• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come aprire un hotel

 

come-aprire-un-albergo

Investire nel settore del turismo è una scelta positiva in quanto è un ambito in forte crescita e che riesce, al di là della crisi o dei periodi negativi, sempre a trovare degli sbocchi interessanti. Gli hotel  sono i servizi maggiormente utilizzati sia per coloro che lavorano, che per chi ama viaggiare. Sono strutture che rappresentano un punto di riferimento per chi effettua viaggi di lavoro o di piacere. Gli hotel offrono un servizio utile ai clienti e rappresentano un'opportunità di guadagno interessante per gli imprenditori che vogliono muovere i primi passi verso il settore alberghiero.

Gli alberghi hanno una clientela che è molto eterogenea ed altrettanto variegata. Mentre prima solo le famiglie oppure gli adulti utilizzavano questo tipo di servizi, adesso anche i giovani pernottano con più frequenza in hotel e spesso utilizzano la rete come punto di riferimento per la scelta. Pernottare in albergo non è più una scelta di lusso, ma è una opzione utile e pratica per chi si trova fuori per qualunque motivazione. Realizzare un investimento in un hotel è sempre un impegno molto notevole, sia dal punto di vista economico ma anche dal punto di vista gestionale. Chi avvia una struttura turistica deve sapere comunque di aver bisogno di numerosi dipendenti e anche di permessi che renderanno complessa la gestione di questo tipo di attività imprenditoriale. Vuoi schiarirti le idee e passare in rassegna eventuali altre attività da avviare? ti accontentiamo!

 

 

I requisiti per aprire un hotel

come-aprire-un-hotel

Per aprire un hotel bisogna seguire quelle che sono le norme previste dalla legge italiana. Bisognerà avere requisiti di tipo morale e quindi non avere né l'interdizione da tale attività, né avere dei fallimenti in precedenza che potrebbero a gravare sulle proprie condizioni.

Una cosa fondamentale è anche scegliere una sede adeguata. Bisogna trovare dei locali che abbiano tutte le autorizzazioni e soprattutto che siano adeguati per l'apertura di un hotel. Servirà quindi una struttura con uno spazio necessario per realizzare diverse camere con i bagni ed i locali di servizio. Inoltre, è importante anche che la struttura abbia tutti i requisiti igienico sanitari che sono obbligatori per legge. Il locale deve essere a norma, altrimenti non sarà possibile ottenere il nulla osta necessario per l'avvio dell'attività. Se locale non ha i requisiti obbligatori, allora bisognerà lavorarci con ulteriori spese che andranno a gravare su quello che è il finanziamento iniziale.

 

Successivamente, bisognerà lavorare anche su dei requisiti burocratici. Infatti sarà necessario:

- aprire una partita IVA presso l'Agenzia delle Entrate;

- l'iscrizione presso il Registro delle imprese;

- iscrizione presso INAIL e INPS;

- ottenere certificati presso la ASL competente, nonché la dichiarazione di inizio attività presso il municipio;

- potrebbe essere necessario richiedere la costituzione di una società.

 

Organizzare e avviare un hotel

avviare-hotel

Poiché si tratta di un'attività molto complessa, sia da un punto di vista dell'investimento economico iniziale, che anche quello gestionale, sarà obbligatorio cercare di preparare un business plan accurato che possa farvi capire passo dopo passo quali saranno le mosse per fare in modo che l'hotel sia realizzato senza troppe difficoltà.

In particolare, bisognerà fare anche un preventivo di spesa in modo tale da capire se avete il capitale a sufficienza per dare il via a questo tipo di attività oppure se avete bisogno di un finanziamento. Con il business plan sarete in grado di minimizzare gli errori e ottenere successo in questa attività. Uno dei fattori chiave per riuscire a garantire un buon successo al vostro hotel, è la scelta della location non solo da un punto di vista strutturale, ma anche come città di riferimento.

La vera domanda è: dove conviene aprire un hotel? Gli alberghi possono essere aperti in varie zone ma è chiaro che scegliendo una località turistica come base, avrete maggiori possibilità di fare successo in questo tipo di impresa. Scegliere il centro città o anche una zona a ridosso di una spiaggia o di una particolare località montana, sciistica o di altro genere, potrebbe essere sicuramente un incentivo per potenziali clienti a visitare la vostra struttura. Nella scelta, valutate bene quali sono le esigenze della zona e soprattutto cercate di capire quali potrebbero essere i benefit ed i comfort di cui potrebbero avere bisogno i vostri potenziali clienti.

 

Tra le altre zone che potrebbero andare bene nella scelta per l'apertura di un hotel, vale la pena prendere in considerazione anche:

- aree vicino allo stadio;

- aree vicine ad aeroporti porti o luoghi di scambio per differenti mezzi di trasporto;

- aree a ridosso di strutture di interesse sociale, culturale o politico;

- aree vicine a strade centrali o autostrade.

 

Bisogna valutare sempre, selezionando la zona, la concorrenza di riferimento e i costi per l'avvio dell'attività del tipo di hotel che volete aprire.

 

 

Quanto costa aprire un hotel

I costi per aprire un albergo sono abbastanza elevati. Come per qualunque attività commerciale, anche l'hotel obbligherà a fare un po' i conti in base a quella che è la metratura della struttura, la zona scelta per l'avvio, il costo dell'arredo, quello per le forniture e le utenze, oltre a quello per le apparecchiature, per l'iter burocratico e per l'assunzione del personale. Si parla di una cifra che si aggira tra i 300.000 fino a svariati milioni di euro, partendo da un semplice 2 stelle a salire, 3 stelle, 4 stelle o 5 stelle (ed in questo caso l'investimento iniziale sarà altissimo).

È chiaro che è un investimento che può anche aumentare in base al numero di stanze dell'albergo che volete realizzare. Potete investire il vostro capitale in questo grande progetto oppure chiedere un finanziamento per dare il via a questa avventura. Un altro elemento da tenere in considerazione nel calcolo del costo riguarda anche i requisiti che deve avere l'attività commerciale. Se infatti volete aprire un hotel a cinque o quattro stelle, allora avete la necessità di rispettare gli standard molto più alti e quindi fare spese maggiori rispetto invece a un albergo a due o a tre stelle. Migliore sarà l'albergo da avviare, maggiore sarà la spesa da sostenere.

 

Come si ottengono le stelle per un hotel

hotel-5-stelle

L'assegnazione delle stelle di un hotel avveniva fino a qualche anno fa a livello regionale. Infatti si doveva fare un calcolo in base alla metratura e alla qualità della struttura stessa. Ogni categoria doveva avere dei minimi e dei massimi, in termini di numero di stanze, nonchè dei servizi messi a disposizione e della presenza di strutture igieniche.

Con il decreto del 21 ottobre 2008 però sono nati nuovi parametri nazionali che hanno dato una suddivisione differente agli alberghi, in base ai servizi offerti, senza più dare libertà di scelta a livello regionale.

Ad esempio, per aprire un hotel a una o a due stelle bisognerà avere delle camere singole di almeno 8 metri quadri e doppie di almeno 14 metri quadri, con il servizio di ricevimento per mezza giornata, il bagno presente almeno nel 60% delle camere, un punto ristoro e la pulizia almeno una volta al giorno.

Invece, per gli alberghi a tre stelle i requisiti per le camere sono gli stessi, ma invece sarà obbligatorio avere un bagno completo in tutte le stanze, nonché il riscaldamento.

Per quanto riguarda invece gli alberghi a 4 stelle o 4 stelle superior si parla della necessità di avere camere singole di almeno 9 metri quadri e doppie di almeno 15 metri quadri. Sarà necessario avere un servizio di ricevimento più disponibile, ovvero almeno 16 ore al giorno. Inoltre è obbligatorio avere, tra le altre cose, il bagno in tutte le camere, la presenza di servizi all'interno delle stanze, il servizio di trasporto bagagli e almeno una sala meeting oltre al parcheggio.

Per quanto concerne invece gli alberghi a 5 stelle la metratura delle camere doppie deve essere almeno di 16 metri quadri e deve essere necessario avere un servizio di ricevimento di almeno 24 ore al giorno. A fare la differenza devono essere tutti i servizi garantiti tutto il giorno e di notte. In più, nell'assegnazione, si deve anche valutare albergo dal suo personale. Questi sono solo alcuni dei criteri che sono stati totalmente rivoluzionati a partire dal 2008 per la classificazione degli hotel.

È evidente che in base al tipo di hotel che volete realizzare dovrete fare un investimento maggiore. Un'alternativa potrebbe essere quella di aprire un hotel in franchising, magari puntando su delle catene che aiuteranno ad abbattere i costi iniziali. In questo caso si trovano diverse soluzioni come Best western, Holiday inn, Quality hotel o Clarion hotels.

 

 

Le prospettive di guadagno di un hotel

aprire-albergo-iter

Le prospettive di guadagno di un hotel dipendono dalla gestione stessa della struttura, nonché dal luogo in cui si trova. In generale, si parlerà sempre di un settore di investimento che non delude sotto l'aspetto economico. Se gestite un hotel in maniera adeguata riuscendo ad andare incontro alle esigenze del cliente e fornendo tutti i servizi di cui ha bisogno, sicuramente riuscirete a realizzare un grande progetto che vi porterà delle prospettive di guadagno almeno il 25% maggiori, già nei primi anni, rispetto all'investimento fatto. In tal senso sarà necessario dotarsi di software gestionale alberghiero professionale (ad esempio gestionalealberghiero.it) che vi aiuti nelle incombenze di ogni giorno.

È importante garantire però agli utenti anche dei servizi in rete, perché la maggior parte delle persone, prenota direttamente sul web e quindi avere un sito internet dotato di un sistema di prenotazione via internet è sicuramente importante per gli affari e per intercettare il flusso di turisti provenienti da ogni parte del Mondo.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest