• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come aprire un'attività di autorimessa

 

aprire-parcheggio-auto

Hai deciso di aprire un attività di autorimessa? Vuoi davvero lanciarti nel mondo delle auto e di tutti i servizi che servono questo settore? Esistono una serie di passaggi da effettuare per garantire l'apertura di un'attività che sia funzionale e, soprattutto ottimale, sia nella sua gestione ma anche nel contenimento dei costi e nell'ottica di un grande successo di tipo imprenditoriale.  Non sarà facile lanciarsi nel mondo delle autorimesse e per farlo in maniera corretta, sarà importante garantire il rispetto di tutti quelli che sono i passaggi obbligatori per legge, oltre ad avere le autorizzazioni per aprire un'autorimessa, che sia pubblica, oppure privata. Prima di incominciare ti segnaliamo un articolo che spiega come avviare tantissime altre attività.

 

 

L'organizzazione delle spese e i primi passi

Così come accennato, è importante organizzare tutto il lavoro da effettuare per aprire la propria attività di autorimessa in modo da poter ottenere un quadro chiaro della situazione, ancora prima di muovere i passi necessari per l'apertura dell'attività. Prima di iniziare quindi, sarà fondamentale redarre un business plan che vi permetterà di avere sotto controllo le spese da effettuare, gli investimenti necessari per avviare l'attività di autorimessa.

Uno dei passaggi chiave per avviare questo genere di attività, riguarda la scelta e l'organizzazione dei locali. Se si tratta di un'autorimessa di tipo privato, sarà fondamentale scegliere di locali che abbiano la destinazione d'uso adeguata per questo genere di attività e poi, bisognerà anche avere la concessione di suolo pubblico fondamentale per le rimesse, perché la legge prevede che siano adeguate soprattutto in merito alla normativa vigente, in materia di prevenzione degli incendi. Successivamente poi, si potrà procedere richiedendo la licenza, qualora il richiedente abbia tutta una serie di requisiti necessari.

 

I requisiti per svolgere l'attività di autorimessa

aprire-una-autorimessa

Una volta scelti i locali, dovete chiedere una licenza per svolgere attività di autorimessa e per ottenerla sarà fondamentale presentare presso gli uffici pubblici, i requisiti soggettivi di cui si deve essere in possesso:

  • l'insussistenza di condanne penali;

  • la presenza di certificato antimafia;

  • i certificati di destinazione urbanistica del locale scelto.

 

Solo successivamente si potrà procedere con la segnalazione certificata di inizio attività, presso il Comune di riferimento e poi, successivamente quando si avrà l'approvazione da parte anche del Comune, si potrà finalmente iniziare questa attività.

Un'altra cosa importantissima da seguire, riguarda tutta una serie di fattori di non poco conto: per effettuare infatti questa attività, sarà fondamentale magari aprire una società e quindi, se necessario, scegliere magari su consiglio di un commercialista fidato, il tipo di strutturazione giusta per cercare magari in futuro, di ottenere dei fondi che possano aiutare nell'espletamento delle spese per lavori di manutenzione.

 

 

La normativa di riferimento

Per quanto riguarda i riferimenti di legge di questo settore, bisogna riferirsi al DPR del 19 dicembre 2001 numero 480 che disciplina questo particolare settore attraverso il “regolamento recante semplificazione del procedimento di autorizzazione per l'esercizio di attività di rimessa di veicoli e degli adempimenti richiesti agli esercenti autorimesse”. Inoltre, ci si potrà riferire anche all'ordinanza del 2013 Pg, che disciplina gli “orari di queste attività”, oppure al Decreto del Ministero dell'Interno del 21 febbraio 2017 sulle “norme tecniche di prevenzione incendi per le attività di autorimessa”. Si tratta di una serie di di riferimenti normativi importanti e da tenere sempre a portata di mano, per gestire questo genere di società.

 

Un parcheggio nei pressi dell'aeroporto o di un luogo di interesse

Quando avete deciso di aprire l'attività di autorimessa, e quindi dare il via ad esempio ad un parcheggio, potete scegliere una location che si trova vicino all'aeroporto (esempio parcheggio Caselle nei pressi dell'aeroporto di Torino) o alla stazione o a dei luoghi di interesse. La scelta sarà importante: infatti, selezionare una location che possa garantire questo genere di vicinanza, sarà fondamentale. Il consiglio è magari di provare ad identificare un posto preciso in cui far sorgere la propria attività in base alla domanda di pubblico. La vicinanza della stazione, del porto oppure dell'aeroporto, potrebbe essere fondamentale per far decollare velocemente la vostra attività e si tratterà sicuramente di una scelta giusta, perché vi permetterà di rispondere con le vostre offerte, alla forte domanda di parcheggio low cost che si trova in quelle zone.

 

I costi di un'attività di autorimessa

avviare-autorimessa

Aprire un'attività di autorimessa ha dei costi iniziali comunque abbastanza alti, soprattutto se avete bisogno di comprare, oppure di affittare un locale adeguato o uno spaio all'aperto, per questo tipo di azienda. Si tratta di costi variabili in base ai servizi offerti, ma che comunque possono oscillare da un budget iniziale di €10000, fino alla necessità invece di investire oltre €50000 nella vostra nuova attività.

I margini di guadagno però, sono abbastanza elevati se si pensa soprattutto alla scelta di un locale, oppure di uno spazio all'aperto, che sia funzionale e si trovi vicino a dei luoghi di interesse che potrebbero far decollare presto la vostra impresa, senza dei grossi sforzi e senza dover abbassare i prezzi in maniera netta per riuscire a guadagnare bene. È anche importante dire che, in questo settore, potrebbe nascere un discreto margine di guadagno anche, ad esempio, se si potesse allargare con nuovi permessi e nuove autorizzazioni, la possibilità di usufruire della rimessa anche ad altri tipi di mezzi e non solo alle automobili. Una volta effettuata la spesa iniziale, comunque i costi di gestione non sono altissimi, se non quelli del personale e della manutenzione che potrebbero comunque garantirvi di recuperare velocemente il guadagno sperato.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest