• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Numero carta di credito

 

numero-carte-di-credito

Ogni credit card dispone di un numero carta di credito e codici essenziali per identificare l’intestatario e per questione di sicurezza nei pagamenti.

Viene da sé che saperli riconoscere e distinguere è fondamentale per effettuare pagamenti online oppure eventuali ricariche.

Fare acquisti in un negozio fisico oppure online con la carta di credito è un’operazione sicura: la privacy ed il vostro denaro non verranno violati grazie ai codici di sicurezza richiesti insieme al vostro nome e cognome e data di scadenza quando effettuate un acquisto.

 

 

Carta di credito: i numeri da riconoscere e distinguere

carta-di-credito-esempio

 

Per i pagamenti online con carta di credito occorre utilizzare i seguenti codici e dati:

  • Il numero carta di credito identificativo composto da una cifra compresa tra le 13 e 16 cifre, riportato sul dorso della card, il più delle volte in rilievo. Viene assegnato direttamente dalla banca emittente della carta;

  • Data di scadenza della carta di credito;

  • Nome e cognome dell’intestatario;

  • Il codice di sicurezza CVC (Card Verification Code) che si trova sulla parte posteriore della carta;

  • Codice di sicurezza impostato personalmente sulla card dal titolare, un codice richiesto più di recente.

 

Numero carta di credito: il significato delle cifre

numero-carta-di-credito-mastercard

Non tutte le card hanno un numero carta di credito composto dallo stesso numero di cifre; le carte Visa e Mastercard  ne hanno 16, le American Express ne hanno 15, le Diners Club 14.

Diciamo, quindi, che il numero carta di credito è composto da un minimo di 13 cifre ed un massimo di 16.

Vediamo qual è il significato delle cifre che compongono il numero carta di credito.

La prima cifra indica il circuito di appartenenza (può essere il 5 per Mastercard, il 4 per Visa, il 3 per American Express o Diners Club, il 6 per Discover card) cui seguono altri numeri riferiti all’istituto di credito che ha emesso la carta di credito (il codice BIN che va dalla seconda alla sesta cifra del numero carta di credito) ed al numero di conto corrente del titolare (dalla settima alla quindicesima cifra).

La cifra finale è un numero di controllo: viene elaborata da un algoritmo specifico (il più utilizzato è quello di Luhn), rappresenta un numero di verifica che tutela il titolare della carta da errori o, peggio ancora, truffe.

Su tutte le carte, ormai, è presente anche il microchip contenente i dati essenziali di questo strumento di pagamento.

 

CVC (Card Verification Code)

carta-di-credito-codice-di-sicurezza

 

Il codice di sicurezza CVC è quella serie composta dalle ultime 3 cifre del numero carta di credito stampate su striscia bianca che si trova a fianco dello spazio destinato alla firma del titolare, sotto la banda magnetica (di colore scuro). In genere, è richiesto per completare le operazioni online per evitare l’uso illecito della card ed eventuali truffe.

E’ molto difficile che altre persone, oltre al titolare della carta, conoscano il numero composto da 3 cifre del codice di sicurezza. Non è in rilievo e non viene mai stampato sulle ricevute.

 

 

Codice CVV (Card Verification Value)

Altrettanto importante per la sicurezza al pari del CVC è il codice CVV (Card Verification Value) stampato, il più delle volte, sul retro della carta di credito, composto da 4 cifre.

A seconda del circuito cui appartiene la card può essere stampato sul retro o sulla parte frontale.

E’ fondamentale anch’esso per completare gli acquisti online, viene richiesto dai siti più seri in alternativa al CVC.

In particolare, sulle carte American Express, questo codice è chiamato Card Identification Number (CID): è composto da 4 cifre, visibile sulla parte frontale della card, sopra il numero carta di credito.

 

Codice PIN

Se il numero della carta di credito è fondamentale perché è identificativo, il codice PIN deve essere ben memorizzato dal titolare della card: è personale, consente di prelevare contanti presso gli sportelli automatici e di eseguire pagamenti. Deve, necessariamente, rimanere segreto.

 

Numero carta di credito vero o falso: come scoprirlo?

numero-carta-di-credito-vero-o-falso

Molti, per i loro acquisti online, preferiscono non inserire il reale numero della carta di credito e ricorrono alla generazione di numeri temporanei con sistema OTP.

Ci chiediamo, a questo punto, come scoprire quando un numero della carta di credito è vero o falso.

 

Basta fare attenzione ad alcuni dettagli:

  1. Il numero carta di credito in rilievo e quello più piccolo che si trova sopra o sotto devono coincidere altrimenti è falso;

  2. Verificate i caratteri usati: gruppi colossali come Visa e Mastercard usano font in corsivo, mentre i truffatori utilizzano font normali;

  3. Passando la carta sotto una lampada a raggi UV è possibile controllare ‘dettagli’ inconfondibili: una Mastercard mostra le lettere M e C, mentre una Visa ai raggi UV rivela una colomba.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest