• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come aprire un salone da parrucchiere o barbiere

 

come-aprire-salone-parrucchiere

Aprire un salone da parrucchiere o barbiere è il vostro sogno nel cassetto? È sicuramente una decisione impegnativa, ma potrebbe essere un'occasione lavorativa da non perdere. Per avviare un salone da parrucchiere, bisogna avere però una serie di requisiti necessari. Se ti interessa avere informazioni su come avviare altre attività vai a questa pagina e non te ne pentirai.

 

 

I requisiti per aprire un salone da parrucchiere

Se avete intenzione di iniziare questa attività, la prima cosa necessaria che dovete sapere, è che dovete essere in possesso obbligatoriamente del diploma di parrucchiere. È possibile conseguire un diploma, sia attraverso dei corsi privati, oppure con dei corsi di tipo professionale che hanno durate triennali e vengono organizzati dal Centro Professionale per l'Impiego. Per riuscire però a sfondare in questo settore è necessario anche proseguire gli studi, giorno dopo giorno, seguendo una serie di corsi di specializzazione, oltre a restare sempre al passo con le mode, le tecniche e le nuove tendenze nell'ambito del settore dell'hair style.

 

I primi passi per aprire un salone da parrucchiere

avviare-attivita-parrucchiere

La prima mossa da fare per iniziare l'attività nell'ambito del mondo della bellezza è quella di realizzare un business plan. Questo strumento finanziario vi permetterà infatti, di mettere per iscritto tutte le spese necessarie che dovrete sostenere per iniziare questo genere di lavoro in proprio. Partendo dal budget che avete a disposizione, potete cercare di capire se sarà necessario ricorrere ad un finanziamento esterno, per dare il via all'attività che avete sempre sognato ed iniziare a guadagnare.

 

La scelta dei locali e l'iter burocratico.

Innanzitutto, analizzando offerta e domanda di un determinato territorio preso come punto di riferimento e da voi preferito per iniziare l'attività di parrucchiere per donna o barbiere per uomo, dovete scegliere dove affittare o comprare un locale in cui dare il via al salone.

Dovete mettere in conto l'investimento iniziale comunque, abbastanza importante sia per l'acquisto di macchinari necessari, ma anche per prevedere l'arredamento e l'affitto in generale del salone che avete scelto. E' in questa fase che potreste fare richiesta di finanziamenti, oppure scegliere un socio finanziatore che condivida con voi questo grande progetto. Una volta ottenuto il capitale iniziale ed il locale adeguato ed acquistate le prime attrezzature per parrucchieri, armandosi di pazienza, di gentilezza e di buona volontà si può iniziare con le mosse successive. Infatti, si potrebbe subito iniziare tutto l'iter burocratico necessario.

Quando avete scelto il nome del vostro salone da parrucchiere, allora dovrete subito aprire la Partita IVA presso l'agenzia delle entrate, per la realizzazione di una società e successivamente iscriversi alla Camera di Commercio di riferimento del territorio scelto. Poi, sarà la volta della regolarizzazione delle posizioni INPS ed INAIL. Successivamente, bisognerà presentare 30 giorni prima dell'apertura, la segnalazione certificata di inizio attività, oppure Scia, presso il Comune di competenza. È chiaro che la vostra società dovrà avere anche tutta una serie di requisiti per ottenere il nulla osta all'inizio delle attività. Una volta effettuate tutte le certificazioni, allora potete finalmente iniziare ottenendo la licenza e muovendo i primi passi per cercare di conquistare una folta clientela.

 

 

La scelta del personale

come-aprire-salone-barbiere

Una volta sbrigate queste pratiche, si potrà finalmente scegliere il personale che vi affiancherà nel salone da parrucchiere e quindi dovrete indire una selezione per scegliere di professionisti del settore che possano aiutarvi a realizzare il vostro sogno. Sarà la società poi, a formalizzare l'assunzione e in questo senso, potete anche cercare degli incentivi statali che vi aiuteranno a sostenere le spese iniziali per i vostri primi dipendenti. Importante, è tenere sotto controllo la regolarità della posizione INPS ed INAIL, in caso di eventuali problemi o di infortuni sul lavoro.

 

Il marketing e la ricerca dei clienti

Una volta sbrigate tutte le pratiche burocratiche per aprire un salone da parrucchiere, bisogna avere bene in mente quale sarà il target di riferimento del vostro salone di bellezza e poi iniziare la strategia di marketing per cercare di accaparrarsi il maggior numero di clienti possibili, magari attraverso la pubblicazione di sconti e offerte. Il segreto del successo è sempre quello di avere un rapporto cordiale e gentile con il pubblico, oltre a garantire la professionalità nel settore di competenza. Per quanto riguarda il mondo dei parrucchieri è importante anche riuscire a restare sempre aggiornati sulle ultime tendenze e le ultime tecniche nell'ambito dell' hair style: i clienti vi apprezzeranno e vi consiglieranno.

 

Come aprire un salone di parrucchiere in franchising

Se la spesa iniziale per realizzare la vostra attività di parrucchiere in un salone in proprio vi risulterà troppo onerosa, potreste optare per iniziare l'attività con il sistema del franchising, in quanto è sicuramente un modo ammortizzare i costi. Il franchising inoltre vi darà anche la possibilità di aiutarvi sugli aspetti burocratici e sull' acquisto di macchinari. Potete scegliere tra numerosi marchi che forniscono questo servizio e quindi intraprendere la strada per la vostra ascesa nel mondo dell'hair style.

 

Gli investimenti nel salone da parrucchiere

arredamento-parrucchieri-budget

È sempre importante riuscire a mettere da parte qualcosa – in termini economici - per prevedere degli investimenti nel breve e nel lungo periodo per la vostra attività. L'aggiornamento e l'acquisto di nuovi macchinari in questo settore, è di vitale importanza per riuscire a sbaragliare la concorrenza con delle importanti novità e delle tecniche innovative che potrebbero stupire la vostra clientela, garantendo la fidelizzazione di giorno in giorno. Infine, non bisognerà mai perdere di vista anche la possibilità di prevedere delle campagne di marketing cadenzate nel corso dell'anno. Non solo, fondamentale è anche la messa online di un sito web che attiri nuovi clienti della tua città. Magari indicizzandosi con key di sicura efficacia come "bravo parrucchiere a Roma", "miglior barbiere a Milano", "salone di parrucchiere economico a Napoli". L'investimento iniziale varierebbe da un minimo di un migliaio di euro per un sito vetrina con poche pagine e ottimizzazione SEO superficiale, fino a molte migliaia di euro per un portale elaborato e con le numerose pagine tutte ottimizzate on-page e off-page per scalare le serp di Google. Per allargare il business non sarebbe male l'idea di inserire nel sito anche una sezione dedicata alla vendita online di prodotti per capelli (qui un esempio ecommerce: xevolutionhair.it) come integratori rinforzanti, gel, lacche, shampoo e balsamo, attrezzature per capelli, prodotti per le acconciature.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest