• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come avviare un lounge bar

 

come-aprire-un-lounge-bar

Servire cibo e bevande in un'atmosfera conviviale, dove tutti conoscono il tuo nome sembra una scelta di carriera invitante.

Aiutare le persone a rilassarsi e divertirsi sembra grandioso, ma non è sempre così semplice e immediato.

Se vuoi avere successo nel lounge business, avrai bisogno di analizzare il settore, studiare un piano di investimento, occuparti delle normative legali e dei problemi di sicurezza che regolamentano un lounge bar.

Se riesci a destreggiarti tra l'attività e la fine legale del tuo stabilimento, mantenendo l'atmosfera invitante e il tocco personale che i tuoi clienti stanno cercando, potresti avere quello che serve per avviare un'attività lounge.

Ecco quali passi dovrai seguire per iniziare la tua nuova attività. In caso volessi avere informazioni su come avviare molte altre attività lavorative allora clicca qui!

 

 

Come avviare un lounge bar: 8 passi fondamentali da compiere

aprire-un-lounge-bar

Il mercato delle bevande alcoliche ha migliaia di anni e cresce continuamente.

La domanda alimenta un grande potenziale per un profitto significativo, a patto di compiere le giuste mosse per portare la tua attività al successo.

 

Ecco gli 8 fondamentali passi da compiere per avviare e mettere in regola un lounge bar di successo.

  1.  Ottieni il capitale necessario

Per avviare un lounge bar dovrai disporre di un cospicuo budget iniziale o, in alternativa, trovare investitori che ti aiutino finanziare il progetto. Fondamentale sarà dunque in questo senso sviluppare un piano aziendale completo da presentare ai potenziali investitori o istituti di credito.

I costi di avvio sono innumerevoli, oltre ai permessi necessari, assicurazione e  ispezioni obbligatorie per regolarizzare l'attività.

Avviare un bar dal nulla può sembrare eccitante, tuttavia può anche essere un processo lungo e costoso, che comporta molti costi aggiuntivi.

Analizza dunque tutti i dettagli finanziari con stime elevate. Successivamente, pianifica il tuo reddito previsto con stime prudenti. Quindi bilancia i numeri con le tue risorse prima di iniziare. Inoltre, pensa ai costi aggiuntivi del personale, poiché probabilmente avrai bisogno dell'aiuto dell'architetto, degli appaltatori, dell'agente immobiliare ecc.

 

  1. Crea un business plan

Sebbene i proprietari di bar utilizzino più comunemente piani aziendali per attirare ulteriori aiuti finanziari, creare un business plan per avviare un lounge bar da zero potrebbe anche servire come guida eccellente per rimanere concentrati sulle attività più importanti e aiutarti a far crescere la tua attività.

Ecco i consigli essenziali per creare un buon piano aziendale:

  • Delineare il tuo concetto nei dettagli;

  • Includere una buona analisi profitti e perdite per rappresentare la redditività della tua attività;

  • Evidenziare i vantaggi della tua posizione;

  • Includere una panoramica dettagliata del tuo personale con gli stipendi;

  • Delineare i possibili rischi.


Il tuo piano aziendale dovrà dunque indicare chiaramente cosa farai, come lo farai e quanto costerà.

 

  1.  Franchising

Partecipare ad un franchising ti dà la possibilità di evitare alcuni degli errori come proprietario principiante dato che farai parte di un'organizzazione più grande ed esperta del settore.

D'altra parte, avrai meno spazio per la creatività  ma aggiungerai un tocco personale all'attività.
Non importa quale tipo di struttura commerciale tu scelga, assicurati di aver consultato il tuo avvocato e il contabile per avviare tutte le procedure nel rispetto delle normative.

 

 

  1.  Identifica i tuoi clienti

avviare-un-lounge-bar

Hai in mente concetto del tuo bar. Hai in mente alcune località ideali per aprire la tua nuova attività. Ora è il momento di identificare se corrisponde ai desideri e ai gusti dei tuoi potenziali clienti.

La buona notizia è che la stragrande maggioranza dei materiali necessari per la ricerca sono già disponibili.

La cattiva notizia è che dovrai raccoglierli e analizzarla tu stesso (o assumere un professionista che lo faccia per te).

 

Se scegli l'approccio fai-da-te, ecco i dati di cui avrai bisogno:

  • I dati demografici generali potrebbero essere ottenuti tramite la camera di commercio locali: presta attenzione all'età, al sesso, allo stato matrimoniale e ai livelli di reddito;

  • Tendenze dell'alcool. Di solito, i potenziali fornitori possono fornire tutte le informazioni preziose sui clienti e su cosa desiderano bere;

  • Tendenze di stile di vita. Analizza giornali e riviste locali per farti un'idea delle attività di successo nella tua zona e a quale filosofia si ispirano.

 

  1.  Analizza la concorrenza

Visita una varietà di lounge bar nella tua zona e presta attenzione ai seguenti punti

  • Quantità totale di visitatori. ll momento migliore per verificare come si svolge la competizione è lunedì, martedì e mercoledì;

  • Abitudini dei clienti della concorrenza.

 

Sarai sorpreso di sapere che molti proprietari di bar e i loro dipendenti sono effettivamente disposti a parlare della loro attività e fornirti tutti i dettagli di cui hai bisogno.

In alternativa, puoi assumere una società di marketing per eseguire la ricerca per te. Assicurati di contattare persone affidabili e competenti: in ogni caso, al termine della tua ricerca, dovresti avere un'idea molto specifica dei tuoi clienti mirati.
 

  1.  Trova la posizione

Sai chi sono i tuoi clienti e conosci alcuni posti dove puoi incontrarli. Ora è il momento di stabilirsi nella posizione perfetta per il lounge bar.

La scelta della posizione dovrebbe dipendere dai seguenti fattori:

  • Il tuo budget;

  • Il tipo di clientela che ti piacerebbe attrarre;

  • Il concept e il design del locale;

  • Accessibilità ai clienti.


Scegli una posizione favorevole per la tua attività. Inizia considerando un luogo sottovalutato da altri bar o luoghi di socializzazione.

Informati sulle leggi di zonizzazione e sui prezzi medi degli affitti per quella zona.

Esamina i quartieri in via di sviluppo dal momento che possono essere più economici da affittare e daranno anche un'idea demografica dell'area intorno alla quale sviluppare il tuo concetto di bar. Tuttavia pagare migliaia di euro per una posizione vincente non ti garantirà un successo assoluto se i tuoi servizi non saranno soddisfacenti.

 

 

  1.  Ottieni le licenze

Hai trovato il luogo dei sogni per il tuo lounge bar e hai deciso quali modifiche intendi fare (se ce ne sono)? E' il momento di affrontare l'aspetto forse più noioso, quello dei documenti e delle normative da rispettare per aprire la tua attività.

Prima di tutto dovrai assicurarti che il tuo locale sia a norma da un punto di vista igienico sanitario, dunque potrai ottenere l'idoneità soltanto in seguito ad un'ispezione degli organi competenti della Asl.

Dovrai poi occuparti di fare Brainstorming, ossia scegliere e registrare il nome per la tua attività, consulta per questo un avvocato per indirizzarti e aiutarti a capire tutti i dettagli.

Dovrai inoltre pensare ad ottenere un numero di identificazione della tua attività tramite Registrazione al Registro delle Imprese, oltre che ottenere la Licenza specifica per la vendita e la somministrazione di bevande e alimenti.

A ciò si aggiunge la messa in sicurezza dell'edificio, che richiederà un'ispezione accurata da parte dei Vigili del Fuoco, che si occuperanno di verificare le conformità del tuo locale alle norme antincendio e di sicurezza.

 

  1. Promuovi la tua attività

avviare-un-lounge-bar

Promuovi la tua attività prima di aprirla.

Assicurati che le promozioni catturino il tuo target di clientela: pubblica volantini in giro per la città, usa il giornale e i periodici locali per la pubblicità. Utilizza Internet per ridurre i costi di stampa e marketing: un sito web ben strutturato può aiutarti a raggiungere la clientela più velocemente, soprattutto se promuoverai online eventi e degustazioni, offrirai un quadro dettagliato della tua azienda e del suo staff e promuoverai i tuoi vini tramite catalogo facilmente consultabile (trovi alcuni spunti interessanti in questo sito: www.pisoni.it).

Questo è un modo semplice, economico ed efficace per promuovere te stesso.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest