• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come fare un bonifico in Cina

 

Bonifico verso la Cina: Come eseguire l'operazione

bonifico-in-cina-verso

In un mondo caratterizzato dalla globalizzazione è facile trovarsi ad avere bisogno di inviare denaro all’estero, per dare dei soldi ad un parente oppure semplicemente per saldare il conto di un acquisto effettuato fuori dall’Europa. Quando queste somme devono essere inviate in Cina, come fare?

Grazie alle nuove tecnologie e alle nuove modalità di trasferimento di denaro è possibile scegliere tra diverse opportunità, legate a vari fattori. Tali fattori non sono soltanto inerenti ai cavilli burocratici, ma riguardano anche i limiti in cui possiamo incappare nell’invio di somme di varia entità. Infatti il trasferimento di cifre economiche è vincolato a regole circa i massimali di invio dal punto di vista fiscale, limiti anche inerenti alle modalità di invio di denaro. Per questi ed altri motivi il semplice invio di denaro in Cina può diventare un'operazione non molto semplice da effettuare e bisogna quindi tener conto di diversi aspetti.

Se siete dei normali correntisti tutto quanto vedremo ha un impatto limitato riguardo le alternative da considerare per scegliere un conto corrente: se, invece, avete intenzione di acquistare spesso o movimentare somme di denaro importanti, tutto questo può risultare particolarmente peculiare ai fini della vostra decisione.

Prima di continuare a leggere questa guida su come inviare denaro in Cina voglio dirti una cosa molto importante: se puoi evita di fare un classico bonifico, infatti i tempi di accredito e le commissioni sono particolarmente svantaggiose, molto meglio utilizzare piattaforme per il trasferimento di liquidi sicure e ormai consolidate come Transferwise o Azimo, avrai un risparmio fino a 8 volte rispetto ad un bonifico sulle commissioni e tempi di accredito di massimo 24/48 ore. Più in basso ti parleremo di come inviare soldi in Cina con Transferwise, mentre ti consigliamo vivamente di leggere queste due recensioni sulle due piattaforme tra le migliori del mondo: leggi recensione Transferwise - leggi recensione Azimo.

 

 

Modalità di invio dei soldi in Cina: il bonifico bancario

bonifico-verso-la-cina

I costi dell’operazione di trasferimento di  soldi verso paesi extracomunitari solitamente sono molto alti, e questo fatto va tenuto in considerazione. Ad esempio, nel caso di invio di denaro tramite un bonifico bancario bisogna ricordare che, mentre in Europa i bonifici bancari fino ad un importo di  50.000,00 euro vengono tassati allo stesso modo di un bonifico verso un conto italiano, in Cina, invece, la tassazione può essere soggetta a variazioni durante il periodo di trasferimento.

Per questo è necessario valutare attentamente i costi ed il tempo impiegato affinché il destinatario possa beneficiare dell’importo senza una tassazione eccessiva, che vada a ledere in maniera consistente la cifra che si voleva inviare (ricordiamo che la Cina non appartiene al circuito SEPA). Se si decide di adoperare lo strumento del bonifico per trasferire denaro in Cina  lo si può fare attraverso il bonifico bancario internazionale: si tratta di un'operazione utilizzata per effettuare trasferimenti di denaro da un istituto bancario nazionale ad un conto finanziario estero.

Il trasferimento viene effettuato immediatamente, tuttavia bisogna considera un lasso di tempo di attesa, che varia dai due ai sette giorni, prima che i fondi possano essere ritirati dalla parte ricevente.

Questo tempo dipende dall'organizzazione di ogni singola istituzione finanziaria. Per usufruire di questo strumento dobbiamo controllare che la banca a cui ci si appoggia consenta i trasferimenti bancari internazionali; infatti alcune banche locali di piccole dimensioni e diverse cooperative di credito non sono abilitate ad offrire questo genere di servizio. Una volta accertatisi di svolgere l’operazione da una banca abilitata il primo passo per accedere a un bonifico internazionale è quello di ottenere il numero di routing e l'account associato al conto su cui si sta per trasferire il denaro. Alcune banche internazionali richiedono solamente un numero di routing e di conto, simile a quello usato per il proprio conto corrente. Altre banche, invece, possono richiedere un codice SWIFT o quello Iban (ricordiamo però che la Cina non fa parte del sistema internazionale Iban e pertanto non dovrai utilizzarlo per un bonifico verso questo Paese).

Una volta che sei entrato nel tuo pannello di controllo per l'home banking, non dovrai far altro che selezionare una dicitura simile a "Bonifico internazionale" e ovviamente non devi selezionare la dicitura Bonifico Europeo o Bonifico SEPA (la Cina non fa parte del circuito SEPA). Solitamente i dati che dovrai avere per un bonifico verso la Cina dall'Italia sono: codice SWIFT, numero contocorrente, estremi del beneficiario, causale ed ovviamente la cifra da bonificare.

È anche possibile effettuare queste operazioni recandosi presso lo sportello della propria banca, specificando l'operazione da praticare. Qui dovremo compilare e firmare un modulo riportante le informazioni sul conto corrente, sull'importo del bonifico con il routing, SWIFT, il numero di conto su cui trasferire la somma di denaro. L'impiegato della banca inserirà le informazioni fornite e porterà a termine il trasferimento di denaro.

 

Come risparmiare sui costi di commissione per un bonifico per la Cina

transferwise-bonifico-verso-cina

Per risparmiare sugli esosi costi di commissione di un bonifico verso la Cina esiste una soluzione efficace e facile, ovvero Transferwise. E' una piattaforma online inglese, una multinazionale attiva nel campo del trasferimento di denaro fondata dal primo storico dipendente di SKYPE.

 

Principalmente sono tre i motivi che ci dovrebbero far propendere verso questa soluzione a sfavore del classico bonifico estero, tre motivi che adesso andiamo ad elencare:
 

  1. Costi di commissione del bonifico verso la Cina che si riducono, pensate bene di ben 8 volte;

  2. Tempi di accredito dei soldi velocissima, da un massimo di due giorni lavorativi fino alla conclusione dell'operazione di trasferimento in pochissime ore. Una tempistica che un normale bonifico estero se la può solo sognare;

  3. La sicurezza dell'operazione è garantita nientediméno dalla FCA (The Financial Conduct Authority), un ente indipendente inglese che monitora la situazione finanziaria non solo di Transferwise, ma dell'economia globale del Regno Unito e del suo parlamento.

 

Vai su Transferwise.         

transferwise-widget-cambio

 

 

Invio di denaro verso la Cina: Altre modalità di trasferimento

bonifico-estero-con-paypal

Nel caso in cui la nostra banca non ci permette di effettuare un bonifico verso la Cina non dobbiamo scoraggiarci poichè abbiamo altre soluzioni. Ad esempio possiamo avvalerci del trasferimento di denaro tramite un servizio esterno come Western Union o anche MoneyGram. È anche possibile rivolgersi alle agenzie di trasferimento di moneta, con il vantaggio che il denaro giungerà al destinatario in Cina entro 24 ore.  Il ricevente della liquidità non deve necessariamente possedere un conto corrente, ma può prelevare i soldi verso l’omonima agenzia. Solitamente tali agenzie fanno parte di un circuito multinazionale senza costi aggiuntivi.

Con questo sistema di trasferimento di denaro elettronico siamo liberi di non presentare alcuna motivazione se l’importo totale non supera i €2.000, tuttavia dovremo pagare una commissione fissa di circa €20,00. Infine aggiungiamo che la Cina è convenzionata con il circuito PayPal, per cui l'utilizzo di questa formula di trasferimento denaro potrebbe essere una valida alternativa alle agenzie di trasferimento in valute internazionali.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

 

azimo-recensione-guida

Cliccando sul banner vai direttamente su Azimo, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest