• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come diventare istruttore di kitesurf

 

Il kitesurf, o kitesurfing, è uno sport che sta diventando sempre più popolare anche da noi.

La sua pratica, che gli estimatori considerano inebriante, consiste nel lasciarsi trainare sul mare da una tavola munita di una vela (kite) sospinti dal vento.

Nel percorso, a seconda della propria abilità, si possono compiere salti ed acrobazie più o meno spettacolari.

Non esiste un solo tipo di kitesurf, in quanto esso si differenzia in vari stili, fra cui, solo per citare un paio di esempi tra i più gettonati, il Freestyle e il Race.

Come avrete capito, seppur indubbiamente divertente ed eccitante, il kitesurf è tutt'altro che facile ed infatti è considerato uno sport estremo.

Per imparare e, soprattutto, poterlo fare in sicurezza, è necessario frequentare un apposito corso.

E qui veniamo al punto che ci interessa: diventare istruttore di kitesurf può essere, se si è portati e, meglio ancora, se lo si pratica già, un'ottima opportunità di lavoro.

Ormai, salvo i divieti in alcune località durante la stagione balneare, nella maggior parte delle spiagge italiane è consentito praticarlo tutto l'anno, un aspetto che certamente è positivo anche per chi lo insegna.

Ma come si diventa istruttore di kitesurf?

Ecco tutto quello che c'è da sapere in proposito. Prima però ti voglio consigliare la lettura di molti altri articoli focalizzati su come avviare molte altre attività lavorative: clicca qui!

 

 

I corsi per diventare istruttori di kitesurf

come-diventare-istruttore-di-kitesurf

Dunque avete davvero deciso di diventare istruttori di kitesurf, ma non sapete come si fa?

Innanzitutto, lo abbiamo anticipato, è indispensabile seguire un corso.

Vi starete chiedendo quale: ebbene, non dovete far altro che una ricerca su internet per scoprirlo.

Proprio così, la rete pullula di siti e pubblicità in tal senso.

Ovviamente è possibile non solo avere informazioni, ma anche iscriversi direttamente online.

Prima di farlo tuttavia, analizzate con calma tutte le proposte e valutatele attentamente per vedere quale faccia di più al vostro caso e quale vi sembri la più affidabile.

Assicuratevi che le indicazioni siano precise e dettagliate, così come il prezzo, che deve essere rigorosamente espresso e senza alcuna possibilità di equivoci, onde evitare di dovervi ritrovare con spiacevoli maggiorazioni al momento di pagare.

Premesso ciò, accertatevi anche che il corso sia riconosciuto e che rilasci il relativo brevetto di istruttore di kitesurf.

Ma in cosa consiste, esattamente, un corso di kitesurf?

Pur con qualche distinzione fra l'uno e l'altro, esso deve necessariamente avere sia i contenuti formativi che gli esercizi veri e propri.

La durata è variabile.

Al termine del corso, il candidato deve aver sviluppato e totalmente acquisito tutte le conoscenze principali che riguardano la disciplina del kitesurf a 360°, ovvero, oltre alla tecnica, anche la psicologia che deve sostenerla e, naturalmente, le norme sulla sicurezza e sull'organizzazione.

Il training è, pertanto, sia teorico che pratico.

Generalmente i corsi per diventare istruttori di kitesurf sono riservati ad un numero ristretto di partecipanti pertanto, se le richieste sono molte, si fa una selezione in base a determinati criteri, ad esempio ai primi che versano la quota di iscrizione, alla valutazione dei test pre online ed altro ancora.

 

 

Prerequisiti per partecipare ai corsi

diventare-istruttore-kitesurf

Per diventare istruttori di kitesurf e quindi accedere al relativo corso, è necessario possedere determinati prerequisiti.

Alcuni, ad esempio quello dell'età minima per partecipare, sono generali, altri dipendono invece dall'ente al quale ci si rivolge.

 

In linea di massima, essi sono i seguenti:

- essere maggiorenni, ovvero avere un'età minima di 18 anni;

- saper fare kitesurf da un certo periodo di tempo e certificarlo. Saper eseguire già talune abilità;

- avere l'attestato di Assistente Istruttore (A.I.T.C);

- avere l'attestato di primo soccorso MFA o CPR;

- di solito, prima di poter essere accettati a frequentare il corso vero e proprio, è richiesto che il candidato effettui e superi alcuni test online;

- sembra scontato, ma lo ribadiamo in quanto tassativo: il soggetto deve essere in grado di leggere e scrivere perfettamente nella lingua del corso;

- in genere, si deve firmare un modulo di sgravio responsabilità;

- riguardo l'attrezzatura, a volte viene fornita, ma più spesso è il candidato a dover portare con sé tutto ciò che serve, ovvero il kite, il trapezio, la tavola e gli accessori di sicurezza, cioè il caschetto e il giubbotto salvagente.

 

Diventare istruttori di kitesurf: alcune cose da sapere e luoghi comuni da sfatare

Il primo mito da sfatare per quanto riguarda il kitesurf è che esso, nel caso si voglia fare l'istruttore, è un lavoro e non una "pacchia" come alcune persone erroneamente credono.

Un conto è dilettarsi in questa disciplina perché ci piace, un altro è insegnarlo agli altri per professione.

Insomma, ci vogliono capacità, impegno e professionalità come per qualsiasi altro mestiere.

Non badate a chi vi dice che l'istruttore si diverte perché tanto sta tutto il giorno a fare kite, perché non è vero.

Generalmente infatti, esso insegna ma non pratica.

Lo possiamo paragonare ad un allenatore, che deve soprattutto insegnare agli allievi e solo di tanto in tanto, proprio a tal fine, mostra ad essi la corretta esecuzione di un movimento o di un passaggio.

E passiamo ad un altro errore che si commette, ovvero quello di ritenere che l'istruttore di kitesurf, in fondo, debba soltanto prendere il sole mentre guarda i suoi allievi.

 

 

Sbagliatissimo e, nel caso ci sia qualcuno che lo fa, bisogna evitarlo come la peste!

 

corsi-kitesurf

Gli allievi, innanzitutto, devono essere seguiti con moltissima attenzione durante i corsi di kitesurf e poi l'impegno non permette di certo di rilassarsi così tanto!

Ovviamente si verificano, come accade in qualsiasi lavoro, giornate più calme, ma nella maggior parte di esse si deve correre, eccome!

Tenete presente che si tratta di una disciplina che comporta un certo grado di rischio, pertanto, soprattutto quando capita, e succede spesso, che più allievi abbiano problemi contemporaneamente, si deve essere molto responsabili e pronti a risolvere la situazione, il che richiede, come è evidente, un certo dispendio di energie ed anche uno stress psicologico notevole.

Non sottovalutate inoltre, il fatto che spesso si debba praticare il kite in situazioni meteorologiche difficili, in particolare il vento forte ed il freddo, condizioni in cui l'attenzione e la concentrazione devono essere massime.

Insomma, fare l'istruttore di kitesurf, ormai lo avrete capito (si spera!) non è un hobby né un passatempo, ma una professione in cui la competenza, la serietà e l'impegno sono fondamentali per riuscire a svolgerla come si deve.

Volete sapere infine l'ultimo mito da sfatare, ma stavolta in positivo?

Anche se tanti pensano che l'istruttore di kitesurf si possa fare solo da giovani, non è così e infatti molte persone mature si cimentano con passione e successo in questo mestiere.

L'importante è essere consapevoli dei propri limiti fisici e non strafare.

Per il resto la maturità, con quella buona dose di saggezza e di esperienza che porta con sé, è solo un vantaggio.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

 

azimo-recensione-guida

Cliccando sul banner vai direttamente su Azimo, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest