• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Bonifico in Giappone

 

bonifico-giappone

Scopriamo come fare un bonifico in Giappone che sia sicuro, veloce e, soprattutto, meno costoso possibile. Come per altri Paesi extra SEPA, effettuare il primo bonifico che ci viene in mente (quello bancario internazionale) risulta oggi decisamente dispendioso.

Tramite bonifico bancario internazionale inviare soldi dall’Italia verso il Giappone significa spendere molto di più rispetto ai nuovi sistemi di trasferimento di denaro come quelli peer-to-peer (Transferwise), creati grazie alle nuove tecnologie. Offrono trasparenza e consentono un risparmio notevole.

Risparmio su cosa? Sul tasso di cambio medio di mercato ed i relativi effetti di conversione valuta e sui costi di commissione (le tariffe richieste dai vari servizi a seconda dei Paesi di destinazione).

La differenza tra bonifico bancario ed altri metodi innovativi (Money Transfer, PayPal, TransferWise) è notevole, quindi vi raccomandiamo di fare la scelta giusta valutando condizioni, tariffe, ecc. di ognuno di questi servizi.

Vediamo quali di questi metodi sono più convenienti facendo il giusto confronto con il bonifico bancario estero.

 

 

Come fare un bonifico in Giappone tramite banca

bonifico-verso-il-giappone

Eseguire un bonifico bancario internazionale extra SEPA dal nostro conto corrente ad un conto associato ad una banca giapponese è semplice, in termini operativi. Dovrete comunicare l’IBAN ed il codice SWIFT del conto associato alla persona che beneficia del trasferimento.

Prima di eseguirlo, assicuratevi che la banca di destinazione consenta questo servizio perché alcuni istituti di credito di piccole dimensioni o cooperative non sono abilitati.

Si può effettuare online oppure direttamente allo sportello della vostra banca.

 

Come fare un bonifico in Giappone allo sportello della vostra banca? Recandovi personalmente in banca, dovrete compilare e firmare un modulo inserendo tutte le informazioni richieste (nome e cognome, IBAN e SWIFT del beneficiario, i vostri dati, ecc.) indicando l’importo da inviare, il routing.

Il bonifico bancario internazionale online è ancora più semplice e rapido. Una volta entrati nel vostro account, cliccate sulla schermata Trasferimenti e su Fuori bonifico bancario. Selezionate l’account del beneficiario ed inserite tutti i dati richiesti nel modulo online.

Il trasferimento tramite banca viene eseguito immediatamente. I tempi di accredito del denaro vanno da 2 a 7 giorni lavorativi.

 

Quanto costa un bonifico bancario internazionale in Giappone?

inviare-soldi-in-giappone

Fare un bonifico in Giappone tramite banca, come abbiamo visto, è semplice. Il vero problema sono i costi complessivi applicati dalla banca per i trasferimenti in denaro verso Paesi extra SEPA.

A questo proposito, ricordiamo che per i bonifici bancari SEPA (verso i Paesi europei e fino ad un massimo di 50.000 euro) le banche applicano una tassazione fissa che equivale ad un bonifico nazionale.

Se, invece, si tratta di bonifici bancari internazionali (verso Paesi extra SEPA) i costi di commissione sono molto elevati ed il tasso di cambio per la conversione in valuta (da euro a Yen giapponese) potrebbe comportare ulteriori perdite considerando i tempi di arrivo effettivo del bonifico. A questo si aggiungano i costi di commissione applicati anche dalla banca del ricevente.

I costi complessivi risultano elevatissimi indipendentemente dall’importo inviato, quindi il bonifico bancario internazionale non conviene.

 

Come fare un bonifico in Giappone: Western Union e MoneyGram

Western Union e MoneyGram, società specializzate nel trasferimento elettronico di denaro a livello mondiale, convengono rispetto al bonifico bancario internazionale? Dipende dal metodo di trasferimento di denaro nei Paesi extra SEPA, quindi andiamo a scoprire i dettagli.

Con Western Union potete inviare somme di denaro sia online sia direttamente allo sportello di un agente. Fino a 2.000 euro, per l’invio elettronico di denaro non serve specificare la causale del trasferimento e potrete eseguirlo tramite bonifico bancario o carta di credito/debito.

La differenza notevole, in fatto di costi, sta proprio nel metodo di trasferimento scelto. Se optate per il trasferimento di denaro in Giappone tramite bonifico bancario, dovrete pagare una commissione di 4,90 euro, ma se scegliete il trasferimento tramite carta di credito/debito, aspettatevi una commissione fissa di 23,50 euro. Anche il tasso di cambio applicato da Western Union è piuttosto svantaggioso se paragonato ai servizi peer-to-peer come TransferWise di cui tratteremo più avanti.

Con MoneyGram si può eseguire l’invio di somme di denaro soltanto tramite agente o presso un ufficio postale (convenzionato); non prevede il servizio online e, anche in questo caso, le commissioni sono elevate.

 

Come fare un bonifico in Giappone: i servizi e-wallet

bonifico-paypal-giappone

Tra i servizi e-wallet (WebMoney, Yandex Money, Neteller, Skrill) che consentono pagamenti e trasferimenti online in tutto il mondo, PayPal è il più popolare ed utilizzato anche per inviare denaro nei Paesi extra SEPA.

Grazie alla piattaforma PayPal è possibile inviare soldi tramite e-mail anche in valute internazionali.

Quali sono le tariffe e le condizioni per l’invio di denaro nei Paesi extra SEPA?

 

Se intendete utilizzare PayPal sappiate che:

  • Per l’invio di denaro da un conto corrente online, in caso di transazioni internazionali personali, il servizio applica una tariffa compresa tra lo 0,4% e l’1,8%;

  • Per l’invio di denaro tramite carta di credito/debito collegata al conto Paypal, la tariffa aumenta e può raggiungere il 5,2%;

  • In fase di conversione della valuta (da euro a yen giapponese), Paypal applica un cambio diverso da quello giornaliero (reale) anche se risulta più vantaggioso di quello previsto, ad esempio, da Western Union.

 

Le tariffe più alte vengono applicate in caso di transazioni commerciali e dipendono anche dal Paese di destinazione. Con PayPal, il denaro arriva nell’arco di 2 giorni lavorativi.

 

Come fare un bonifico in Giappone con TransferWise

transferwise-giappone

Arriviamo all’innovazione con la I maiuscola in fatto di invio di denaro P2P (peer-to-peer). Il sistema si chiama Transferwise e consente di effettuare bonifici anche nei Paesi extra SEPA assicurando un notevole abbattimento dei costi di commissione e non solo.

 

Rispetto al bonifico bancario ma anche ad altri metodi di trasferimento, presenta diversi vantaggi:

  • I costi di commissione si riducono di 8 volte;

  • Il denaro trasferito arriva velocemente (1 giorno lavorativo);

  • C’è la possibilità di ricevere aggiornamenti sull’intero processo;

  • Il trasferimento è garantito da FCA (The Financial Conduct Authority), ente indipendente inglese che controlla la situazione finanziaria nel Regno Unito, ed è sicuro perché prevede la connessione SSL (con gli stessi standard di sicurezza delle banche).

 

Come fare un bonifico in Giappone con TransferWise?

Il sistema è semplicissimo e rapido:

  • Inserite i dati (luogo, nome completo, numero di conto, banca e filiale del beneficiario) specificando la tipologia del conto (current, savings o checking);

  • Pagate direttamente TransferWise in euro tramite bonifico bancario nazionale oppure con carta di credito/debito (senza costi aggiuntivi);

  • TransferWise provvederà istantaneamente a convertire la somma nella valuta di destinazione al ‘vero’ tasso di cambio di mercato.

 

In pratica, non pagate commissioni nascoste o rincari solitamente previsti dalla banca: il destinatario del bonifico riceve Yen giapponesi da un conto locale di TransferWise senza commissioni extra.

TransferWise invia Yen giapponesi soltanto a conti bancari in Giappone ed i pagamenti vengono inviati tramite trasferimenti locali.  Per trasferimenti da euro a Yen giapponesi la commissione è dello 0,5% ma una nota del sito ufficiale specifica che, quando si invia denaro da valute con una commissione diversa, verrà applicata quella più alta.

I soldi inviati in Giappone arrivano in 2 giorni lavorativi e l’importo massimo (per trasferimento) è di 140,000,000 JPY.

Prima di eseguire il bonifico in Giappone, potrete verificare la tariffa applicata online per il massimo della trasparenza.

Transferwise è una piattaforma web inglese creata da una multinazionale fondata dal primo dipendente di SKYPE, concepita proprio per i trasferimenti di denaro che prevedono cambi di valuta.

 

Vai su Transferwise

transferwise-widget-cambio

 

Come fare un bonifico in Giappone con Azimo

azimo-giappone

Azimo permette di fare un bonifico dall’Italia verso una qualsiasi banca giapponese oppure verso oltre 15.000 punti di ritiro a copertura nazionale. E’ un sistema rapido che consente di risparmiare fino al 90% rispetto alla banca senza commissioni nascoste ed è autorizzato dalla FCA, verificato da Visa e MasterCard, certificato per la protezione dati dalla TUV tedesca (protocollo SSL).

Può funzionare sia attraverso il collegamento alla pagina web sia tramite App dedicata, disponibile per Android e iOS.

 

Tempi di accredito:

  • Stesso giorno o giorno successivo per trasferimenti su qualsiasi conto corrente bancario in Giappone nelle principali valute;

  • Un’ora per il ritiro in contanti (in 15.000 punti). Il primo trasferimento in denaro è gratuito, esente da commissioni;

  • Ricezione istantanea in caso di ricarica del cellulare per chiamate o SMS.

 

 

Il trasferimento è tracciato in tempo reale.

Dopo aver aperto un conto sul sito ufficiale di Azimo, per inviare denaro vi basterà:

  • Scegliere un Paese ed il metodo di consegna preferito;

  • Inserire il nome completo del ricevente;

  • Digitare la somma da inviare e pagare tramite carta di debito/credito o bonifico bancario;

  • Verificare tutti i dati inseriti e confermare il pagamento.

 

Quali sono i costi?

La prima operazione di trasferimento è gratuita mentre, per le successive operazioni, le commissioni partono da un minimo di 1 euro: variano a seconda del Paese di invio e di destinazione nonché al metodo di pagamento prescelto (bonifico bancario o carta di credito/debito).

Le tariffe di Azimo sono tra le più basse e consentono di risparmiare fino al 90%.

Una delle grandi comodità di Azimo è inviare denaro tramite App digitando il numero di telefono del beneficiario: è un sistema pratico quando non si conoscono i dati del ricevente. L’invio di denaro in mobilità non prevede commissioni, non costa nulla.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest