• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Fideiussione bancaria, la guida - cos'è, a cosa serve, costi

 

Fideiussione bancaria cos'è

fideiussione-bancaria

Che cos’è la fideiussione bancaria? Scopri tutto quello che c’è da sapere! La fideiussione bancaria è un valido strumento per poter accedere al credito e per poter “superare”, in tempi rapidi, l’ostacolo di ottenere un “garante sicuro”. Sia che tu voglia acquistare una casa, mettere su famiglia, incrementare la tua attività imprenditoriale o per qualunque altro obiettivo tu voglia raggiungere e, per il quale, hai la necessità di ottenere un mutuo o un finanziamento dagli istituti che erogano il credito.

 

 

Come funziona la fideiussione bancaria. Regole, costi, tempi, requisiti e vantaggi per ottenere la liquidità

Con la fideiussione bancaria  si ha la possibilità  di  avere  proprio la banca come garante per  il nostro prestito. Questo può essere davvero un grande vantaggio per superare quello che, spesso, può essere un vero ostacolo per accedere alla liquidità.

Perché? Al giorno d'oggi, più che in passato, è molto difficile riuscire ad ottenere un prestito personale e quindi la liquidità che ci serve per magari avviare un'attività, senza fornire tutte le dovute garanzie alle banche e agli istituti che erogano il credito.

Ottenere la “fiducia” non è sempre facile, soprattutto alla luce delle grandi difficoltà economiche che sta affrontando il nostro paese. Può diventare complicato infatti, soddisfare determinati requisiti che agevolino la nostra richiesta di liquidità come, ad esempio, un posto di lavoro a tempo indeterminato, una buona busta paga, un TFR già maturato e, soprattutto, un buon garante. Sono questi, di solito, alcuni dei requisiti da possedere per ottenere il credito senza troppi affanni.

 

Perché chiedere la fideiussione bancaria?  I vantaggi di un “garante sicuro” e di “tempi brevi”

La fideiussione bancaria può essere davvero un ottimo modo per ottenere la liquidità che vi serve in tempi piuttosto brevi.

Se i vostri soldi, infatti, non bastano a rispondere alle vostre esigenze o a realizzare i vostri obiettivi e sogni, la soluzione è sicuramente quella di rivolgervi ad un istituto che eroga il credito per valutare la vostra situazione personale, le garanzie che potete fornire e quindi quantificare l'importo che vi potrà essere finanziato con la fideiussione bancaria.

Con la fideiussione bancaria la vera protagonista di questo metodo per ottenere il credito è proprio la banca. L’Istituto infatti, si impegna ad essere il vostro garante e, quindi, a soddisfare il vostro obbligo qualora voi non doveste più essere in grado di estinguere il debito.

 

 

Importo massimo fideiussione bancaria

fideiussione-bancaria-costi

La domanda che sorge spontanea, è “quanti soldi si possono ottenere con la fideiussione bancaria”. A dire il vero, non esistono dei limiti stabiliti dalla legge.

Quindi, almeno in maniera ipotetica, chi si affida alla banca attraverso questo strumento, potrebbe richiedere qualsiasi cifra. La realtà dei fatti, poi, ovviamente è diversa. In quanto sarà proprio la banca a fare tutte le indagini necessarie per ridurre al minimo i rischi e verificare che il cliente sia in grado di restituire la cifra ottenuta, compreso gli interessi previsti.

Saranno valutate tutte le variabili che entrano in gioco, come il reddito economico e patrimoniale, la situazione personale del cliente, tra cui quella lavorativa e professionale. Inoltre la banca chiederà un deposito cauzionale. Quando si procede ad una richiesta di credito attraverso la fideiussione bancaria, questa formula sarà registrata alla centrale di rischio, il che renderà pressoché impossibile ottenere nuovi finanziamenti o prestiti in contemporanea da parte gli altri istituti che erogano il credito. Questo, sempre nell'ottica di ridurre i rischi e fare in modo che il cliente s’impegni per estinguere il suo debito.

 

I tempi per la fideiussione bancaria

I tempi per ottenere la fideiussione bancaria di solito sono piuttosto brevi. Si parla di poche settimane che sono necessarie alla banca per effettuare tutte le dovute verifiche e decidere, alla luce del quadro ottenuto in merito alla situazione del cliente, se accettare o meno la pratica.

 

Prodotti e tipologie per la fideiussione bancaria

Fideiussione Solidale” e “Fideiussione con Beneficio di Escussione

Esistono diversi tipi di prodotti finanziari presso gli enti che erogano il credito, ma le banche si affidano soprattutto a due tipologie di fideiussione. Quali? Si tratta della fideiussione solidale e della fideiussione con beneficio di escussione.

Nel primo caso, ossia con la fideiussione solidale, si stringe una sorta di patto tra più banche che decidono di scendere in campo, insieme, e quindi di impegnarsi di comune accordo per uno stesso cliente.

Nel secondo caso invece, con la fideiussione con beneficio di escussione, il beneficiario dovrà rifarsi dapprima sul debitore, in caso di mancato pagamento dell'importo concesso, e poi, in seconda ipotesi, sull'istituto di credito.

 

Requisiti per ottenere la fideiussione bancaria, i documenti necessari

Come abbiamo detto, la banca effettuerà tutte le verifiche del caso per ridurre i rischi e per comprendere se il cliente è davvero in grado di restituire la cifra ottenuta. Per dare il via alla pratica, bisogna seguire ovviamente un iter burocratico e presentare una documentazione appropriata che comprende: i documenti d'identità (carta e codice fiscale), il modello Unico, CUD o 730, i dati personali (come numero di cellulare, abitazione, etc…), le ultime buste paga e la visura camerale.

 

Costi fideiussione bancaria: commissioni e tassi d’interesse

fideiussione-cosa-e

Per quanto riguarda invece i costi della fideiussione bancaria, bisogna valutare con attenzione le spese a cui andiamo incontro, ricordandoci sempre che la protagonista in questa situazione è proprio la banca. Come abbiamo detto, ci sarà un deposito cauzionale per garantire l'importo. Poi si parla di commissioni e di tassi di interesse, che di solito vanno dallo 0,75% al 3%. Si tratta di tutte variabili da prendere in considerazione ma che possono cambiare a seconda dei casi, della cifra richiesta e dei tempi previsti.

 

Fideiussione assicurativa

fideiussione-assicurativa

Un'altra possibilità è quella della fideiussione assicurativa. Anche in questo caso si tratta di un valido strumento per ottenere la liquidità che ci serve potendo contare su un “garante sicuro”. 

A prendersi la responsabilità, in questo caso, è la compagnia assicurativa che, di solito, garantirà più facilmente per un cliente già conosciuto. Sempre alla luce di verifiche e controlli. Anche la fideiussione assicurativa segue le stesse regole e leggi di quella che abbiamo visto precedentemente.

Il modo più semplice per ottenerla è sicuramente quella di avere già una polizza in corso presso la compagnia alla quale ci stiamo rivolgendo. La compagnia farà da garante per l'importo richiesto con la fideiussione e, quindi, dovrà provvedere qualora il cliente non dovesse saldare il suo debito.

I costi della fideiussione assicurativa possono variare in base alla compagnia (non tutte le compagnie infatti adottano le stesse politiche interne), alle commissioni (che solitamente sono intorno all’1 percento) e agli interessi (che, di solito, possono andare dallo 0,5 % al 5%).

 

Fideiussione o fidejussione

fideiussione-o-fidejussioneMolto spesso la parola classica "fideiussione" viene modificata e scritta nella forma fidejussione, modificando quindi la i con la j. Se andiamo a spulciare tutti i dizionari (compreso quello della Treccani) notiamo non non vi sia traccia della forma arcaica con la lettera j. Ebbene si, la seconda versione è un retaggio del latino. La sillaba “ju” in un percorso evolutivo diverso ha dato anche origine a parole come  “giustizia”, “giusto” ed altre ancora derivate. La forma arcaica fidejussione è presente nel Codice Civile dal 1885 al 1942, quando il regime fascista eliminò dall'alfabeto italiano la lettera J. Lettera J che resiste ancora comunque in qualche cognome (Scajola, Jannacci...) e in qualche nome di località come Jesi o Iesi e Jesolo o Iesolo.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest