• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come aprire centro assistenza condizionatori

 

come-avviare-centro-assistenza-condizionatori

Aprire un centro di assistenza per condizionatori, potrebbe essere la vostra nuova avventura. Questa attività è in grado di garantire un'assistenza continuata a tutti coloro che hanno nella propria casa oppure nella propria attività commerciale o imprenditoriale un condizionatore.

Vi rendete conto di quante potenzialità ha questo settore? Chiunque potrebbe aver bisogno di questo tipo di aiuto tecnico. Mentre fino a qualche anno fa l'idraulico era in grado di sistemare qualunque tipologia di problema, adesso invece è necessario rivolgersi a tecnici e consulenti esperti. Perciò, prima di aprire un centro assistenza condizionatori bisognerà diventare installatore o tecnici dell'assistenza dei condizionatori e solo successivamente si potrà proseguire con tutto l'iter burocratico e amministrativo per aprire questo tipo di attività. Prima di iniziare a leggere questa guida vogliamo però proporvi la sezione generale, dove potrete conoscere le basi per avviare molte altre attività.

 

 

Diventare tecnico dell'assistenza dei condizionatori

avviare-centro-assistenza-condizionatori

Esistono numerosi centri di assistenza sia mono-marca che invece plurimandatari che effettuano diverse tipologie di servizi legati al mondo dei condizionatori e delle caldaie. Questi tecnici sono in grado sia di installare che di svolgere la parte dell'assistenza per alcune tipologie di condizionatori.

C'è una vera e propria suddivisione, però nella resa delle competenze. Alcuni centri assistenza si concentrano sulla manutenzione, mentre altri sull'istallazione. Sarà opportuno che i collaboratori siano dei tecnici abilitati della Regione di appartenenza dopo aver eseguito uno specifico corso e l'attività di apprendistato di almeno due anni.

Una volta ottenuto il titolo sia di installatore che di manutentore, allora si potrà finalmente procedere con questo tipo di attività. Chi vuole aprire un'azienda di assistenza condizionatori deve avere al suo interno almeno una di queste figure in modo tale da riuscire a garantire agli utenti il giusto supporto.

 

Aprire un centro assistenza condizionatori, l'iter burocratico

agenzia-delle-entrate

Per aprire un centro assistenza condizionatori bisognerà aprire una società o una partita IVA presso l'Agenzia delle Entrate competenti. Nel caso di un'attività, servirà l'iscrizione presso il registro delle imprese nonché anche quella presso INAIL ed INPS sia per i dipendenti che per il titolare stesso in modo da poter assicurare i contributi previdenziali e quelli antinfortunistici.

Sarà anche importante scegliere di assumere personale qualificato per svolgere attività tecnica, ma anche quelli invece necessari per il front office. Tra il personale da prendere in considerazione per l'avvio di questa attività, c'è anche un consulente finanziario che dovrà gestire da un punto di vista economico tutta la struttura dell'ufficio, così da non dimenticare scadenze e fare meno errori possibili.

 

 

Strutturare un ufficio di un centro assistenza condizionatori

guida-aprire-centro-assistenza-condizionatori

Un centro di assistenza condizionatori deve essere in grado di gestire tutte le chiamate ricevute e organizzare gli appuntamenti. Oltre al front-office di un'adeguata sede, da autorizzare al comune attraverso la Scia, sarà anche necessario provvedere agli arredi e poi ai i mezzi che serviranno ai tecnici ed agli installatori per recarsi presso la casa degli utenti.

Sarà opportuno comprare alcuni accessori che servono per le attività di manutenzione e poi anche mettere in campo una spesa di formazione costante per il proprio personale, così da garantire un adeguato supporto quando servirà.

Nella rete dell'organizzazione aziendale vale anche la pena pensare a un fitto gruppo di rappresentanti che serviranno a interfacciarsi con i fornitori e assicurarvi, magari l'esclusiva per alcuni marchi. Un centro assistenza condizionatori può essere mono-marca o plurimandatario a seconda delle esigenze del tipo di attività che si vuole aprire. Tra gli investimenti importanti da mettere in conto c'è anche quello relativo al software di gestione aziendale che sarà fondamentale per organizzare il lavoro di squadra dell'assistenza condizionatori.

 

La gestione con i marchi dei condizionatori

aprire-centro-assistenza-condizionatori

Una delle fasi più complesse nella gestione di un centro assistenza di questo tipo riguarda i rapporti con i fornitori. Cercare di mantenere sempre aperto un contatto con le case produttrici è molto importante in quanto sono loro stesse ad organizzare corsi periodici, presentazione di nuovi prodotti, aiuti continui e inoltre, vi garantiranno anche un supporto qualora dovesse essere necessario. Potrà inoltre essere fondamentale anche aprire sempre un canale web in modo tale da dare l'opportunità ai propri utenti ed ai propri clienti di interfacciarsi con voi, ordinare prodotti o prendere un appuntamento.

 

 

Quanto costa aprire un centro di assistenza condizionatori

Considerando l'apertura della sede, l'acquisto di macchinari e mezzi, l'assunzione del personale, aprire un centro di assistenza condizionatori può avere un costo iniziale minimo che oscilla tra i 20 e i 50 mila euro circa. Dipende molto da quella che è l'ampiezza e la portata delle attività che volete realizzare. Si tratta però di un settore che se eseguito in maniera professionale restando sempre aggiornati sulle novità dello stesso ambito, darà delle ottime opportunità di guadagno che senza ombra di dubbio, vi aiuteranno a far crescere tale business in maniera soddisfacente. L'obiettivo è quello di avere una fitta rete di clienti perché soltanto in questo modo i guadagni saranno assicurati.

 

Come promuovere un'attività di assistenza condizionatori

come-aprire-centro-assistenza-condizionatori

Per proporre l'attività di assistenza condizionatori, sarà importante cercare di tenere aperte più fette di mercato. Organizzandosi sul web si avrà l'opportunità di fare la pubblicità a basso costo spiegando tutte le attività della propria azienda e aprendo un canale anche con confini territoriali molto più vasti. Il costo di un sito web professionale (come ad esempio roma-assistenzacaldaie.it) è variabile in un range che da circa 1000€ per un portale con funzioni base fino a molte migliaia di euro per un sito elaborato, funzioni avanzate, centinaia di pagine descrittive dei prodotti e con lavoro SEO on-page e off-page per una perfetta indicizzazione sui motori di ricerca come Google.

Potrebbe essere utile anche mettere in campo una campagna di affissione manifesti, volantinaggio, pubblicità a mezzo stampa, in modo tale da dare l'opportunità ai clienti di conoscere le vostre tariffe e capire qual è la disponibilità nel supporto tecnico.

Un altro consiglio è quello di iscriversi presso directory di settore sul web in modo tale da essere facilmente trovati, non solo dai clienti potenziali, ma anche da specifici marchi che potrebbero chiedere il vostro aiuto per la diffusione dei loro prodotti sul territorio.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest