• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Mutuo INPDAP e pagamento con bonifico

 

mutuo-inpdap-e-pagamento-con-bonifico

Il mutuo erogato dall’INPDAP è riservato ai dipendenti e pensionati della Pubblica Amministrazione. Viene concesso per l’acquisto della prima casa che non deve essere di lusso e con la clausola che diventi casa di residenza, per costruire in proprio l’abitazione che sarà la residenza del richiedente e del suo nucleo familiare, per ristrutturare la casa di residenza o per l’acquisto di box o posto auto da utilizzare come pertinenza dell’alloggio di proprietà del richiedente distante non più di 500 metri dall’alloggio stesso.

 

 

Le caratteristiche principali di questo mutuo sono:

  • Tasso di interesse agevolato;
  • Piano di ammortamento personalizzato;
  • La richiesta può essere fatta online;
  • Il richiedente è seguito da un incaricato dell’INPDAP dal preventivo alla liquidazione;
  • La rata e il tasso rimarranno costanti per tutta la durata del finanziamento.

 

I requisiti per ottenere il mutuo sono:

  • Essere dipendenti o ex dipendenti della Pubblica Amministrazione;
  • Essere pensionato della Pubblica Amministrazione;
  • Essere iscritto alla gestione delle prestazioni creditizie sociali da almeno tre anni;
  • Aver versato i contributi previdenziali INPDAP;
  • Non essere proprietario di altri immobili nel territorio nazionale;
  • Durata del mutuo di 10, 15, 20, 25 o 30 anni tranne per gli iscritti che abbiano compiuto 65 anni per i quali la durata massima è di 15 anni;
  • Documento di identita valido;
  • Ultima busta paga o certificato reddituale;
  • Per i pensionati cedolino pensione.

 

Il mutuo può essere concesso direttamente dall’Istituto Nazionale di Previdenza o da Istituti di Credito ad esso convenzionati.

Tale operazione finanziaria rientra nella categoria dei mutui ipotecari. Le domande vanno presentate online all’Istituto Provinciale o Territoriale INPS Gestione dipendenti pubblicidal primo al dieci gennaio, dal primo al dieci maggio e dal primo al dieci settembre di ogni anno.

Le domande incomplete nella documentazione non saranno accolte e le domande inviate non potranno essere modificate. La durata del finanziamento va dai dieci anni ad un massimo di trenta anni. Le rate di restituzione del mutuo possono essere mensili o semestrali ed il capitale massimo erogabile è di 300.000 Euro.

 

 

Pagamento della rata del mutuo con bonifico

L’importo della rata varia in funzione del piano di ammortamento che è definito all’atto della stipula. Presentata la domanda, si entrerà in graduatoria e se il mutuo viene approvato, il capitale viene erogato mediante bonifico sul conto corrente bancario o postale del beneficiario. La somma sarà restituita con rate mensili dal proprio stipendio o dalla propria pensione.

All’atto della stipula del mutuo si procederà alla definizione dell’assicurazione a garanzia del finanziamento che andrà sottoscritta per l’intero valore dell’immobile. Col nuovo regolamento entrato in vigore giovedì primo ottobre 2015 è possibile rinegoziare il mutuo da tasso fisso a tasso variabile e viceversa. Per approfondire e sviscerare l'argomento "Mutuo INPDAP" vi rimandiamo al portale Mutuo-INPDAP.com.