• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come avviare attività di imbianchino

 

avviare-attivita-imbianchino

Il lavoro di imbianchino rientra in quelle attività che, con un largo giro di clienti, può diventare soddisfacente da un punto di vista economico e finanziario. Essendo attività di tipo edile, per avviarla sarà necessario aprire una partita IVA presoo l'Agenzia delle Entrate e poi successivamente mettersi a lavorare in modo tale da riuscire ad ampliare il giro di clienti e guadagnare tanti soldi.

Da un punto di vista burocratico sarà fondamentale seguire tutte le procedure per questo tipo di impiego in modo tale da avviare i lavori e realizzare il proprio sogno nel cassetto di aprire un'attività di imbianchino. Non sarà facile avviare l'impresa, ma alla fine i risultati, lavorando con impegno e passione, arriveranno. Non sei ancora convinto della strada da intraprendere? Ti segnaliamo allora una pagina che spiega come avviare moltissime attività... buona scelta!

 

 

I primi passi per aprire un'attività di imbianchino

come-avviare-attivita-imbianchino

Per aprire un'attività di imbianchino sarà necessario aprire una partita IVA presso l'Agenzia delle Entrate competente e poi bisognerà iscriversi presso la Camera di Commercio della propria provincia di residenza come artigiano.

In quanto si tratta di un lavoro di tipo autonomo, non sarà necessario iscriversi presso il registro delle imprese ma, se si ha intenzione di aprire un'impresa individuale allora potrebbe essere necessaria l'iscrizione presso questo elenco. L'impresa dovrà essere realizzata qualora ci fossero dei dipendenti che potrebbero tornare utili per cercare di ampliare il proprio giro di utenti e quindi, di guadagni. Sarà importante iscriversi presso l'Inps e l'Inail per i contributi previdenziali e quelli antinfortunistici.

Potrebbe anche essere necessario assumere un consulente finanziario o commercialista che possa gestire tutte le questioni burocratiche e fiscali della vostra piccola attività, così da riuscire a tenere sotto controllo il pagamento dei tributi, le scadenze e tutto ciò di cui l'attività ha bisogno.

 

Come diventare imbianchino

aprire-attivita-imbianchino

Molte persone hanno il sogno di diventare degli imbianchini perché comunque hanno una sorta di propensione e passione di tipo artistico. Il mestiere di imbianchino è un lavoro dignitoso e anche molto bello e particolare. Per diventare imbianchini non esiste un vero e proprio corso da seguire, quanto piuttosto bisognerà seguire le orme di questo mestiere magari imparando direttamente sul campo da esperti. Ma cosa fa un imbianchino? I principali servizi offerti da un imbianchino sono: imbiancature, verniciature, decorazioni murali, cartongesso, debellamento della muffa sulle pareti e pavimenti in resina.

Chi vuole aprire un'attività di imbianchino non deve avere un titolo di studio ben preciso, ma almeno l'istruzione di base. Sarà importante tra le doti preferite dai clienti, avere la capacità di saper essere abbastanza puliti, di saper rimettere in sesto facilmente la zona dopo i lavori e anche essere precisione: è un lavoro in cui si riuscirà sempre a crescere giorno dopo giorno.

Dopo aver lavorato come apprendista si diventerà effettivamente molto più esperti e man mano si diventerà anche più competenti. Il mestiere va preso con molta pazienza e i ritmi lavorativi devono essere rispettati e conosciuti nel tempo. Un altro passaggio importante per diventare imbianchini è prendere dimestichezza con quelli che sono gli attrezzi di questo mestiere. Una volta che si sono apprese le linee principali, allora si potrà iniziare a fare pratica.

 

 

I costi per aprire un'attività di imbianchino

Per aprire un'attività di imbianchino potrebbe essere necessaria una spesa di circa 10/30 mila euro in quanto bisognerà comprare un furgone oppure un'auto furgonata che darà la possibilità di portare in giro con voi tutti gli attrezzi del mestiere.

Anche quella è una spesa da sostenere: inoltre poi, l'imbianchino dovrà acquistare tutta una serie di pennelli e rulli di varie grandezze e dimensioni. Le attrezzature da imbianchino sono abbastanza numerose: serviranno sempre scorte di nastro, di carta gommata, serviranno forbici, cacciaviti, pennelli di varie grandezze, rulli di vario genere, porta rulli, sacchi di spray antimuffa, anti macchie, pittura, idropittura e varie tipologie di vernici. Insomma, bisognerà comprare delle scorte di tutto l'occorrente ed inoltre, anche avere con sé una scala per raggiungere ogni punto e gli abiti da lavoro.

Più che una sede fisica vera e propria, sarà necessario avere un piccolo magazzino che funga da deposito. Se dovesse esserci l'opportunità, considerate anche l'idea di aprire un front-office in cui parlare con i clienti per decidere i dettagli e i costi di un lavoro. Queste spese iniziali sono anche inferiori ai 10 mila euro e potranno garantire un ottimo inizio per questo tipo di attività.

 

Come promuovere l'attività di imbianchino

diventare-imbianchino

Per fare in modo che l'attività l'imbianchino funzioni con successo, sarà opportuno fare abbastanza pubblicità classica, come volantinaggio e proporre dei prezzi concorrenziali almeno all'inizio. Anche il web potrebbe dare una mano in questo senso magari con degli annunci nei siti di settore o attraverso una buona pubblicità sui social network in quanto si potrà avere l'opportunità di creare un rapporto diretto con gli utenti.

Un sito web professionale (come ad esempio easyprof.it) aiuterà sempre a raggruppare i vostri potenziali clienti, mostrando alcuni tipi di pittura particolare, il catalogo dei colori o la possibilità di fornire dei preventivi gratuiti o a pagamento direttamente in rete. Solo cercando di promuoversi con insistenza, alla fine riuscirete nell'intento di conquistare un pubblico vasto che saprà a sua volta promuovervi con la tecnica migliore in questo ambito: il passaparola.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest