• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Investire in franchising a basso costo

 

investire-in-franchising-a-basso-costo

La definizione di Franchising

Il termine Franchising deriva dalla parola francese “franchise” che significa “franchigia” che nel Medio Evo indicava la concessione di un privilegio concesso da Re o dal Signore e che serviva a rendere autonomi sia gli Stati che i cittadini. Anche attualmente il vocabolo indica un esonero dalle tasse o da tributi o libertà commerciale.
Concretamente il Franchising è un sistema di collaborazione fra un’impresa chiamata “franchisor” e una o più imprese definite “franchisee”. È una sorta di accordo che ha come scopo lo sviluppo delle imprese stipulanti, tramite l’adozione delle risorse umane e capitali. Questo contratto implica un ritorno economico a favore del franchisor, proprietario del marchio e del Know-how.

 

 

Storia del Franchising

Due sono le teorie, seppur discordanti, sulle origini dei primi contratti d’associazione che poi daranno vita al franchising. Alcuni riconducono la sua nascita negli Stati Uniti D’America con i cosiddetti “generi associati” organizzati da F. Woolworth. Altri sostengono, invece, che il franchising sia nato intorno al 1929 e contemporaneamente in Francia e Usa. Per quanto riguarda la Francia, si racconta un episodio presso il lanificio di Roubaix. Il titolare Jean Prouvost, incaricò un ingegnere dal nome Philippe Bourguignon, a creare una prima catena di magazzini rivolti alla vendita di lane da lavorare a maglia, il cui marchio era “Laines du Pingouin”. L’ingegnere trovò alcuni negozianti che associò con un contratto e con l’esclusiva del marchio, pubblicizzato sul territorio. Il contratto stipulato aveva le caratteristiche del moderno contratto di franchising. Nel 1939, il marchio Pingouin era in 350 negozi. Oggi sono circa 1200 negozi che distribuiscono il brand.
Per quanto riguarda la nascita del franchising in Usa, essa risale agli anni ’30 presso un’industria automobilistica che all’epoca cominciava a scontrarsi con le leggi antitrust che limitavano i costruttori in alcune cose, tipo nell’integrazione verticale con i rivenditori. Per evitare la normativa, il direttore della General Motors studiò con i suoi legali un contratto che associava i rivenditori di auto con la casa costruttrice. Ecco che nacque il primo contratto di franchising. A questa doppia nascita, si collega un duplice modo di vedere e di intendere il franchising: in Europa le catene di distribuzione ricorrono a questa pratica per entrare in mercati ai quali altrimenti non avrebbe potuto accedervi. Negli USA invece, la pratica del franchising è vista come una valida alternativa alla grande distribuzione.

 

 

Il successo del franchising

Gli americani iniziano ad esportare con la formula del franchising negli anni ’70, arrivando prima in Canada e poi in Europa. Negli anni ’80 è palpabile il successo di questo nuovo modo di vendere ed ancora oggi è un in ascesa soprattutto nei mercati dell’Australia e Giappone. In Europa ha visto il successo, dopo un periodo di scetticismo; oggi però è un’importante realtà commerciale, promossa da numerose imprese, come Coin, Upim, Standa. La cosa interessante è che è molto frequente anche nel campo dei servizi, come Tecnocasa, Avis autonoleggio etc.

 

Avviare un’attività di Franchising a basso costo

Anche chi non possiede molte risorse economiche può aprire un’attività commerciale. Esiste infatti il “franchising senza investimento iniziale”.

Di solito chi apre un negozio in franchising deve sostenere le spese per l’allestimento del negozio. Ci sono, tuttavia, dei finanziamenti o catene di franchising che assicurano un investimento a costo zero, come per esempio il “lavoro da casa”.

Il franchising low cost ha le seguenti caratteristiche: per iniziare la propria attività, si possono versare anche somme  di denaro non molto cospicue; il nuovo negozio in franchising può avere maggiore liquidità, risparmiando sul compenso inziale. La somma servirà tuttavia a comprare o affittare un locale.

I caratteri di un franchising di successo ubbidiscono ai criteri di chiarezza, convenienza e combattività sul mercato. Un consiglio è quello di verificare se il marchio è conosciuto un po’, in modo da poter avere subito un riscontro da parte della clientela.

Per approfondire al meglio l'argomento "Franchising a basso costo" consigliamo di spulciare www.lavoroefranchising.com.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest