• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come aprire un negozio di abbigliamento da lavoro e accessori antinfortunistica

 

aprire-negozio-abbigliamento-lavoro-antinfortunistica

Per avviare un negozio di abbigliamento da lavoro e accessori antinfortunistica serve avere molta dimestichezza con questo delicato settore ed in più anche una grande passione per l'abbigliamento professionale, nonché un'adeguata conoscenza delle sue caratteristiche e peculiarità.

Prima di iniziare questa nuova avventura professionale, è bene però capire quali sono i passi da compiere e soprattutto rendersi conto che c'è un investimento da fare da un punto di vista economico per aprire il proprio negozio.

Nel frattempo se avete ancora le idee annebbiate su quale attività fa per voi, vi segnaliamo un articolo dove potrete carpire info su come avviare varie attività lavorative, se invece siete decisi su questo settore non vi rimane che proseguire la lettura del testo.

 

 

I primi passi per aprire un negozio di abbigliamento da lavoro

abbigliamento-da-lavoro-negozio

Per avviare un negozio di abbigliamento da lavoro servirà scegliere e selezionare i marchi di riferimento. Fondamentale sarà avere una infarinatura generale sui prodotti da utilizzare in base alla Normativa vigente, in pratica bisogna "essere sul pezzo".

Ma, ancor prima, sarà vitale avere una sede in cui allestire il proprio negozio. Il locale deve essere dotato preferibilmente di un parcheggio per i clienti, inoltre deve essere abbastanza spazioso per l'implementazione di un piccolo magazzino oltre che un'attività di front office e di vetrina dei prodotti da commercializzare.

Una volta scelto il posto ideale per le vostre esigenze, allora dovrete iniziare i lavori per personalizzare la ditta e comunicare l'inizio dell'attività al Comune di competenza almeno un mese prima. Successivamente bisognerà procedere burocraticamente per mettere su la società e con l'apertura della partita IVA.

 

Iter burocratico per avviare un negozio di abbigliamento da lavoro

avviare-attivita-inps

Dopo aver aperto la propria posizione facendosi assegnare una partita IVA presso l'Agenzia delle Entrate e la Camera di Commercio competente si può procedere con l'iscrizione presso gli istituti INPS e INAIL per la scelta di eventuali dipendenti e per tutelarvi sotto un punto di vista burocratico. Sbrigati questi passaggi, non vi resterà altro che iniziare a scegliere quali devono essere i fornitori della vostra attività selezionando quelli più affidabili e ovviamente economici.

 

Il contatto con i fornitori

scelta-fornitori

Per aprire un negozio di abiti da lavoro e accessori antinfortunistica servirà contattare tutti i fornitori di questa speciale categoria di abbigliamento. Valuterete le offerte proposte delle singole case produttrici e sceglierete a quale tipologia di target dare risposte. Potreste ad esempio decidere di vendere delle divise per alberghi, per le strutture sanitarie oppure abbigliamento e attrezzature antinfortunistiche per operai o per addetti a determinati ruoli in un cantiere. Perché scegliere un solo settore? Potreste anche optare per commercializzare prodotti antinfortunistica per tutte le attività lavorative. Fatta questa decisione, farete il primo ordine e quindi servirà capire qual è la spesa iniziale che potrete sostenere.

Per iniziare un'attività di questo tipo bisogna considerare che bisogna investire un capitale di almeno 30 mila euro per avere già i primi prodotti pronti per la vendita nonchè per sbrigare le pratiche burocratiche. Fondamentale sarà dunque riveolgersi ad esperti del settore per farsi fare un business plan che contempli tutte le spese da affrontare, in modo da non avere in seguito spiacevoli sorprese o peggio rimanere senza budget.

In caso di problemi economici, potreste sempre rivolgervi ad un esperto contabile per gestire le spese della vostra nuova attività oppure ad un consulente finanziario che invece potrebbe indirizzarvi ad ottenere dei fondi europei, nazionali o regionali per avviare in tutta tranquillità un negozio di abbigliamento da lavoro.

 

 

Gestire e promuovere un negozio di abbigliamento da lavoro

sito-web-abbigliamento-lavoro-sicurezza

Rispetto ad un negozio che si occupa di abbigliamento casual, trendy o per eventi, vendere abiti da lavoro è un po' più complesso perché il target di riferimento cambia.

È per questo che per promuovere la vostra attività sarà obbligatorio andare a contattare direttamente aziende che potrebbero aver bisogno dei vostri prodotti, con una pubblicità ed un'attività di marketing che siano mirate e costruite su questo pubblico. Bisognerà rivolgersi perciò a degli esperti o a dei rappresentanti che potranno dialogare direttamente con le realtà che hanno bisogno di questo tipo di prodotto.

E' necessario costruire a tavolino una campagna marketing su questo target! Successivamente potreste decidere di affidarvi agli esperti anche per iniziare un'attività di promozione via web con la realizzazione di un sito (eurohatria.com è un ecommerce esempio) che possa espandere il vostro mercato.

 

Le possibilità di guadagno nel settore dell'abbigliamento da lavoro

Riuscire ad avviare un negozio di abbigliamento da lavoro è una bella sfida che vale la pena affrontare perché, sebbene l'investimento iniziale sia abbastanza elevato è anche vero che potrebbe esserci un buon ritorno economico.

Le aziende hanno necessariamente bisogno di questi abiti e accessori da lavoro ed in più ne hanno bisogno anche in maniera continuativa e con un ricambio più o meno costante. Se riuscirete ad accaparrarvi il giusto pubblico, entrerete in un circuito di aziende che si amplierà con il solo passaparola. Ciò potrebbe portare a degli introiti abbastanza elevati e quindi a grandi soddisfazioni. L'importante è non mollare alle prime difficoltà e magari chiedere un sostegno economico o l'accesso al credito per avviare il negozio nelle sue prime fasi.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest