• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come aprire un'agenzia di assicurazioni

 

come-aprire-una-agenzia-di-assicurazioni

Avete mai pensato di aprire un'agenzia di assicurazioni? È molto più facile di quello che si possa pensare. Basta aver effettuato almeno tre anni di lavoro presso un'agenzia assicurativa, che quindi vi ha dato tutto quello che c'è da sapere nel settore. Sono proprio questi, infatti, i primi requisiti necessari, di base, che servono per aprire un'agenzia di assicurazioni e poi dovrete eseguire un iter burocratico, che sicuramente vi potrebbe creare qualche problema. Basta seguire delle semplici mosse però, e potrete avviare un'agenzia assicurativa, in breve tempo (relativamente). Nel caso in cui volete informazioni per avviare altre attività ecco l'articolo che fa per voi!

 

 

Il primo passo per aprire un'agenzia di assicurazioni

La prima mossa per avviare un'agenzia di assicurazione è essere un intermediario assicurativo, che sia iscritto al Registro Unico degli intermediari, elenco anche noto con l'acronimo RUI. C'è anche da dire che se volete iniziare con un'agenzia di assicurazioni, questo è effettivamente l'unico titolo che vi dà la possibilità di svolgere la professione di collaboratore, oppure proprio di agente di assicurazione. Per ottenere questo certificato, bisogna aver lavorato almeno per tre anni presso un'agenzia del settore che quindi, vi abbia dato l'agibilità per poter continuare questo tipo di attività.

Senza questa esperienza, non sarà possibile avviare un'attività propria nel mondo delle assicurazioni. Infatti, non serve solo la pratica presso l'agenzia, ma anche l'esame di abilitazione che viene indetto dall'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private, e che così vi dà l'accesso a questa professione.

 

Il passo dopo l'abilitazione

aprire-agenzia-assicurazioni

Quando finalmente siete riusciti ad ottenere l'iscrizione all'albo di categoria, allora potete procedere con le prossime mosse per aprire un'agenzia di assicurazioni. Infatti, è necessario aprire una partita iva, recandosi alla competente Agenzia delle Entrate e poi successivamente, è necessario aprire un conto fiscale. Serve infatti un conto corrente con il fisco, quindi appartenente ad una determinata tipologia.

 

Un conto corrente speciale

Perchè aprire un conto corrente con il fisco? Solo in questo modo, sarà possibile effettuare tutta una serie di versamenti di imposta ed anche procedere, con eventuali rimborsi, per i vostri clienti. Ecco perché è sempre meglio rivolgersi ad un commercialista esperto del settore, che saprà consigliarvi sul da farsi.

 

Come procedere per aprire un'agenzia di assicurazioni

Per riuscire ad aprire velocemente l'agenzia di assicurazioni è anche necessario effettuare una serie di passaggi che riguardano l'iscrizione, ad esempio, al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio competente, in modo tale da poter procedere con l'attività, secondo quelli che sono i requisiti della legge in materia. Una volta accettata la domanda effettuata presso la Camera di Commercio, allora si potrà finalmente richiedere l'autorizzazione al Ministero competente, ovvero il Ministero delle Attività Produttive.

 

 

I passaggi successivi

La fase finale nell'apertura di un'agenzia di assicurazioni è l'iscrizione all'INPS, ovvero l'Istituto nazionale di previdenza sociale in quanto sarà necessario versare i contributi per i dipendenti dell'agenzia, ed inoltre, servirà anche l'iscrizione all'INAIL, ovvero all'istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, per prevenire qualunque tipo di incidente. Fatte tutte queste mosse, non resta altro che comunicare al Comune di residenza l'inizio delle attività e poi pagare la tassa per l'insegna, in modo tale da poter procedere promuovendosi. Attenzione però a non dimenticare di effettuare preventivamente, nel locale scelto per la propria agenzia di assicurazioni, una verifica sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

 

L'iscrizione alle associazioni di categoria

Un consiglio per chi volesse aprire questo tipo di agenzia, è anche quello di iscriversi presso un'associazione di categoria, in modo tale da poter creare un contatto tra gli associati che possa dare dei consigli utili in materia.

 

Aprire un'agenzia di brokeraggio assicurativo

aprire-agenzia-di-brokeraggio-intermediazione

È anche possibile scegliere di aprire un'agenzia di intermediazione assicurativa, oppure di brokeraggio assicurativo. La differenza sostanziale fra questi due ruoli è che, mentre l'agente solitamente rappresenta la compagnia di assicurazioni, il broker invece rappresenta il cliente e quindi, si pone come intermediario. Chi volesse aprire un'agenzia di brokeraggio assicurativo, deve riuscire a porsi, una volta raggiunti i requisiti professionali, come referente di una o di più compagnie di assicurazioni, magari appartenenti a Paesi esteri, e riuscire a vendere tutta una serie di prodotti diventando una sorta di grossista che lavora per il cliente indipendentemente dal contratto con una determinata agenzia di assicurazione. L'intermediazione assicurativa, ovviamente, comporta degli obblighi differenti in termini giuridici. Infatti, chi pratica brokeraggio assicurativo non è vincolato all' impegno con un'impresa di assicurazione, mentre invece si occupa di ricevere degli incarichi specifici su determinati prodotti, riuscendo ad ottenere i maggiori profitti possibili dalla sua attività, a vantaggio del cliente e non dell'assicurazione di competenza. Chi volesse aprire quindi un'agenzia di intermediazione assicurativa oppure di brokeraggio assicurativo, dovrà fare una sorta di ricerca di mercato per cercare di capire quali sono i prodotti più convenienti su cui puntare e, offrire al cliente, la maggiore possibilità di ottenere un prodotto conveniente per sé stesso in base alle proprie esigenze. Solitamente nel mondo assicurativo di intermediazione  i settori più reminerativi come vediamo anche nel sito dell'agenzia IGB Broker sono il settore delle professioni, delle automobili, delle aziende e delle persone (assicurazione sulla vita, ecc.).

 

In conclusione

Quando si decide di aprire un'attività di tipo assicurativo sia che si tratti di intermediazione, oppure di una semplice agenzia di assicurazione, allora non bisogna comunque farsi spaventare dalle difficoltà iniziali di natura burocratica, perché sarà anche possibile farsi seguire da esperti del settore o magari scegliere di affidarsi ad un marchio preesistente in franchising per iniziare a muovere i primi passi nella giungla del settore assicurativo.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest