• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Conto corrente postale, differenze rispetto al bancario

 

Conti correnti postali

conti-correnti-postali-poste-italiane

Le scelte tra i vari conti correnti postali sono molteplici e tra queste le più conosciute sono BancoPosta Più e BancoPosta Click. Si rivolgono alle famiglie, ai giovani, agli imprenditori e ai pensionati che vogliono gestire con semplicità e sicurezza le proprie finanze.

Il conto corrente postale può essere utilizzato o recandosi presso l’ufficio postale (in Italia sono circa 13.000) o comodamente da casa tramite internet. Facciamo un parallelo tra i due conti correnti postali più conosciuti.

 

 

BancoPosta Più

BancoPosta Più è il conto corrente postale che prevede un conto di gestione di 4€ mensili che possono essere azzerati con l’accredito dello stipendio o della pensione e attivando almeno due dei seguenti prodotti o servizi finanziari:

•    Domiciliazione delle utenze e pagamento delle stesse tramite addebito SEPA;
•    Secondo accredito dello stipendio o della pensione;
•    Telepass Family BancoPosta;
•    Mutuo BancoPosta;
•    Obbligazioni Poste Italiane;
•    Fondo BancoPosta;
•    Polizze assicurative o previdenza integrativa Poste Vita;
•    Piano di risparmio;
•    Ricarica ricorrente Poste Mobili.

 

Con BancoPosta Più si possono effettuare operazioni allo sportello gratuitamente e la prima carta Postamat di BancoPosta Più è gratuita. Le commissioni sui bonifici SEPA hanno un costo di 1€ ad operazione e l’estratto conto cartaceo o online è gratuito.

Gratuiti sono anche i servizi internet banking e phone banking e gratuito è l’addebito dello stipendio o pensione sul conto e così la domiciliazione delle utenze. Il costo di apertura  e di chiusura del conto è totalmente gratuito. L’utilizzo dello sportello ATM postale è gratuito in tutta Italia presso i 7.200 sportelli ATM Postamat. Per quanto riguarda gli interessi annui essi sono di 0,50%.

 

BancoPosta Click

Il conto corrente postale BancoPosta Click non ha alcun costo di gestione mensile per i servizi internet banking  e phone banking, anche se ha un costo di 3€ per l’utilizzo dello sportello postale. E’ dedicato a coloro che vogliono usare il conto corrente quasi esclusivamente in modalità online.

Si possono effettuare un numero illimitato di operazioni online gratis come anche versamenti e prelievi. La carta Postamat è gratuita sia la prima che la seconda che si riceverà alla scadenza della prima. Anche per questo conto l’accredito dello stipendio o della pensione  e la domiciliazione delle utenze  sono gratuiti. 

L’utilizzo dello sportello ATM postale ha un costo di 3€ per i titolari di BancoPosta Click. I bonifici SEPA sono completamente gratuiti e così l’invio dell’estratto conto cartaceo o online. Per quanto riguarda gli interessi annui per tale tipologia di conto non sono previsti.

 

 

Perchè scegliere un conto corrente postale

bancoposta-click-piu

Aprire un conto corrente postale è facile e conveniente e permette di risparmiare anche facendo shopping con una carta BancoPosta avendo le Poste Italiane una convenzione con oltre 31.000 negozi in Italia. Un conto corrente postale è quindi comodo e offre la sicurezza di Poste Italiane.

Un’altra importante caratteristica del conto corrente postale è la possibilità di trasferirlo presso uno dei 13.000 uffici postali in Italia.  Se per esempio si cambia città basterà recarsi presso l’ufficio postale dove si vuole trasferire il conto e compilando l’apposito modulo, in modo semplice, veloce e senza nessuna spesa, il conto si trasferirà con l’intestatario. Le coordinate IBAN e il numero di conto restranno invariati e si potrà continuare ad usare la stessa carta Postamat.

 

Differenze tra conto corrente bancario e postale

conto-corrente-bancoposta

Nonostante negli ultimi tempi il conto corrente postale sia andato nella direzione del conto corrente bancario esistono tuttavie delle differenze che andremo ad esaminare. Bancoposta ha introdotto l'uso sia degli assegni sia della carte bancomat per prelievi di denaro contante e pagamenti elettronici come per tutti i conti correnti bancari. Ciononostante i costi di gestione sono minimi, ed i conti correnti postali possono essere definiti conti a zero spese in molti casi.

Tuttavia con un conto corrente postale generalmente si hanno a disposizione meno operazioni e la domiciliazione solo per utenze convenzionate.
La carta Postamat può essere utilizzata solo agli sportelli di Poste Italiane e molto spesso anche gli assegni postali non vengono accettati da tutti come forma di pagamento.
Per il fatto che le Poste Italiane non rappresentano una banca, per tale motivo i conti correnti postali come il conto Bancoposta non aderiscono al Fondo Interbancario di Tutela del Depositi. Di per se non può essere un grandissimo problema in quanto tutti noi conosciamo la solidità di Poste Italiane  e di come il fallimento sia veramente difficile. Comunque è un punto da tenere in considerazione. I libretti di risparmio invece sono garantiti dalla Stato Italiano e qui il problema nemmeno si pone.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest