• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come aprire una pizzeria

 

aprire-una-pizzeria

Lavorare nel settore della ristorazione può essere un ottimo modo per incrementare il proprio reddito e perseguire una grande passione, quella per il commercio e la gastronomia. Nei periodi di crisi, diventare imprenditori di se stessi può essere la carta vincente per riuscire a realizzare un'attività fruttuosa.

Aprire una pizzeria potrebbe essere una bella idea per sviluppare un'attività commerciale redditizia in quanto è uno dei campi lavorativi che nonostante la crisi riesce a mantenere un discreto successo. Non a caso, la pizza è uno dei piatti preferiti per tutti gli italiani (e non solo) che non rinunciano mai a mangiarne almeno una volta a settimana, se non di più.

Per aprire una pizzeria però, c'è bisogno di fare un bel po' di investimenti e soprattutto, bisogna seguire un iter burocratico abbastanza tortuoso che è bene conoscere nel dettaglio e organizzarsi, per non sbagliare. Non sei sicuro di aprire una pizzeria e vorresti dare uno sguardo a 360 gradi sul mondo delle attività? ti suggerisco una sezione dedicata proprio a come diventare imprenditore di te stesso.

 

 

L'iter per aprire una pizzeria: la scelta del locale

come-aprire-una-pizzeria

Per aprire una pizzeria è necessario seguire un po' di regole e soprattutto cercare di avviare l'impresa nel campo della ristorazione, secondo quelli che sono i principi garantiti dalla normativa vigente.

Innanzitutto, bisognerà sostenere dei costi iniziali non indifferenti. I costi riguardano l'affitto di una sede, ovvero di un locale con tutte le attrezzature necessarie. Se volete aprire però la pizzeria d'asporto, vi basterà un locale di pochi metri quadri e non ci sarà bisogno quindi fare un investimento troppo esoso se non quello per le attrezzature e il forno a legna. In più dovete fare la spesa per allestire la location, con tavoli, sedie e tutto quello che può essere utile.

Se invece volete una pizzeria con una sala annessa è opportuno invece trovare un locale più grande e quindi la spesa salirà. Una volta stabilita quale deve essere la sede, fate molta attenzione perché dovete necessariamente scegliere un locale che abbia dei criteri ben precisi. Il locale deve rispondere a dei requisiti di carattere urbanistico ed igienico. Sarà obbligatorio quindi ottenere l'autorizzazione sanitaria rilasciata dalla ASL di competenza e anche l'autorizzazione da parte del Municipio.

 

Come ottenere l'autorizzazione per avviare una pizzeria

avviare-una-pizzeria

Per avviare una pizzeria è necessario essere in possesso di una serie di requisiti:

- avere un diploma di un corso professionale riconosciuto anche dall' Ente Regionale;

- avere un diploma di scuola alberghiera;

- dimostrare una pregressa attività nel settore della somministrazione di bevande e di cibo.

 

Se volete realizzare un locale anche con il servizio ai tavoli, vi serve anche la licenza mediante l'iscrizione al Rec, che è fondamentale per ottenere l'autorizzazione per la somministrazione di bevande ed alimenti. Da un punto di vista burocratico, il primo passo sarà presentare la comunicazione unica. Questa pratica comprende tutte le azioni necessarie per avviare un'attività di tipo imprenditoriale.

Dovete quindi rivolgersi agli enti preposti ovvero, sarà necessario proseguire con l'iscrizione presso il Registro delle imprese, all'Agenzia delle Entrate e poi Inail ed Inps. Questi passaggi servono per garantire un'adeguata procedura di registrazione per svolgere un'attività commerciale. L'Inps invece, è fondamentale non solo per voi stessi, ma anche per i dipendenti, per i contributi previdenziali e l'Inail, per quelli antinfortunistici. Queste documentazioni devono essere presentate e inviate all'ufficio del registro delle imprese della Camera di Commercio territorialmente competente.

Per aprire un'attività, non dimenticate la necessaria segnalazione certificata di inizio attività presso il Comune di competenza. L'autocertificazione si può fare anche per via telematica al municipio. Infine per aprire la pizzeria sarà anche obbligatorio avere il piano Haccp. Si tratta di un certificato che è in grado di garantire e trovare la qualità igienica degli alimenti e delle attrezzature che sono presenti all'interno di un locale che somministra bevande e cibi.

 

 

Scelta del personale per aprire una pizzeria

Per aprire una pizzeria è essere fondamentale assumere del personale come camerieri, oltre che aiuti in cucina, ad esempio cuochi. Se dovesse servire, dovrete assumere anche un pizzaiolo extra.

La spesa può essere abbastanza alta e per cercare di tenere tutto sotto controllo da un punto di vista economico finanziario, sarà opportuno avere un consulente commerciale che possa aiutarvi nella gestione del bilancio dell'attività. Se non dovesse bastare, dovete essere pronti anche ad assumere un manager che possa aiutarvi nella gestione dell'attività.

 

I costi per aprire una pizzeria

guida-aprire-una-pizzeria

Per aprire una pizzeria è necessario sostenere una spesa abbastanza alta, ma tutto dipende dal tipo di locale che state realizzando. Se volete una pizzeria con un'ampia sala e con servizio ai tavoli, dovete preparare un investimento che può anche superare i 100mila euro. Tutto dipende delle attrezzature che comprerete, dall'arredo e dal locale che comunque richiede di affrontare delle spese abbastanza alte. Ovviamente la riuscita dell'attività dipenderà da come gestirete il tutto e dall'attenzione anche ai piccoli particolari.

Potrebbe essere anche un'idea vincente quella di personalizzare l'arredo del locale, magari incominciando dalle piccole cose, come sottobicchieri per birra con il logo del locale (qui ad esempio su publygraph.com trovate un'azienda che propone questo servizio online). Piccoli dettagli che richiedono solo un piccolo sforzo economico ma che possono fare la differenza.

Non solo comunque i costi per l'affitto e l'arredo, ma anche per le utenze. Perciò sarà necessario fare un considerevole investimento iniziale e quindi potrebbe essere obbligatorio chiedere un finanziamento oppure mettersi in società con una persona che potrà aiutarvi a diminuire le spese iniziali, ma con cui dovete però dividere i guadagni.

 

Aprire una pizzeria in franchising

Visto che il costo iniziale per aprire una pizzeria può essere anche molto alto, si potrebbe decidere di aprire questa attività in franchising. Per aprire una frutteria in franchising avete l'opportunità di poter contare su un aiuto da parte di un ente che vi garantirà arredi e sostegno, sia per la pubblicità già legata al marchio, sia anche per impasti e attrezzature dove magari non riuscite ancora a districarvi per bene. Per fare un calcolo delle spese, pensate che un investimento per una pizzeria in franchising potrebbe essere a partire dai 50 mila euro.

 

L'opportunità di crescita di una pizzeria

come-avviare-una-pizzeria

Se lavorate bene e vi aggiornate sempre sulle ricette e sulle nuove tendenze in fatto di pizza, il locale sicuramente avrà grande successo in quanto si tratta di un settore che non conosce crisi.

Per allargare il proprio giro di utenti è opportuno essere sempre pronti a nuovi eventi, iniziative per invogliare i clienti con delle fidelizzazioni oppure delle serate tematiche. Chi ama questo lavoro, di certo farà del suo meglio, ma la pubblicità riveste comunque un ruolo importante. Per far sapere ai propri clienti gli sconti, gli appuntamenti cadenzati e altro, è importante per stabilire un clima sempre di festa e di accoglienza all'interno del proprio locale.

È importante garantire un buon servizio, usare materiali di buona qualità e allo stesso modo anche muoversi in tutti i modi possibili, non solo attraverso il web, con la realizzazione di un sito internet e l'aiuto dei social, ma anche quella pubblicità classica che comunque vi aiuterà ad aumentare il vostro giro di clienti.

Chi ha una pizzeria, avrà un'opportunità di guadagno annuo che può anche superare i 100mila euro, purché si stabilisca un buon numero di clienti fissi e variabili.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest