• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come aprire un’agenzia di consulenza

 

aprire-societa-consulenza

Mettersi in proprio e aprire un’agenzia di consulenza: è uno degli sbocchi lavorativi che sempre più solletica i desideri degli italiani, da una parte per garantirsi una certa indipendenza e dall’altra per puntare ad aumentare le entrate mensili. Ma come aprire un’agenzia di consulenza  e quali sono i passi giusti per rispettare le leggi vigenti in materia?

 

 

Quali sono i passaggi per aprire un’agenzia di consulenza

aprire-agenzia-di-consulenza

Prima di pensare a come aprire una società di consulenza è fondamentale avere ben chiaro il settore di competenza ma anche avere in mano tutte le licenze necessarie, oltre che poter contare su un capitale minimo che permetta di avere una sede adeguata. In ogni caso sono molti i settori nei quali si può mettere a disposizione le proprie competenze per fornire una consulenza. Solo per fare degli esempi pratici la sicurezza e la formazione aziendale o del personale, il marketing e la gestione del credito, i servizi integrati e quelli tecnologici oltre a molto altro ancora come consulenza immobiliare, automobilistica, moda, ambientale, bancaria, d'immagine, energetica, assicurativa, fiscale, finanziaria, giuridica o legale, organizzativa, politica, qualità, eccetera.

I campi e i limiti nei quali muoversi sono quindi molti ampi, sempre che ci siano idee chiare alla base. Il consiglio migliore è quello di aprire una società di consulenza costituita con una serie minima di esperti per allargare poi sempre di più il campo di intervento anche con l’aiuto di collaboratori esterni che si occupano di uno specifico settore commerciale. Se invece l’agenzia o studio di consulenza prevede solo la partecipazione di un singolo attore, il modo migliore per farsi conoscere è quello di interagire, almeno nei primi tempi, con enti o associazioni di categoria per riuscire a stabilire i primi contatti.

Fondamentali però sono due aspetti, quello legale e quello delle competenze. Infatti prima di entrare sul mercato con un’agenzia di consulenza è necessaria la visita ad un commercialista o un consulente del lavoro per risolvere tutte le questioni burocratiche relative all’eventuale iscrizione ad un albo professionale, ad abilitazioni e patentini, verificherà la normativa e le autorizzazioni relative, l’obbligo o meno di iscrizione alla Camera di Commercio e tutte le altre pratiche e documenti che servono a partire dall’apertura della Partita Iva.

Quanto alle competenze, per lavorare in un'agenzia o studio di consulenza non serve necessariamente la laurea ma certamente una preparazione specifica in un determinato settore. Inoltre prima di iniziare bisogna presentare al comune di competenza la dichiarazione di inizio attività o DIA.

 

 

Settori e campi delle agenzie di consulenza

Ma quali sono quindi i settori più praticati per aprire uno studio di consulenza?

 

  • Marketing: un campo decisamente ampio che oggi comprende anche aree specifiche come quelle legate al web, al posizionamento sulla rete;

  • Certificazioni  e sicurezza aziendale: in diversi settori produttivi e commerciali sono diventate obbligatorie alcune certificazioni e in questo caso il consulente ha il compito di aiutare le aziende a restare al passo con i tempi;

  • Privacy: settore sempre più importante sia per le aziende che per i privati con norme che non si possono ignorare;

  • Informatica-tecnologia: investire in informatica e tecnologia per molti imprese, grandi e piccole, è diventato un modo per ottimizzare la produzione, per migliorare efficienza e funzionalità, ma anche per un migliore interscambio tra diversi settori produttivi;

  • Formazione del personale: settore in grande crescita anche per la possibilità di sfruttare i fondi disposti dall’Unione Europea e destinati ai singoli stati;

  • Bilancio e revisione contabile: servizio di consulenza sui conti e le imposte da pagare per le imprese di grandi e  medie dimensioni;

  • Diritto aziendale: al giorno d'oggi è di fondamentale importanza per le aziende dotarsi di collaboratori interni o esterni che forniscono consulenza legale per tutti i campi d'azione tra i quali anche la rete.

 

Agenzia di consulenza online, l'importanza del sito ufficiale

come-aprire-uno-studio-di-consulenza

E' ormai fuori discussione l'importanza di avere un sito web per competere in mercati lontani, non solo nella propria città. Un portale ben fatto, con contenuti mirati, dalla grafica professionale infonde fiducia nei potenziali clienti. Il sito ufficiale di uno studio di consulenza è il biglietto da visita online, la vetrina con il quale il cliente viene a contatto e se la vetrina è ben "pulita" e offre prodotti o servizi presentandoli in maniera scrupolosa ed adeguata, il cliente alza la cornetta e chiede un preventivo o almeno informazioni. Per questo consigliamo di rivolgervi per il sito web aziendale a dei professionisti o agenzie SEO che sono in grado di realizzare portali sia in codice HTML puro o in CMS (Joomla, Drupal, Wordpress) che soddisfino tutte le condizioni prima elencate.

Il lavoro di un'agenzia SEO non termina con la messa online del sito, ma per un servizio completo, generalmente include l'ottimizzazione SEO onpage e offpage in modo da far indicizzare il dominio e tutte le url nelle primissime pagine di Google. Il costo di un sito professionale per un'agenzia di consulenza (nel link un portale esempio) può variare da un minimo di 1000€ per un sito vetrina di poche pagine fino a 10.000€ per un portale ottimizzato SEO, con blog e numerosi articoli attinenti l'attività e creazione di vari profili social collegati (Facebook, Twitter, Instagram, Youtube).

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest