• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come avviare azienda di ristrutturazioni edili

 

come-aprire-azienda-ristrutturazioni-edili

Avviare un' impresa può essere un'attività altamente gratificante ed estremamente produttiva ma può anche essere incredibilmente scoraggiante e un compito arduo e impegnativo se non si inizia nel modo giusto.

Quando si tratta di avviare una società di ristrutturazioni edili, è fondamentale procedere in modo metodico per non trascurare  nessuna fase del processo di pianificazione.

Sia che la tua visione sia quella di posizionarti come il più grande appaltatore nella tua zona, o di  colpire una certa nicchia edilizia, dovrai in ogni caso iniziare con il piede giusto: quando si tratta di avviare un'impresa di ristrutturazione di successo occorre considerare molti fattori, dalla scelta della sede e del personale, ai possibili guadagni.

Il tuo business plan dovrà definire al meglio ogni aspetto: dalla formazione adeguata, al finanziamento della tua attività, dalla scelta del nome alla sua registrazione è importante che tutto sia a posto prima ancora di programmare a che tipo di clientela rivolgersi.

Ecco una piccola guida su tutto ciò che devi sapere per avviare un'azienda di ristrutturazioni edili, prima però se hai ancora le idee annebbiate ti consigliamo la lettura di una sezione dedicata a come aprire altre attività imprenditoriali.

 

 

Come avviare un azienda di ristrutturazione edili: il business plan

come-avviare-azienda-ristrutturazioni-edili

Quando inizi la tua attività di ristrutturazione, una pianificazione approfondita è essenziale e la ricerca di mercato è assolutamente necessaria.

La stesura di un piano aziendale è l'occasione perfetta per delineare i tuoi obiettivi di business su carta in modo che tu possa vedere chiaramente in che modo la tua idea imprenditoriale possa trasformarsi in un'impresa redditizia.

Prima ancora di pensare di avviare la tua impresa di ristrutturazioni, dovresti  condurre le tue ricerche di mercato per determinare la redditività della tua idea imprenditoriale.

Questo processo ti consentirà anche di identificare se ci sono già società di ristrutturazioni che operano nella tua zona, fornendo gli stessi servizi che la tua società erogherà: eliminare la concorrenza ti darà un'idea di come la tua azienda si adatta al mercato e se ha il potenziale per prosperare.

Se ci sono già un certo numero di società di costruzioni credibili che offrono gli stessi servizi nella località e non è possibile identificare il modo in cui si adatta la tua attività in questo contesto, potrebbe valere la pena ripensare il tuo piano aziendale e la tua idea di business.

Naturalmente, uno dei modi più efficaci per scoprire se esiste una domanda per i tuoi servizi è quello di entrare nella comunità e parlare con i residenti locali. Questo ti consentirà di avere una visione più diretta per capire se il mercato di riferimento che intendi affrontare  abbia la necessità di una nuova società di ristrutturazioni o di un'impresa appaltatrice.

Assicurati di considerare sempre i dati demografici dell'area a cui ti rivolgi, poiché le persone devono essere in grado di permettersi i servizi di costruzione che intendi offrire.

Ma quali aspetti dovrebbe includere il business plan?

Il tuo piano aziendale dovrebbe essere suddiviso in diverse sezioni che descrivono in dettaglio come intendi strutturare la tua attività.

Dovrebbe spiegare quale è il tuo mercato di riferimento, il tipo di servizi che offrirai, quanti dipendenti (se ce ne saranno) intendi avere e, infine, come commercializzerai la tua attività di costruzione e  il modo in cui ti distinguerai dai tuoi concorrenti.

Ci dovrebbe anche essere una sezione dettagliata che si concentra sul modo in cui si prevede di mantenere la propria impresa di costruzioni, oltre a una previsione che specifica quale sarà il guadagno finale.

Una volta definiti tutti gli aspetti del tuo progetto aziendale è ora di entrare nella fase operativa, vediamo come fare.

 

Come avviare un azienda di ristrutturazioni edili: la burocrazia e le norme

avviare-azienda-ristrutturazioni-edili

Avviare un'attività di ristrutturazione edilizia richiederà la costituzione di una società e dunque la registrazione della propria azienda presso l'ufficio governativo locale.

Indipendentemente dal tipo di società che si intende costituire, è necessario procedere all'apertura della Partita Iva presso l'Agenzia delle Entrate e all'iscrizione dell'azienda presso il Registro delle Imprese della Camera di Commercio.

Altri costi che sarà necessario sostenere sono quelli relativi alle spese previdenziali e assistenziali dovute all'Inps e all'Inail.

 

Per quanto riguarda i finanziamenti, un’impresa edile può partecipare ad appalti pubblici e privati, ma per farlo dovrà possedere i seguenti requisiti:

  • se l'appalto è inferiore ai 150.000 euro è necessario possedere idonei requisiti tecnici e finanziaria;

  • se l'importo è invece superiore a 150.000 euro, oltre ai requisiti tecnici e finanziari è necessario essere anche in possesso dell'attestazione SOA, da richiedere all' Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici.

 

Inutile dire che la salute e  la sicurezza sono importanti in tutti gli ambienti aziendali, ma è particolarmente importante nel settore edile a causa delle esigenze legate al ruolo lavorativo.

È fondamentale che ogni componente della società edile abbia maturato le competenze e le conoscenze  necessarie per svolgere con sicurezza il proprio ruolo.

È tua responsabilità assicurarti che tutti i membri del tuo staff siano all'altezza del lavoro e che dovrai intraprendere senza eventuali lacune di competenze.

Per le norme dettagliate sulla salute e la sicurezza, è necessario consultare le Competenze di costruzione, il Consiglio delle competenze settoriali e il consiglio di formazione industriale in quanto aiutano le imprese a colmare questo tipo di mancanze per maturare una formazione adeguata nel settore.

Prima di avviare una società di ristrutturazioni dovresti avere inoltre una solida conoscenza dei regolamenti edilizi in quanto questi sono gli standard di progettazione e costruzione che si applicheranno alla maggior parte dei progetti commerciali e privati su cui lavorerai.

 

 

Avviare un'azienda di ristrutturazioni edili: l'IVA e i costi

aprire-azienda-ristrutturazioni-edili

L'IVA è applicata sulla maggior parte delle transazioni in particolare nel settore delle costruzioni ed edilizio. Se si è registrati con partita IVA, sarà possibile addebitare l'imposta sul valore aggiunto su tutti i beni o servizi forniti e quindi recuperare l'importo versato per i prodotti e servizi acquistati per la propria attività.

È necessario essere consapevoli del fatto che ci sono tre diversi tipi di IVA, standard, ridotta e zero, tuttavia, quasi tutti i lavori di costruzione completati nel settore delle ristrutturazioni sono soggetti a un'aliquota IVA normale.

Quanto guadagnerai dalla creazione della tua impresa è un dato difficile da prevedere, poiché ogni attività nell'edilizia è completamente diversa dall'altra.

Tuttavia, man mano che acquisirai più esperienza operativa nel mondo degli affari, inizierai a notare ancora più opportunità di crescita e di progressione che ti permetteranno di aumentare il tuo salario al 10% dei tuoi guadagni totali dopo qualche anno di attività.

Non  dimenticare il marketing: per aumentare il tuo fatturato dovrai curare la tua immagine sia online che offline, ad esempio con un portale professionale (come questo ad esempio: progettotriestesrl.com) dove potrai promuovere al meglio i tuoi servizi e rafforzare la tua immagine per aumentare la tua clientela. Un investimento maggiore nella promozione come ad esempio pubblicità su giornali e tv locali, potrebbe essere più rischioso o un toccasana se si centra il target di riferimento. Quindi anche in questo caso sarebbe ideale affidarsi ad agenzie di marketing professionali.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest