• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come avviare un'attività professionale

 

come-avviare-una-attivita-professionale

Non sarebbe bello poter lasciare il tuo lavoro, essere il capo di te stesso e guadagnare uno stipendio comodamente da casa o dal tuo ufficio? La buona notizia è che con un po' di pianificazione e un investimento iniziale tutto è possibile!

 

Esaminiamo alcuni passi importanti da seguire per avviare un'attività professionale.

  1.  Competenze

Non tutti sono tagliati per la sfida di iniziare la propria attività.

Ci sono diversi tratti della personalità che sono comuni tra gli imprenditori di successo, tra cui la disciplina, la frugalità, l'autostima, le buone capacità comunicative, l'umiltà, l'onestà e l'integrità, motivazione e ottimismo, tutte doti di cui dovrai essere in possesso o sviluppare per avviare la tua attività professionale.

Gestire la propria attività può significare affrontare giorni lunghi e imprevedibili, con poca tregua finché non si inizia a realizzare un profitto. Raggiungere questo traguardo può richiedere anni.

 

 

Dovrai essere:

  • Appassionato: senza la passione sarà difficile oltrepassare anche il minimo ostacolo;

  • Preparato a fare sacrifici: avrai meno soldi da spendere e potresti dover rinunciare agli hobby e alle attività sociali, almeno nella fase di avvio della tua nuova attività. Assicurati che anche la tua famiglia sia pronta per i cambiamenti;

  • Buona gestione del rischio: potrebbe essere necessario del tempo per sviluppare un flusso costante di entrate;

  • Aperto all'apprendimento di nuove competenze: potrebbe essere necessario essere amministratore delegato della società, contabile, addetto alle vendite e addetto alle pulizie prima di assumere personale specializzato o consulenti.

 

  1.  Scrivi un business plan

Prima di lasciare il tuo lavoro per diventare un libero professionista, devi prima pensare a un prodotto o un servizio che genererà un flusso costante di entrate. Dovresti concepire un piano che metta le tue conoscenze, esperienze e competenze da usare nel modo più redditizio possibile.

 

Non esiste una formula adatta a tutti per scrivere un piano aziendale, ma ci sono alcuni elementi fondamentali che dovresti prendere in considerazione:

  • Sii chiaro e concentrato su ciò che vuoi ottenere, questo aiuterà a preparare la tua squadra verso un obiettivo comune;

  • Scegli il tipo di business plan che funziona per te: potresti scegliere un documento o valuta se un business canvas potrebbe funzionare meglio, fai in modo di essere conciso e chiaro;

  • Mantieni i tuoi obiettivi realistici e pertinenti a ciò che sta accadendo nell'economia e nel tuo settore;

  • Fai un'analisi per determinare i tuoi punti di forza, i punti deboli, le opportunità e le minacce nel tuo settore;

  • Chiedi al tuo consulente o mentore di rivedere il tuo piano e di darti feedback e suggerimenti per migliorare.

 

  1.  Struttura la tua attività

avviare-nuova-attivita-professionale

Dovrai anche trovare una struttura formale per la tua attività.

Le strutture più comuni sono un'azienda, una ditta individuale o una società di persone.

Se stai per avviare un'attività professionale, probabilmente potresti aver bisogno di instaurare una partnership o creare una società, a meno che tu non stia pensando di gestire la tua nuova attività da solo come libero professionista, almeno in fase iniziale.

In questo caso la struttura formale per la tua attività sarà quella di ditta individuale, ma è più opportuno rivolgerti ad un commercialista per individuare la formula più appropriata per metterti in proprio.

 

 

  1.  Fai un'accurata ricerca di mercato

Impara tutto ciò che puoi sul settore senza doverlo fare fisicamente.

Segui corsi, leggi libri, guarda o ascolta interviste con influencer.

Rendi questa una priorità quotidiana per te stesso: più conosci il tuo mercato, più sarai sicuro di te, più sarai una forza da non sottovalutare.

Una volta che conosci il tuo mercato, il prossimo passo importante è quello di familiarizzare con qualcosa che è quasi più importante: il tuo cliente.

A questo punto, dovresti già avere un'idea di come è il tuo mercato di riferimento, ma è ora di fare un tuffo nel loro mondo e imparare i loro comportamenti in ogni modo possibile. Dalle analisi generali del comportamento dei clienti alla ricerca più specifica del tuo mercato, puoi imparare molto e mettere a punto le strategie per offrire nel modo giusto i tuoi servizi distinguendoti al tempo stesso dalla concorrenza.

 

  1.  Testa la tua idea e tuoi servizi

Prima di portare la tua nuova attività sul mercato faresti meglio a sottoporla a prove adeguate.

Indipendentemente dal fatto che tu stia fornendo un servizio o un prodotto, testalo con i tuoi amici e conoscenti per farti un'idea di come sarà l'esperienza per il tuo cliente.

Chiedi un feedback e ascolta ciò che i tuoi amici hanno da dire su ciò che potrebbe aver reso l'esperienza più piacevole. Analizza questi dati e prova a migliorare ciò che hai da offrire.

 

  1. Formalizza la tua attività

Brevetti e altre restrizioni legali possono trattenere anche le idee più ambiziose, quindi assicurati di regolarizzare la tua attività. Molte piccole aziende diventano LLC (società a responsabilità limitata)  ma non è detto che questa formula vada bene o sia la più appropriata anche per la tua nuova attività, il tuo consulente legale saprà indirizzarti verso la soluzione migliore.

Oltre a questo, dovrai anche richiedere eventuali licenze necessarie per operare legalmente.

Il numero e i tipi di licenze dipenderanno da dove vivi e dal tipo di attività che stai cercando di avviare.

 

  1.  Assicurati di avere un budget iniziale

come-mettersi-in-proprio

Per avviare un'attività professionale avrai bisogno di denaro, un piccolo budget iniziale che ti consentirà di sostenere le spese almeno per i primi mesi, fino a che non maturerai entrate più cospicue. Se non hai risparmi su cui contare puoi sempre rivolgerti ad una banca o ad un investitore, puoi anche fare affidamento sulla tua famiglia o su amici e conoscenti: chiedi loro un anticipo per affrontare gli oneri economici del primo periodo.

 

  1.  Crea il tuo marchio

Il tuo logo sarà una delle parti più memorabili della tua attività, quindi assicurati di farlo bene e che tutte le altre risorse siano allineate.

Il tuo slogan, la tavolozza dei colori del sito web, i biglietti da visita e molto altro devono corrispondere allo stile del tuo marchio e della tua attività.

Colori e caratteri possono parlare più delle semplici parole, quindi assicurati che il tipo di carattere scelto rimanga coerente tra i canali social del tuo marchio, il sito web e altri materiali di marketing.

 

 

  1.  Crea un sito o un blog

Finché non avrai ufficialmente lanciato la tua attività, avrai bisogno che i tuoi potenziali clienti siano sempre aggiornati, di qui l'importanza della creazione di un sito web ben strutturato.

Questo sarà il fondamento della tua presenza online, la base da cui diffonderai il tuo messaggio.

Hai bisogno di un sito web che sia tanto professionale quanto te.

Nelle fasi iniziali, poiché desideri creare il tuo primo database di potenziali clienti, un must per il tuo sito Web è un modulo di registrazione. Ciò consentirà alle parti interessate di aggiungere il proprio indirizzo email in modo che possano ricevere le tue newsletter quando desideri condividere un aggiornamento. Dovrai anche aggiungere un modulo di contatto diretto, in quanto potrebbero esserci alcune query o potenziali partner commerciali che desiderano mettersi in contatto con te.

Avviando un blog sul tuo sito web potrai inoltre parlare del tuo settore in qualità di esperto: bloggare regolarmente può aiutare a indirizzare il traffico verso il tuo sito web.

Mantieni aggiornati i tuoi abbonati con le newsletter sulla tua attività: che si tratti di una festa di lancio, di un aggiornamento della disponibilità del prodotto o di un nuovo post sul blog, l'email marketing è uno strumento incredibilmente potente per ottenere e mantenere l'attenzione.

 

  1. Sfrutta i social

come-avviare-un-nuovo-lavoro-consigli

Sei pronto ad attirare l'attenzione sulla tua attività?

È tempo di approfittare dei social media e dei suoi potenti strumenti.

Ti consigliamo di creare account di social media dedicati per la tua attività in modo che non interferiscano con i tuoi account personali.

Sfrutta tutti i contatti sui social media che potresti già avere e inizia a interagire con loro.

È anche una buona idea trovare qualcuno che hai incontrato durante gli eventi di networking che potresti aver frequentato e iniziare a seguirlo, in poche parole dovrai costruire lentamente e in modo sicuro una community con persone del settore o interessate alla tua attività.

 

Non aver paura di sperimentare e fare errori.

Fallire in uno sforzo ben eseguito non è una catastrofe se ne hai imparato una lezione.

Diversi imprenditori di successo hanno dovuto fallire prima di arrivare dove sono oggi.

Consideralo parte del viaggio.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest