• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Conto corrente giovani

 

conto-corrente-per-giovani

Tutti quanti sappiamo cos'è un conto corrente bancario tradizionale. In questo articolo vogliamo però approfondire una importante variazione del conto corrente, ovvero quello dedicato ai più giovani.

Cos’è e quali sono i vantaggi del Conto Corrente Giovani? Come funziona e chi può aprirlo?

Un Conto Giovani, come suggerisce il nome, è la soluzione ideale per i ragazzi di età compresa tra i 18 ed i 26 anni (alcune banche considerano fino a 30-35 anni compiuti) che intendono iniziare a mettere da parte i loro soldi risparmiando e facendo fruttare il proprio denaro. Risparmiando in che senso?

 

 

Conto Corrente Giovani: perché conviene

conto-corrente-giovani-lavoratori

In che senso il Conto Giovani fa risparmiare?

 

Vediamo perché conviene:

  • spese di gestione del conto ridotte al minimo;

  • condizioni agevolate per i prelievi presso gli ATM;

  • tassi molto vantaggiosi rispetto ai conti correnti classici;

  • canone ed imposta di bollo gratuiti (per gli studenti).

 

Il Conto Corrente Giovani viene gestito online: i giovani preferiscono il web allo sportello classico, non è un segreto per nessuno. Per questo motivo, il Conto Giovani in gran parte dei casi utilizza lo strumento dei social network (soprattutto Facebook e Twitter) per gestire il rapporto con i clienti e risolvere problemi direttamente da smartphone o PC.

 

I vantaggi di questo tipo di conto sono anche altri: spesso si può beneficiare di offerte particolari che la banca riserva ai nuovi clienti come:

  • Buoni carburante;

  • Buoni sconto da sfruttare presso alcuni marketplace online;

  • Smartphone e tablet in omaggio.

 

La gestione online del Conto Giovani

Avendo, generalmente, una disponibilità finanziaria limitata, i giovani devono essere invogliati ad aprire un conto corrente che sia più vantaggioso di altri. Che si tratti di studenti o giovani lavoratori, deve come minimo assicurare la gratuità di un determinato numero di operazioni al mese.

La gestione online (home banking) è un elemento che attira non poco i giovani, perennemente connessi al web: home banking e mobile banking sono musica per le loro orecchie.

 

Conto Corrente Giovani per studenti

conto-corrente-studenti-universitari

Gli studenti universitari godono di:

  • Costi ridotti per la gestione delle carte di pagamento (prepagata, carta di debito bancomat);

  • Gestione del conto e canone gratis;

  • Imposta di bollo rimborsata dalla banca;

  • Operazioni bancarie classiche come prelievi, versamenti o bonifici a costo zero;

  • Costi ridotti per accedere agli sportelli ATM;

  • Agevolazioni per i pagamenti tramite POS;

  • Servizio bancomat con sistema di sicurezza V-PAY;

  • Carta di credito / prepagata;

  • Sconti su mostre, spettacoli, viaggi, acquisto di PC o materiale informatico;

  • Prestiti agevolati per il finanziamento legato a master o corsi di formazione.

 

Conto Corrente per giovani lavoratori

conto-giovani

Per i giovani lavoratori il trattamento è il seguente:

  • Costi di apertura conto zero;

  • Canone mensile ridotto (da 1 a 5 euro al massimo);

  • Pagamento dell’imposta di bollo direttamente sul conto corrente (talvolta, rimborsata dalla banca);

  • Maggiori servizi rispetto agli studenti: oltre alla carta di credito e bancomat gratuito si aggiunge la domiciliazione utenze, l’accredito dello stipendio, il libretto degli assegni);

  • Costi ridotti per accedere agli sportelli ATM;

  • Servizio bancomat con sistema di sicurezza V-PAY;

  • Agevolazioni previste per i pagamenti tramite POS.

 

Le caratteristiche del migliore Conto Corrente Giovane

conto-corrente-giovani

Al giorno d’oggi, quasi tutti gli istituti bancari offrono il Conto Giovani e, tra tante proposte, è necessario capire quale conviene di più o, meglio, cosa offre il conto più conveniente di questo tipo.

Esigenze personali a parte riguardo alla quantità e qualità delle operazioni mensili previste, il Conto Giovani più conveniente è quello in grado di offrire gran parte dei servizi a costo zero (prelievi in Italia ed all’estero, carta di credito e carta bancomat).

 

Tra i servizi immancabili del miglior Conto Giovani, citiamo:

  • L’invio e la ricezione di bonifici;

  • Gli strumenti di gestione telematica (home banking e mobile banking);

  • La domiciliazione delle utenze domestiche, degli abbonamenti per Internet e telefonia.

 

Sono questi i servizi indispensabili per la completa ed autonoma gestione del Conto Corrente Giovani, da poter gestire da casa o da mobile no-stop, 7 giorni su 7 h24.

 

 

Conto Giovani e carta conto: le differenze

Per ricevere bonifici, farsi accreditare lo stipendio, effettuare pagamenti online o acquistare su Internet, anche a studenti e giovani lavoratori potrebbe bastare una semplice carta conto.

Il Conto Corrente Giovani, oltre ai vantaggi che abbiamo appena listato, torna utile per altri servizi previsti come la domiciliazione delle utenze (offerta da alcune prepagate ma non tutte) ma soprattutto per il fatto di appartenere alla categoria dei conti correnti, protetti dal Fondo di Tutela Interbancaria dei depositi fino a 100 mila euro. Una tutela, questa, non prevista per le carte prepagate.

Se, generalmente, il conto corrente è ideale per gestire cifre superiori al plafond delle prepagate (di solito, 10.000-30.000 euro), il Conto Giovani è stato pensato per i ragazzi maggiorenni (fino ad un’età di 35 anni) che non hanno messo su famiglia, lavoratori o studenti che necessitano di uno strumento attraverso cui ricevere la retta mensile dalla propria famiglia, pagare l’affitto, i libri, l’iscrizione alla facoltà, ecc.

 

Conto Corrente Giovani: come aprirlo

conto-corrente-studenti

L’apertura di un Conto Giovani è del tutto simile a quella di un conto corrente bancario tradizionale. La banca richiede la carta d’identità (o un altro documento di riconoscimento valido) ed il codice fiscale.

Per aprire il Conto Corrente Giovani è possibile recarsi allo sportello oppure procedere all’apertura online inviando i dati personali e compilando un form apposito sul sito della banca scelta.

Una terza alternativa consiste nel richiedere l’apertura del conto telefonicamente, parlando con un operatore. In quest’ultimo caso, dopo la richiesta, il nuovo cliente riceverà per posta l’intera documentazione della banca, dovrà firmarla e spedirla per accettazione.

 

Conto Corrente Giovani: bonifici

In che modo vengono trattati i bonifici nei conti correnti per giovani?

La prima domanda che si pongono i giovani, quando pensano di dover eseguire bonifici tramite Conto Corrente Giovani, è “Quanto costano?”.

Come abbiamo visto, per gli studenti universitari effettuare bonifici online non costa nulla e lo stesso vale per i giovani lavoratori. Le banche si fanno una concorrenza spietata ed il loro intento è attirare più giovani possibile nella loro filiale (una sostanziosa fetta di mercato): di conseguenza, in base alle migliori offerte che si possono trovare online, il bonifico è a costo zero.

Lo è non soltanto per questioni di competitività tra banche ma anche perché viene eseguito online.

Il procedimento è lo stesso del bonifico online associato ad un conto corrente tradizionale, pure questo offerto spesso dalle banche a costo zero.

Basterà accedere al proprio account sul sito della banca, compilare un form apposito inserendo i seguenti dati del beneficiario:

  • Nome e cognome;

  • Eventuale partita IVA o codice fiscale:

  • L’IBAN.

 

A questi dati l’ordinante dovrà aggiungere i propri dati personali con un numero di documento d’identità valido, l’importo da versare, la causale e la data del bonifico (maggiori informazioni su come compilare un bonifico).

I Conti Correnti Giovani più gettonati sono Hello! Money di Hello Bank!, Widiba, Webank, il Conto Corrente Digital e Conto Yellow di Che Banca, Conto Adesso di Crédit Agricole Italia proprio perché tutti prevedono il servizio bonifico online gratuito, oltre ai prelievi gratis e zero spese all’anno.

Se, invece, i bonifici vengono eseguiti allo sportello il costo varia da 2 a 5 euro.

 

Conto corrente giovane: le banche sicure

conto-corrente-giovani-banche-solide

Oltre a confrontare le diverse offerte sui siti ufficiali delle migliori banche italiane per valutare quale sia il Conto Corrente Giovani più adatto alle proprie esigenze, è importante controllare periodicamente quali sono le banche sicure, classificate come tali da liste ufficiali pubblicate su siti accreditati, provenienti da fonti attendibili.

Le banche affidabili, solide e sicure - secondo la classifica della BCE e quella dell’Università Bocconi di Milano - devono rispondere ai seguenti parametri per superare l’esame:

  • Il Cet1 (Common Equity Tier 1) che misura la solidità di una banca o istituto di credito attraverso il rapporto tra capitale ed attività impiegate sul mercato (potete consultare l'elenco aggiornato delle banche più sicure in Italia su secondo il Cet1 su finanza.economia-italia.com);

  • La soglia di capital guidance di Cet1 ratio.

 

Secondo la classifica dell’Università Bocconi di Milano gli indici da prendere in considerazione sono:

  • I tre indicatori della patrimonializzazione (Cet1, Tier 1, Total capital ratio) ovvero della vigilanza europea sulla solidità;

  • Redditività sul totale attivo (margine di interesse + saldo da commissioni ed altri ricavi;

  • Andamento in Borsa.

 

Sulla base degli essenziali requisiti BCE patrimoniali e di gestione dei rischi, al momento sono cinque le banche considerate più sicure in Italia:

  • Intesa Sanpaolo;

  • Unicredit;

  • UBI Banca;

  • Credem;

  • Bper.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest