casa: una volta che le parti in causa hanno trovato un accordo sul prezzo e sulle tempistiche del pagamento firmano un ordine di bonifico irrevocabile (detto anche ‘ordine irrevocabile di bonifico’): materialmente significa che il denaro necessario per l’acquisto non è ancora nella disponibilità di chi sottoscrive il mutuo, ma viene gestito direttamente dalla banca o dall’operatore finanziario su cui si appoggia per il mutuo stesso oltre che da un notaio, figura essenziale affinché l’operazione abbia buon fine visto che garantisce con la sua presenza sia l’interesse del venditore che del compratore.

Quindi se non intervengono problemi relativi all’ipoteca oppure a fallimenti in atto, la somma concordata verrà accreditata direttamente dalla banca (Unicredit, BNL, Intesa SanPaolo, MPS...) sul conto corrente indicato dal venditore.

 

 

Come funziona il bonifico irrevocabile

ordine-irrevocabile-di-bonifico

Come funziona materialmente l’operazione del bonifico irrevocabile?

Al venditore sarà consegnata la ricevuta del bonifico con l'indicazione del CRO (il Codice Riferimento Operazione) che permetterà di rintracciare facilmente l’operazione della banca ed è presentabile come prova del trasferimento di fondi.

Inoltre anche per un pagamento irrevocabile, se viene effettuato con addebito in conto, una garanzia ulteriore è rappresentata dalla copia dell’estratto conto stampata nella data e nell’ora del bonifico stesso per confermare al venditore che il pagamento non sia scoperto e la registrazione contabile dell’operazione sia stata effettuata. Ma visto che l’irrevocabilità del bonifico non rappresenta una garanzia assoluta, non sempre i venditori accettano di correre il rischio e quindi chi acquista deve verificare in anticipo che sia prevista questa possibilità.