• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come aprire showroom complementi arredo giardino

 

avviare-negozio-arredo-complementi-giardino

Aprire uno showroom per vendere complementi di arredo da giardino può essere un ottimo investimento interessante, in quanto sono tantissime le persone appassionate di spazi all'aperto e nello specifico, del design per esterni. Ci si potrebbe chiedere quanto possa costare avviare uno showroom di complementi di arredo da giardino. Questa tipologia di negozio necessita di un investimento di non poco conto per il suo avvio in quanto oltre ad uno spazio espositivo molto grande interno ed esterno si dovrà acquisire come inventario, tantissimi prodotti come oggettista e complementi d'arredo per il giardino. Pertanto la spesa da affrontare inizialmente, sarà abbastanza elevata.

Quando si decide di aprire un negozio di complementi di arredo da giardino, bisogna anche tenere in considerazione che bisognerà seguire un non semplice iter burocratico. Vi è la necessità di svolgere determinate pratiche per ottenere le autorizzazioni ed i permessi obbligatori necessarie secondo la normativa vigente. Prima di incominciare a spulciare questo articolo vi suggeriamo la lettura di una sezione dove vengono esaminate molte altre attività imprenditoriali con consigli utili per l'avvio.

 

 

Aprire uno showroom di complementi di arredo da giardino, i passaggi burocratici

come-aprire-negozio-arredo-complementi-giardino

Aprire uno showroom di complementi di arredo da giardino (nonostante una ingente spesa iniziale) può essere un'ottima opportunità di guadagno, ma si deve sfruttare questa chance in maniera corretta. Si potrebbe impostare l'attività creando per i potenziali clienti una alternativa rispetto agli altri showroom arredamento giardino. Mettendo in campo idee innovative, si avrà l'opportunità di poter rendere la propria attività molto più redditizia dei competitors.

Il passaggio cruciale, come già detto, è di tipo burocratico. Per avviare uno showroom per la vendita di complementi di arredo è necessario aprire una partita IVA presso l'Agenzia delle Entrate. La partita IVA serve per fatturare quelle che sono le vostre vendite ai clienti. Poi nella fase successiva bisogna iscriversi presso l'Istituto INAIL e quello INPS per ottenere i contributi previdenziali e quelli antinfortunistici per il lavoro per i vostri eventuali dipendenti. Una volta effettuati questi passaggi, dovrete fare l'iscrizione presso il registro delle imprese alla Camera di Commercio territorialmente competente e un mese prima di aprire il negozio, sarà obbligatorio avere effettuato la Scia. La comunicazione di inizio delle attività deve essere fatta presso il municipio competente dove aprirete lo showroom in complementi di arredo da giardino.

 

L'importanza nella scelta della sede per uno showroom di complementi di arredo da giardino

Per aprire uno showroom di complementi di arredo da giardino è necessario scegliere una location adeguata per questo tipo di attività. Dovete trovare una sede che abbia lo spazio a sufficienza per allestire tutti gli arredi ed i complementi che avete in mente ed in più, dovrete anche pensare ad un parcheggio abbastanza grande da ospitare senza problemi i vostri clienti.

Fate attenzione anche scegliere uno spazio che abbia un magazzino, in modo tale da poter conservare tutti quelli che sono i prodotti di scorta. Uno showroom del genere dovrà avere un grandissimo spazio a disposizione, meglio se all'aperto e magari protetto con una sorta di gazebo chiuso. In più, pensate anche alla sede che abbia un front-office e quindi un'area dove potersi relazionare con i clienti. Per fare in modo che la struttura sia adeguata per questa attività, il consiglio è di trovare un'area che sia abbastanza grande e che abbia un affitto contenuto, secondo quelli che sono i prezzi di mercato.

 

 

Aprire uno showroom di vendita dei complementi di arredo da giardino in franchising

aprire-negozio-arredo-complementi-giardino

È evidente che questo tipo di attività richiederà una spesa iniziale di non poco conto, che potete cercare di ammortizzare al meglio. Ad esempio, con l'apertura in franchising. Aprire uno showroom di complementi di arredo da giardino in franchising è possibile grazie e tantissimi marchi che mettono a disposizione questo servizio per aspiranti imprenditori. In tal caso dovrete condividere i guadagni con il franchisor. Potreste pensare di iniziare questa attività in franchising per ammortizzare i costi iniziali, muovere i primi passi e magari successivamente andare a fare un cambiamento societario, mettendovi in proprio.

Se il problema è di natura economica, c'è anche l'opportunità di chiedere un finanziamento per giovani e nuove imprese oppure potete sempre contare sulla possibilità di mettervi in società con un finanziatore, così da condividere le spese e poi, in futuro, anche i guadagni.

 

Quanto costa aprire un showroom di complementi di arredo da giardino

Per avviare un negozio di complementi di arredo da giardino, bisognerà mettere in conto la necessità di aprire una sede e acquistare tutto il materiale per la vendita, oltre che fare una serie di assunzioni. Solitamente la cifra oscilla tra i 100 e i 300 mila euro circa per uno showroom di piccole/medie dimensioni. Le spese sono abbastanza alte per l'acquisto del materiale, per le utenze, per l'allestimento dello showroom e per la retta mensile per l'affitto del primo anno. Calcolate anche i costi necessari per organizzare e gestire, attraverso l'utilizzo del personale, un'area di vendita. Avrete bisogno ovviamente di commessi, di montatori e anche di un consulente del lavoro oppure di un esperto fiscale. Se non avete a disposizione questi fondi, potete sempre optare per il franchising o per il finanziamento. La cifra di investimento iniziale dipende anche molto da che tipo di showroom volete essere: se siete intenzionati a diventare un punto di riferimento per i giardini di lusso, per esempio, dovrete comprare accessori ed oggetti molto più cari e i costi lieviteranno.

 

 

Sponsorizzare uno showroom di complementi di arredo da giardino

come-avviare-negozio-arredo-complementi-giardino

Per avviare un negozio di complementi di arredo da giardino bisognerà mettere in campo una strategia di marketing che sia valida ed efficace per sfondare nel settore dell'arredamento da esterni. Per fare in modo che lo showroom funzioni, dovete realizzare innanzitutto un sito internet per la promozione dei vostri prodotti e poi dare il via ad un portale che possa aiutarvi con la vendita online.

A questo va aggiunta la pubblicità classica, ovvero quella da effettuare attraverso la carta stampata e i manifesti. È bene rivolgersi ad un'agenzia Seo per realizzare un sito professionale (come ad esempio casaestilearredamenti.it) che sia efficiente e creare un sistema di pubblicità e diffusione del marchio che vi porterà soddisfazione nel lungo periodo. Le possibilità di guadagno di un'attività di showroom per la vendita di complementi di arredo giardino possono essere davvero molto ottimistiche. Si parla di un reddito annuo che varia tra i 50 e i 100mila euro circa, secondo quella che è la media del settore.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest