• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Cro Bonifico

 

Cos'è il CRO - Codice di Riferimento Operazione

bonifico-cro

Quando effettuiamo un bonifico bancario SEPA, spesso il beneficiario ha il proprio conto corrente su una banca diversa da quella nostra. In questo caso si parla di bonifico interbancario.
Questi bonifici vengono contraddistinti da quelli ordinari per un numero da 11 cifre, comunemente conosciuto come "CRO bonifico" o "codice CRO bonico" o "numero CRO bonifico". La sigla C.R.O., che per esteso significa "codice di riferimento operazione" viene rilasciata dalla banca all'ordinante.
Lo scopo del Cro bonifico è quello di permettere al beneficiario (ovvero il destinatario dell'importo) di verificare (verifica CRO) se il pagamento presso la sua banca è stato inviato correttamente.

 

 

Numero CRO

Le 11 cifre (tutti numeri) che compongono il CRO bonifico cambiano da cliente a cliente. In questo modo, non sarà possibile cadere in errore e il beneficiario potrà distinguere subito se il denaro versato sul proprio C/C appartiene a quella data persona.
Quando invece il bonifico fatto dall'ordinante verso il beneficiario viene effettuato all'interno della stessa banca, non troviamo più il codice Cro ma il codice CRI (codice di riferimento interno).

 

cro

Il CRO bancario è utilizzato soprattutto quando bisogna andare in cerca delle transizioni, quando un ordinante versa una somma di denaro all'interno del nostro conto corrente, potremo valutare la buona riuscita del trasferimento attraverso le 11 cifre del CRO. All'interno delle ultime due cifre del codice di riferimento operazione possiamo verificare l'esistenza del trasferimento stesso.

 

 

Dove trovare e come ottenere il codice CRO e TRN?

Questo codice è estremamente importante, anzi, indispensabile in qualsiasi trasferimento. Qualora non si possedesse un CRO proprio, sarà comunque possibile effettuare alcune operazioni utilizzando il codice IBAN.
Per avere il bonifico CRO non dobbiamo fare niente, sarà infatti la nostra banca di appartenenza a fornircelo. Se dobbiamo rintracciare il nostro CRO basta prendere in mano la ricevuta di un vecchio pagamento effettuato tramite bonifico o, se non abbiamo modo di reperirne una, lo possiamo richiedere direttamente ad una filiale della nostra banca.

 

cro-bonifico

In alcuni casi è possibile rintracciare il codice del bonifico CRO all'interno di un secondo codice, il Transaction Reference Number (in sigla TRN). Questo codice di 30 cifre, contiene il CRO, facile da individuare perché si trova sempre dalla sesta alla sedicesima cifra. Possiamo richiederlo anche in questo caso alla nostra banca.

 

TRN E CRO

Come abbiamo già visto il CRO è un codice composto da 11 cifre, tutte numeriche;

mentre il TRN è un codice alfanumerico di 30 cifre dove le cifre dalla sesta alla sedicesima posizione sono il nostro CRO (solo numeri), gli ultimi due caratteri sono obbligatoriamente lettere dell'alfabeto.

 

Come verificare la correttezza di un bonifico bancario?

Nel caso di problemi, ovvero quando un bonifico ritarda ad arrivare, o se vogliamo solamente verificarlo, sarà sufficiente verificare le cifre del codice TRN (e quindi anche del codice CRO compreso all'interno) e pertanto capire se è stato compilato correttamente o no. Ecco i 4 step da verificare in sintesi (verifica CRO e verifica TRN):

 

1) Il TRN deve essere composta da 30 cifre alfanumeriche;

2) Le cifre numeriche dalla posizione 6 alla 16 non sono altro che il codice CRO;

3) Le ultime due cifre del codice CRO devono essere il risultato della divisione modulo 13 dei primi nove numeri;

4) Gli ultimi due caratteri del TRN sono sempre lettere dell'alfabeto.