• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come avviare un centro benessere

 

 

Nella classifica degli ultimi anni delle attività più redditizie in Italia si colloca anche l'apertura di un centro benessere. Il numero delle persone che pone sempre una maggiore attenzione alla cura del proprio corpo continua ad aumentare, anche in una situazione economica molto particolare come quella che si sta vivendo negli ultimi periodi.

L'utenza è molto ampia dato che non solo le donne hanno interesse nell'usufruire dei servizi di un centro benessere, ma sempre un maggior numero di uomini ne approfittano per migliorare il proprio benessere estetico.

La rispondenza da parte del pubblico, porta a considerare quest'attività come un valido investimento con un ritorno economico che può avvenire in un tempo abbastanza ristretto. Come tutte le attività imprenditoriali l'apertura di un centro benessere necessita di dedizione, spirito d'iniziativa e capacità relazionali. Inoltre sarà necessario conoscere quelli che sono i requisiti e le procedure burocratiche basilari al fine di poter essere autorizzati allo svolgimento di questa attività.

Di seguito andremo ad analizzare i relativi passaggi fondamentali alla sua creazione.

 

 

Come aprire un centro benessere: I requisiti necessari

come-aprire-centro-benessere

Un centro benessere è un'attività imprenditoriale che può essere svolta sia da un singolo individuo che da una società.

I requisiti necessari sono indicati dalla legge. Sarà necessario quindi che il titolare dell'azienda o l'individuo che apre un centro benessere con una ditta individuale, abbia la qualifica di estetista.

Il titolo specifico viene conseguito dopo aver frequentato un corso professionale della durata di tre anni organizzato dalla Regione in cui si risiede. Sarà possibile inoltre conseguirla anche lavorando come apprendistato presso un altro centro.

Una volta concluso il corso e l'apprendistato si dovrà effettuare l'esame di abilitazione alla specifica professione innanzi a una commissione appositamente nominata dalla Regione per la verifica dei requisiti. Passato l'esame e acquisita la qualifica professionale di estetista sarà necessaria l'iscrizione all'albo delle imprese artigiane.

Per lo svolgimento dell'attività di centro benessere inoltre si richiede l'apertura di una partita IVA e per le società non in possesso dei requisiti artigianali anche l'iscrizione al registro delle imprese. Nel caso in cui il titolare dell'azienda non sia in possesso dei requisiti richiesti dalla legge, quindi del diploma di estetista, sarà necessaria l'iscrizione al registro delle imprese e l'indicazione di un direttore tecnico che abbia invece la qualifica necessaria per lo svolgimento dell'attività. Inoltre sarà obbligatorio dimostrare che il soggetto che abbia i requisiti sia in un certo qual modo strettamente legato all'impresa, come per esempio con una quota di minoranza, l'appartenenza ad un associazione o un contratto a tempo indeterminato.

 

La scelta della struttura. Quanto spazio richiede un centro benessere

aprire-centro-benessere

Una volta in possesso dei requisiti previsti dalla legge il passo successivo è quello di scegliere il locale più adatto e che possa offrire dei vantaggi dal punto di vista imprenditoriale. Per aprire un centro estetico redditizio non è necessario avere molto spazio.

Ovviamente i metri quadri necessari sono strettamente collegati alla tipologia di servizi che verranno offerti. Se infatti si intende fornire differenti tipologia di attività con macchinari specifici occorre uno spazio maggiore.

Se invece ci si vuole focalizzare principalmente sulla cura del corpo allora è sufficiente anche un piccolo spazio. La conformazione del locale è un altro aspetto da tenere in considerazione. È importante che vi sia una sala d'attesa con una reception e comodi divanetti per permettere alla clientela di attendere in tranquillità il proprio turno.

Ogni stanza deve essere confortevole, riscaldata e allestita in modo da trasmettere una certa eleganza. La scelta dei colori e dell'arredo deve essere funzionale e soprattutto in tema con la tipologia di servizi che volete offrire.

Anche la collocazione è fondamentale. Per un successo imprenditoriale è importante che il centro benessere sia ubicato in un luogo in cui possa essere facilmente raggiunto e quindi offrire i servizi al maggior numero possibile di persone. Posizionare il centro benessere in una zona con alta percentuale abitativa può essere molto utile. Ovviamente i costi di gestione saranno nettamente superiori dato che il fitto del locale inciderà maggiormente rispetto a una collocazione in un quartiere più periferico. Se si conoscete bene la città in cui di intendete aprire il centro benessere, può essere vantaggioso fittare un locale in una zona trafficata e soggetta al passaggio di pubblico di diverse fasce d'età.

La visibilità è importante. Per questo è preferibile che il centro sia fronte strada possibilmente con uno o più vetrine che lo identificano. Nel caso in cui ciò non sia possibile è comunque preferibile un piano terra. Inoltre verificare che nella zona non siano presenti altri centri benessere può essere un altro fattore di successo. Poter sradicare la concorrenza di un'attività già conosciuta non è qualcosa di molto semplice anche se si portano nuovi servizi e qualifiche migliori.

Prima di sottoscrivere un contratto di fitto è inoltre importante verificare la destinazione d'uso del locale. Infatti sarà necessario che sia predisposto per attività commerciale e che il proprietario abbia l'agibilità e l'abitabilità degli spazi. Potrebbe essere molto utile far verificare le carte da un tecnico specializzato come un geometra, un ingegnere o un architetto in modo da essere sicuri che il locale rispetti le norme di legge richieste per l'apertura di un centro benessere.

Inoltre la professionalità di un tecnico sarà molto utile per la fase successiva dell'allestimento del negozio. Infatti nel momento in cui si ha un contratto di fitto, sarà necessario effettuare dei lavori di adeguamento con l'abbattimento e costruzione di tramezzi, sostituzione e potenziamento dell'impianto elettrico, rispetto dei materiali per l'allestimento di particolari spazi e la creazione di igienici a norma di legge.

Un geometra può ridurre i tempi, essendo già a conoscenza della normativa vigente e contribuendo alla realizzazione di una piantina dettagliata. Nel caso in cui invece si decide di agire in proprio, tutte le informazioni sono presenti presso gli sportelli ASL o presso il comune in cui si decide di aprire il centro. Per effettuare i lavori è necessaria una SCIA da effettuare presso lo sportello Unico del Comune di competenza. Sarà inoltre importante effettuare la richiesta di allacciamento delle utenze, acqua, elettricità e gas, nonché fornirsi di una linea telefonica e internet fondamentale al fine della gestione della pubblicità.

 

 

Le procedure burocratiche Le autorizzazione e i documenti necessari

come-avviare-centro-benessere

Una volta conclusi i lavori e allestito i locali per poter iniziare l'attività di centro benessere e quindi aprire al pubblico, sarà necessario avere una serie di autorizzazioni:

  • autorizzazione sanitaria dell'ASL: il nullaosta igienico sanitario è rilasciato dall'ASL di competenza del Comune di riferimento in cui si è aperto il centro benessere. Sarà necessario consegnare un elenco di documentazioni che saranno disponibili presso gli sportelli al fine di avere l'autorizzazione. Per la compilazione della documentazione potrebbe essere molto utile e vantaggioso utilizzare un tecnico. Infatti sarà obbligatorio consegnare le piantine, eventuali nulla osta e i requisiti del locale con la certificazione dell'impianto elettrico. Tutti i macchinari presenti dovranno essere segnalati e descritti attraverso una scheda tecnica. Una volta consegnata la documentazione completa in breve tempo verrà effettuato un sopralluogo di verifica da parte dei funzionari dell'ASL di competenza con il rilascio dell'attestazione che il locale rispetta i requisiti sanitari previsti dalla legge. L'autorizzazione deve essere poi rinnovata ogni tot numero di anni in base ai regolamenti comunali;

  • certificato di prevenzioni incendi: per i locali che hanno una quadratura superiore ai 200mq sarà inoltre necessario il certificato di prevenzioni incendi che viene rilasciato dai vigili del fuoco.

 

Una volta ricevuto il nulla osta dell'ASL il passo successivo è quello di comunicare l'inizio dell'attività presso gli uffici competenti del comune e della Camera di Commercio.

 

La pubblicità del centro benessere Le attività di web marketing

La visibilità di un centro benessere è importantissima soprattutto in una realtà come quella odierna in cui la concorrenza è altissima. Uno degli investimenti da considerare è quello della pubblicità. Progettare una campagna che possa portare in evidenza la nuovissima attività aperta non è cosa semplice.

Spesso si sottovaluta l'importanza dei servizi di professionisti del settore specializzati in web marketing e nelle attività di social media marketing. Per riuscire ad ottenere un valore aggiunto in termini di clientela e quindi di fatturato è indispensabile affidarsi ad uno sviluppatore web con competenze in ambito seo, come ad esempio l’agenzia di Gennaro Napoletano, giovane laureato in informata con competenze approfondite in ambito SEO.

I mezzi per pubblicizzare la propria attività attraverso il web sono differenti

 

Realizzare il sito web per un centro benessere

avviare-centro-benessere

Tra gli strumenti principali nel web marketing al primo posto può essere collocato la creazione di un sito web. Non è sempre facile riuscire a impostare in modo utile e diretto i differenti servizi offerti da un centro. Le informazioni sulle attività svolte possono essere molto importanti per spingere il cliente a scegliere un centro benessere rispetto a una altro.

Le pagine devono avere uno stile espositivo particolare, che rispecchi una tipologia di scrittura SEO in modo da poter essere indicizzate nei motori di ricerca. Inoltre non solo il sito deve essere conformato per essere visionato dal computer ma anche sui telefoni e tablet.

La grafica deve apparire al contempo semplice e accattivante, permettendo al cliente di accedere a tutti i contenuti in pochi passi e di poter visionare i contatti e la collocazione in primo piano. Rivolgersi a specialisti per la creazione del sito web e seo come per esempio quelli che troverete nella agenzia di Gennaro Napoletano, posizionamentomdr, può essere una scelta utile e veloce al fine di avere il vostro sito sempre posizionato tra le principali ricerche con un incremento delle visite giornaliere. Grazie all'intervento di un professionista per siti web sarà possibile quindi offrire un sito che sia sempre aggiornato e con il giusto equilibrio di testo e immagini.

 

 

Gestione dei Social Network e del blog

Tutti possono aprire una pagina facebook, ma poterla organizzare nel modo migliore, presentando i servizi e le offerte presenti nel proprio centro estetico non è semplice.

Anche in questo caso rivolgersi a specialisti può essere un valido supporto per poter utilizzare i social network in modo concreto e aumentare la propria visibilità con un incremento della clientela.

In una campagna di web marketing può essere anche molto utile introdurre un. Grazie ad esso si possono introdurre tematiche o articoli specifici con consigli ed eventuali consulenze che possono trasformare il centro benessere in un vero e proprio punto di riferimento per i vostri clienti. Il fine è quello di aumentare la visibilità. Anche per questo è utile l'assistenza di uno specialista SEO in modo da poter collocare il vostro blog tra i principali motori di ricerca e aumentare le visite al sito o alla pagina fac ebook.

 

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest