• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come avviare e aprire un compro oro

 

aprire-un-compro-oro

Hai intenzione di avviare un compro oro ma non sai da che parte iniziare? Niente paura, sei capitato al posto giusto al momento giusto poiché in questo articolo ti spiegheremo passo dopo passo tutto quello che c’è di sapere in merito a questo settore, affinché tu non rimanga impreparato, ma sappia già a cosa andrai incontro, qualora deciderai di avviare l’attività suddetta.

Forse non lo sai, ma sono state emanate nuove leggi per chi decide di avviare un compro oro. Lo scopo è quello di contrastare la criminalità organizzata che a quanto pare negli ultimi tempi ha preso il sopravvento.

Con la crisi economica molti negozi per via del calo del fatturato sono stati costretti a chiudere, mentre un’attività che ha permesso di guadagnare molti soldi è stato proprio il compro oro. Ebbene si.

Molte persone pur di riuscire ad arrivare a fine mese decisero di vendere i loro gioielli e tutto ciò che avevano di più caro per far fronte alle necessità della famiglia.

Molti imprenditori colsero al volo l’occasione e molti aprirono attività di compro oro.

Gli introiti sono stati notevoli, oggi è possibile guadagnare, ma occorre seguire delle piccole accortezze.

Dunque, alla domanda è possibile guadagnare con il compro oro, la risposta è si, è possibile, ma bisogna stare attenti.

Per chi non ha molti soldi a disposizione, ma vuole mettersi in proprio e crearsi una propria indipendenza ecco che l’idea di avviare uncompro oro può rappresentare una buona soluzione, anche perché d’altro canto non occorrono grosse somme di denaro. Nel caso tu fossi interessato a raccogliere informazioni su come avviare altre attività imprenditoriali ti suggeriamo la lettura di questo articolo.

 

 

Come aprire un compro oro: costi e adempimenti

come-avviare-compro-oro

Per poter avviare la suddetta attività non occorre possedere requisiti professionali o personali particolari. Come tutte le attività che si vogliono avviare, gli adempimenti sono sempre gli stessi.

 

In particolar modo occorre:

•     Aprire P. Iva presso l'Agenzia delle Entrate;

•     Richiedere l’Iscrizione al Registro delle Imprese competente;

•     Per l’affissione di un’insegna occorre chiedere il permesso del comune di appartenenza;

•     Presentare il modulo di inizio attività presso lo sportello Unico delle Attività produttive del Comune

•     Regolarizzare la propria posizione INPS e INAIL.

 

Ma oltre a questi adempimenti burocratici sono state introdotte nuove regole che il titolare deve rispettare.

Per l’apertura di un compro oro dunque, è necessario altresì iscriversi in uno speciale registro degli operatori di compro oro professionale.

Soltanto chi si è iscritto a questo registro potrà esercitare l’attività suddetta. In aggiunta per tutte le operazioni che verranno eseguite, bisognerà comunicarle all’OAM (Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria ed enti creditizi).

 

Nuove regole per i negozi di compro oro

avviare-un-compro-oro

Nuove novità sono state introdotte in merito alla vendita e all’acquisto di oro. In particolar modo ognuno dovrà:

•     Identificare il cliente in modo molto chiaro e l’oggetto acquistato cercando di descriverlo in ogni sua parte. In aggiunta occorre allegare la copia  di un documento di identità.

•     Introdotta una nuova scheda che si dovrà compilare ogniqualvolta si svolgerà un’operazione. La scheda è numerata in ordine progressivo e vanno indicati sia i dati del cliente, l’oggetto, il prezzo, e lo strumento di pagamento.

•     La soglia di pagamento è stata abbassata a 500€, per cui per l’acquisto di oro per un importo superiore bisognerà utilizzare altri mezzi che rendano tracciabile l’operazione.

 

Per chi non rispetta questi obblighi appena descritti andrà incontro a delle sanzioni molto pesanti. Ad esempio, se si dimentica di comunicare all’OAM una sola operazione la multa è all’incirca di 1500€, mentre se si sta eseguendo un’operazione sospetta e si è consapevoli, scatta una multa che va da un minimo di 5.000€ ad un massimo di 50,000€.

 

 

Scelta del locale

Per poter aprire un compro oro non serve uno spazio molto ampio, ma erroneamente a quanti molti possono pensare, bastano anche 20 metri quadri.

Per ottenere un discreto successo e dunque guadagnare è consigliabile trovare una location dove non manca di certo l’afflusso di persone e soprattutto che ci sia uno spazio riservato per il parcheggio.

 

Quanto costa aprire un compro oro?

come-aprire-compro-oro

Il prezzo dipende in principal modo dal locale dove è ubicato, perché è chiaro che se si trova in un punto cruciale della città, il costo della locazione sarà alto a differenza invece di una zona periferica.

Inoltre anche l’arredamento ha  il suo costo. In aggiunta è doveroso sottolineare che visto che si tratta di un’attività dove il rischio di rapine è davvero molto alto consigliamo di dotare il negozio di vetri antisfondamento, allarmi, video sorveglianza, cassaforte.

Oltre a ciò, bisogna altresì disporre di un kit apposito per la verifica dell’oro, una bilancia di precisione per pesarlo, e soprattutto bisogna avere a disposizione un po’ di contanti per poter acquistare il primo oro portato dai clienti per poterlo poi rivendere ad un prezzo maggiore e finalmente cominciare a guadagnare!

Un'altra spesa da mettere in conto riguarda la messa online di un portale web professionale (come ad esempio mendittigioielli.it) che possa ampliare il mercato dell'attività anche oltre i confini locali. Il costo di un sito web, realizzato da una agenzia SEO, oscilla da circa 1000€ a molte migliaia di euro per un portale avanzato e soprattutto ben indicizzato sui principali motori di ricerca.

Quindi sommando ogni singola voce illustrata, il costo complessivo per poter avviare il compro oro è di circa 30.000€ /50.000€ facilmente ammortizzabili dopo un pò di mesi attività.

 

Aprire un compro oro in formula franchising conviene?

compro-oro-apertura

Per chi è interessato a questo business, un’altra buona opzione è rappresentata dal franchising. Ebbene, affiliarsi ad un network già conosciuto e consolidato da molti anni potrebbe tornare molto utile ad  ogni aspirante imprenditore che si rispetti.

Affiliandosi ad un franchising moltissimi sono i vantaggi che si possono ottenere:

•     Know-how della casa madre già consolidato;

•     nessuna spesa pubblicitaria sarà a carico dell’imprenditore, ma si occuperà di tutto l’azienda madre;

•     Il franchisee assicura sia la formazione che l’assistenza per tutto il periodo della durata del contratto;

•     Un consulente sarà a propria disposizione come supporto al punto vendita;

•     Si ha la possibilità di ottenere maggiore visibilità;

•     Il rischio di investimento ridotto.

 

Investire il proprio denaro in un compro oro in formula franchising è una soluzione da prendere in considerazione e non va affatto sottovalutata. Perchè il franchising?

Il franchising è una formula che riesce perfettamente a resistere ad ogni tipologia di crisi. Infatti è stato appurato che con la recessione economica e finanziaria che ha investito il nostro Bel Paese negli ultimi anni a questa parte, il giro d’affari nonostante tutto è cresciuto ugualmente del +4,2%.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest