• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Bonifico urgente

 

bonifico-urgente

Di solito prima di disporre un bonifico c’è il tempo necessario per prepararlo. Ma cosa succede in caso di bonifico urgente e quali sono le tempistiche per l’effettivo accredito del denaro sul conto del destinatario dell’operazione?

 

 

I tempi del bonifico urgente

Ormai tutte le banche (sia allo sportello che con l’home banking), ma anche gli altri operatori autorizzati a fare bonifici sono abilitati per fare un bonifico urgente, una particolare operazione nella quale l’accredito della somma avviene il giorno stesso dell’esecuzione, al massimo entro un paio d’ore rispetto all’operazione che può essere effettuata sia verso conti correnti italiani che in Paesi dell’Area Sepa.

Il trucco per la celerità dell’operazione è quello di utilizzare un circuito interbancario celere, perché questo genere di operazioni non viene calendarizzato a fine giornata come avviene per i normali bonifici, ma praticamente in tempo reale non appena viene autorizzata la disposizione. Sarà sufficiente recarsi presso lo sportello bancario dell’istituto nel quale è stato aperto il conto corrente e richiedere espressamente questo tipo di bonifico.

Qualora si tratti di bonifici effettuati online occorre però sempre avere a mente o sotto mano gli orari che la banca ha indicato nel foglio informativo per individuare l’esatto giorno di valuta: infatti alcuni istituti considerano certe operazioni, come appunto questa, da ascrivere già al giorno successivo.

 

 

Come funziona il bonifico urgente ed i costi

bonifico-urgente-costi-tempi

Cosa occorre quindi per poter disporre un bonifico urgente? L’operazione in sé non è differente rispetto a quello di un normale bonifico e quindi semplicemente è necessario possedere il codice Iban del destinatario, completo della sua sequenza di numeri e lettere, così come anche lo SWIFT o codice BIC che identifica la banca, Paese e lo sportello bancario sul quale va disposta l’operazione del bonifico urgente.

La differenza più importante tra un bonifico normale e un bonifico urgente è nelle commissioni che sono solitamente più alte. Ogni banca (BNL, Unicredit, Fideuram, Chebanca, Intesa, Fineco, Banco di Napoli, MPS, Poste Italiane, ...) applica un suo tariffario, ma facendo una media per l’operazione in contanti si va da un minimo di 6-7 euro se il beneficiario del beneficiario è della stessa banca o comunque di una banca dello stesso Gruppo ad un massimo tra i 26 e i 30 euro se il beneficiario è presso altra banca, mentre se viene fatto dal conto corrente va dai 4 euro se il beneficiario del beneficiario è della stessa banca ad un massimo di 16-18 euro se invece è su un’altra banca.

Quindi, visto che oggi i tempi dei bonifici si sono accorciati, bisogna sempre valutare se conviene puntare sull’urgente oppure scegliere un’altra via.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest