• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come aprire una clinica oculistica

 

aprire-clinica-oculistica

Se il vostro sogno è quello di aprire una clinica oculistica, allora dovete avere i requisiti necessari per avviare questo tipo di attività. A differenza di altri tipi di attività personali, ovviamente bisogna essere un medico oculistico, oppure avere nel proprio ambulatorio un dottore specializzato in questa disciplina per riuscire ad avere tutti i permessi necessari per aprire una clinica oculistica.

Inoltre, reperire tutte le autorizzazioni obbligatorie per legge ed avere tutte le carte in regola, non sarà sicuramente un gioco da ragazzi e per questo, c'è bisogno che vi armiate di impegno e di buona volontà per dare il via a questo progetto, così ambizioso quanto interessante. Prima di iniziare la mini guida vi suggeriamo di leggere gli altri articoli dedicati all'argomento come avviare attività.

 

 

La distinzione tra studio medico oculistico e clinica oculistica

Innanzitutto bisogna chiarire che, quando si parla di studio medico oculistico, si intende un'attività in cui il professionista abilitato dia il suo apporto intellettuale ed anche professionale, ai pazienti in termini di consulenze. La clinica o l'ambulatorio invece, presuppone la presenza di attrezzature ed autorizzazioni necessarie per dare il via anche ad una cura invasiva e specifica per l'eventuale patologia in ambito oculistico.

Questa distinzione è fondamentale, non solo per i vostri potenziali clienti, ma anche perché bisogna mettere in campo una serie di pratiche per iniziare ad aprire una clinica oculistica, mentre invece lo studio medico non richiede particolari autorizzazioni, se non dei requisiti professionali.

 

L'iter burocratico per aprire una clinica oculistica

aprire-ambulatorio-oculistico

Bisogna mettere in chiaro che per avviare una clinica oculistica dovete avere i requisiti necessari, ovvero la specializzazione e l'abilitazione professionale nell'ambito oculistico. Questa documentazione dovrà essere presentata all'Asl, che potrà dare il suo parere positivo o contrario all'apertura della vostra clinica oculistica. Inoltre, sarà importante chiedere l'adeguamento dei locali scelti in termini non solo igienico-sanitari, ma anche per quanto concerne ad esempio, gli impianti idraulici, termici, elettrici, eccetera. Inoltre, servirà anche il parere regionale per avere l'okay definitivo all'apertura della vostra attività.

 

I costi per l'apertura di una clinica oculistica

locale-clinica-oculistica

Aprire una clinica oculistica richiede un investimento iniziale abbastanza cospicuo, in quanto comunque servirà comprare tutta una serie di apparecchiature specializzate nel settore medico che costano molto. Parliamo dell'ordine di qualche milione di euro, considerando solo l'attrezzatura, il locale, l'adeguamento alla Normativa vigente.

Una volta aperta la società di riferimento della vostra clinica e scelto un nome da registrare, bisognerà anche assumere del personale in quanto, all'interno di un ambulatorio oculistico è necessario avere a portata di mano, non solo il medico specializzato nel settore oculistico, ma anche gli infermieri e impiegati amministrativi che possano gestire la parte burocratico amministrativa dell'azienda che avete deciso di aprire.

Una delle spese che dovete sicuramente prendere in considerazione, è quella del locale. Infatti avrete bisogno di molto spazio e per questo motivo dovete calcolare mensilmente un affitto medio-alto che varia dai 5 ai 7000 euro, per l'apertura della vostra attività con spazi adeguati ed anche autorizzati, da parte degli enti preposti a livello regionale. È chiaro che avrete bisogno di investire una somma notevole per cercare di tenere sempre sotto controllo il rispetto del budget che avete a disposizione. E' bene organizzare un business plan che vi possa aiutare nella gestione delle spese iniziali.

 

 

Aiuto finanziario per aprire una clinica oculistica

clinica-oculistica

Per aprire una clinica oculistica potete anche chiedere un prestito ad un istituto bancario o altrimenti scegliere di affidarvi ad un socio finanziatore, che possa condividere il sogno, insieme a voi ed aiutarvi da un punto di vista finanziario: ma è chiaro che poi, successivamente, i guadagni saranno divisi.

Inoltre, dovete sempre fare attenzione ad avere tutto in regola secondo la normativa vigente in quanto una clinica oculistica ha bisogno di avere tutta la documentazione idonea per funzionare in maniera corretta e sotto l'occhio attento delle autorità preposte. Con la salute, infatti, non si scherza.

 

Una campagna marketing per lanciare la vostra attività

sito-clinica-oculistica

Una volta che avete aperto la vostra Clinica Oculistica allora, il consiglio è quello di mettere online subito un sito internet che possa fungere da mappa per i vostri clienti potenziali, per capire quali sono i servizi garantiti nella vostra struttura ambulatoriale (nell'esempio il sito della clinica oculistica Visionfuture.it). Una clinica oculistica deve obbligatoriamente avere un sito professionale completo in tutti i suoi aspetti e per tale motivazione l'imprenditore dovrà rivolgersi ad agenzie specializzate nel SEO e nella programmazione. Il costo di un sito professionale va da poche migliaia di euro per un portale vetrina a decine di migliaia di euro per un portale con numerose pagine e soprattutto con tanto lavoro SEO on-page e off-page, il tutto per indicizzarlo al meglio sul motore di ricerca Google.

Inoltre poi, è consigliabile anche promuovere una campagna di tipo tradizionale con manifesti e pubblicità su carta stampata, per fare in modo che i potenziali clienti e quelli della zona, possano trovarvi con facilità. Un valido strumento di marketing specialistico per questo settore, riguarda la possibilità di indire una serie di corsi informativi in ambito medico ed in particolare, sul ramo oculistico per fare in modo di promuovere non solo la vostra professionalità, ma anche le competenze che la clinica riesce a mettere in campo.

 

Le convenzioni con le aziende sanitarie locali

come-avviare-clinica-oculistica

Per funzionare in maniera corretta e soprattutto per garantirsi una percentuale di pazienti tale da poter ottenere un successo quasi immediato, il consiglio è sempre quello di convenzionare la vostra Clinica Oculistica con l'ASL.

L'ASL convenzionerá alcune prestazioni previste nel welfare di base regionale, in modo tale che voi non dovrete cercare più i clienti in maniera diretta ma sarà la stessa Asl a mandarli nelle sedi specializzate. Ovviamente questo farà in modo che molte persone gireranno per la vostra clinica, però se oltre alle convenzioni Asl, garantireste anche una serie di attività extra, magari investendo nel lungo periodo, ne gioverete sicuramente i termini di guadagno. Economicamente parlando i rientri saranno molto più alti e il gradimento dei pazienti per la vostra attività, crescerà giorno dopo giorno.

 

Conclusione

Stabilendo un aggiornamento costante e l'investimento in periodi medio lunghi di cifre considerevoli per acquisire macchinari ed ampliare il servizio, sicuramente la vostra Clinica Oculistica sarà un investimento che vi permetterà di guadagnare molto bene.

Se avete intenzione quindi di aprire una clinica oculistica ed avete a disposizione un budget tale da poter affrontare i costi iniziali di gestione, ovvero una spesa che varia tra i 50 ed i 150 mila euro, allora sicuramente riuscirete a creare un business specialistico e valido anche da un punto di vista economico.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest