• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Aprire showroom arredamento di design

 

showroom-design-mobili-originali

La scelta dei complementi d'arredo è davvero molto ampia e quando si deve necessariamente arredare una stanza, oppure un ufficio o un appartamento, spesso si riesce a concentrare un grande budget su elementi particolari e davvero innovativi in modo da rendere un qualsiasi locale unico sotto vari punti di vista.

Il forte interesse che ruota intorno al mondo del design e dell'arredamento sta offrendo una vera e propria opportunità di business ai giovani o a chi ha deciso di cambiare completamente lavoro. Per tale motivo in molti decidono di aprire un negozio di complementi d'arredo di design e originali. Si tratta di una scelta molto coraggiosa, ma allo stesso tempo, innovativa e vincente, in quanto ci si rivolge a un pubblico vario e si ha la possibilità di guadagnare investendo su una cosa che piace e che sicuramente, sarà in grado di dare soddisfazioni se fatta nella maniera corretta e seguendo una serie di consigli. Per aprire un negozio di complementi d'arredo di design però, bisogna essere innanzitutto, competenti e appassionati del settore. Prima di incominciare la nostra guida vi consigliamo di leggere questa pagina dedicata all'apertura di varie attività.

 

 

I segreti per aprire un negozio di complementi d'arredo di design

negozio-mobili-originali

Per aprire un negozio di complementi d'arredo originali, a volte, c'è bisogno di un investimento alquanto cospicuo ed è per questo che bisognerà stilare un business plan e decidere le spese che necessariamente dovranno essere eseguite in principio. Nel caso in cui ci siano difficoltà ad investire determinati liquidi, allora si potrebbe chiedere l'aiuto di un socio finanziatore, in grado di darvi una mano da un punto di vista economico.

L'apertura del negozio di complementi d'arredo di design vi comporterà una spesa alquanto alta, che potrebbe anche aggirarsi intorno ai 100 mila euro, perché avrete la necessità di scovare una serie di accessori unici e preziosi, dal design ricercato, che hanno un costo relativamente alto, rispetto ai classici complementi d'arredo disponibili sul mercato dell'arredamento. Oltre alla difficoltà di natura economica, che potrebbe essere anche risolta chiedendo un finanziamento, si hanno anche tutta una serie di difficoltà di tipo burocratico da affrontare per l'apertura di un negozio di complementi d'arredo originali. Per cercare di risolvere, da una parte la questione finanziaria e dall'altra la questione burocratica, si potrebbe optare di affidarsi ad un franchising e di conseguenza, si avrebbe la possibilità di ridurre il costo iniziale e contestualmente, anche garantire più leggerezza da un punto di vista amministrativo. Se invece avete deciso di armarvi di pazienza e di buona volontà o di intraprendere quella difficile strada dell'apertura al mondo del lavoro in proprio, i passaggi burocratici da seguire, sono molti.

 

Scelta della location

aprire-negozio-complementi-arredo-design

Aprendo un negozio di complementi d'arredo originali e di design si ha l'opportunità di avviare un'attività molto redditizia. Innanzitutto per ottenere lo sperato successo è fondamentale scegliere perciò una location che sia adeguata innanzitutto e che abbia a disposizione un ampio spazio per l'esposizione e contestualmente, anche la possibilità di parcheggiare e di garantire quindi degli ottimi riscontri, da un punto di vista dei locali. Sarà importante anche avere a disposizione un magazzino di dimensioni medio-grandi, dove conservare la merce.

 

 

Passaggi burocratici per aprire un negozio di complementi d'arredo di design

avviare-showroom-design

Bisognerà prendere in considerazione la spesa necessaria per l'assunzione di personale e quindi, si avrà tutto pronto per fare finalmente l'iscrizione alla competente Camera di Commercio e poi, aprire una partita iva con tutta una serie di costi iniziali come quelli anche richiesti per l'iscrizione presso l'INAIL, e presso l'Inps, così da poter gestire sia i contributi previdenziali, che quelli assicurativi, legati ad eventuali possibili infortuni sul lavoro.

Una volta terminate queste fasi, allora ci sarà l'obbligo di comunicare al Comune di appartenenza, 30 giorni prima dell'inizio attività, quello che avete intenzione di far partire e poi successivamente dovrete pensare ad arredare ed allestire il negozio di complementi d'arredo di design. È evidente che questo tipo di attività richiede comunque un impegno ed uno sforzo da un punto di vista dello stile e del design: la forma sarà importantissima, ed ecco perché non si potrà certo badare a spese.

 

Scelta dei fornitori

Visto che si tratta di un tipo di negozio abbastanza particolare, dove lo stile, la tendenza e le idee di design la faranno da padrona, sarà importante scegliere i giusti fornitori. E' per questo che dovete cercare di diventare sempre più competenti del settore dell'arredamento ed in più, cercare di identificare sul mercato quali saranno le nuove tendenze e di coglierle in modo tale da diventare un punto di riferimento per il mercato dei complementi d'arredo eccentrici, originali e soprattutto, unici nel loro genere. Vi potrà aiutare sicuramente la partecipazione ad eventi e fiere di settore, nonché l'aiuto di esperti che potranno insegnarvi molto sul da farsi.

 

Una campagna marketing per lanciare l'attività

tavoli-di-design

Lo strumento del web e anche quello della classica cartellonistica stradale, o la pubblicità sulla carta stampata, saranno la chiave vincente per riuscire ad attirare il pubblico attraverso la ricerca di particolari complementi d'arredo. Sicuramente, anche un'inserzione su siti specializzati, oppure su giornali e riviste del settore design, potrebbero aiutare molto e quindi, il consiglio è di non lasciarsi nelle mani del caso, ma affidarsi a professionisti del settore che sapranno guidarvi nel complesso mondo del design. Se fatto bene, in maniera professionale, anche un sito web è una perfetta vetrina per la vostra attività (ad esempio vi segnaliamo newtableconcept.com, sito vetrina di un'azienda che produce tavoli a scomparsa originali e di design). Fondamentale sarà rivolgersi ad agenzie SEO di provata affidabilità e serietà. I costi per un sito web di arredamento partono da un minimo di 1000€ fino ad un massimo di 10k€ per portali elaborati con centinaia di schede tecniche di prodotti e con forte attività SEO on-page e off-page per indicizzare al meglio le pagine.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest