• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come avviare store illuminazione

 

come-aprire-uno-store-illuminazione

Sono molte le persone che decidono di intraprendere un'attività in proprio in questo momento di crisi. Chiunque voglia aprire un negozio di sua proprietà, deve fare una scelta su cui investire. Ad esempio, chi è appassionato di accessori o di complementi d'arredo potrebbe scegliere di aprire un negozio di illuminotecnica.

Per avviare un store di illuminazione sarà necessario informarsi su tutto quello che c'è da sapere in merito a questo particolare complemento d'arredo, ovvero lampade e lampadari. Infatti i lampadari, così come i punti luce, non sono solo semplici elementi di arredo, ma piuttosto sono degli elementi fondamentali su cui agire in modo tale da riuscire a ottenere tutto ciò di cui si ha bisogno in termini di stile.

Per aprire uno store di illuminazione, sarà importante la scelta dei prodotti da vendere. Un negozio come questo infatti, dà la possibilità di fornire agli utenti di riferimento non solo lampadari, ma anche lampade o punti luce in modo tale da riuscire a creare un pubblico di riferimento che sia abbastanza vasto.

Per riuscire ad aprire uno store di illuminazione, sarà importante informarsi su quelle che sono le varie possibilità in commercio e poi cercare di primeggiare su un mercato che è molto lontano dai limiti dati dalla crisi attuale. Sarà possibile scegliere tra un negozio che punta su lampade per interno, applique, lampade per esterno, led oppure lampadine di vario genere.

Prima di iniziare questa avventura, sarà opportuno scegliere su quale settore puntare e poi successivamente muoversi, passo dopo passo, in modo tale da riuscire ad aprire lo store che abbiamo sempre sognato.

 

 

L'iter burocratico per aprire uno store di illuminazione

aprire-store-illuminazione

Per aprire uno store di illuminazione sarà opportuno seguire una serie di passaggi tecnico burocratici. Innanzitutto, bisogna aprire una partita IVA presso l'Agenzia delle Entrate competente a livello territoriale e poi si è obbligati ad iscriversi presso la Camera di Commercio.

Dopo aver completato l'iter burocratico, servirà l'iscrizione presso l'Inps ed Inail, in modo tale da poter in seguito assumere il personale che potrebbe essere utile nella gestione dell'attività.

Il passaggio cruciale sarà sempre la scelta della sede, punto fondamentale in quanto sarà d'obbligo, avere uno spazio abbastanza grande così da riuscire ad esporre tutti i lampadari oppure le applique di cui avete bisogno per creare una certa linea di vendita. Oltre ad uno spazio espositivo, sarà obbligatoria anche scegliere una sede che abbia una struttura di deposito e degli uffici amministrativi in cui gestire lo store stesso. La scelta della sede deve essere fatta in modo tale da trovare una posizione che sia facilmente raggiungibile e che abbia un ampio parcheggio per i clienti. La giusta sede deve essere anche sufficientemente facile da raggiungere. È meglio trovare un'area vicino alle scuole o vicino al centro abitato in modo tale che sia più facilmente visibile. Il negozio dovrà avere una vetrina abbastanza grande da poter mostrare i lampadari ai potenziali clienti e in più per dargli l'opportunità di fermarsi facilmente per osservare la merce in vendita.

 

I costi per dare il via ad uno store di illuminazione

aprire-store-illuminotecnica

Per avviare uno store di illuminazione sarà importante investire una bella cifra. Per avere tutto sotto controllo da un punto di vista economico, l'idea è sempre quella di contare su un esperto contabile che possa preparare un business plan che vi permetterà di scegliere e coordinare ogni attività con il relativo costo, passo dopo passo. In questa maniera si avrà un controllo totale sulle spese in modo da evitare un passo più lungo o più corto della gamba.

Per aprire uno store di illuminazione, una volta seguito il percorso di riferimento, sarà opportuno mettere in campo una spesa che va dai 50 ai 200 mila euro, in base all'ordine di grandezza del negozio in allestimento.

Bisognerà calcolare una spesa sia per l'acquisto dei beni da proporre ai clienti, nonché anche per le spese vive necessarie a mantenere la sede.

 

 

Come promuovere uno store di illuminazione

avviare-store-illuminazione

Per promuovere uno store di illuminazione, sarà importante contare su un negozio abbastanza grande, che abbia a disposizione lo spazio necessario ed inoltre, sarà importante promuovere un'attività di vendita che possa contare su delle esclusive.

Chi apre uno store di questo tipo dovrà avere dei rappresentanti che riusciranno ad ottenere l'esclusiva in merito ad alcuni marchi o alcuni prodotti. In questo modo, diventerete rivenditori di un particolare tipo di lampadari oppure di applique ricercati.

Per quanto riguarda il web, ricordatevi di poter contare su directory di settore, anche a pagamento, grazie alle quali, almeno all'inizio, vi forniranno la prima "fetta di clienti".

Non dimenticatevi di realizzare un sito web che, se realizzato da agenzia SEO professionale e quindi ben indicizzato sui motori di ricerca (come ad esempio www.cristalensi.it), vi darà un'ottima visibilità online e vi permetterà di allargare i confini dei vostri affari.

Le opportunità di guadagno per questo tipo di attività possono essere anche molto alte, purché si riesca a creare una clientela che sia fidelizzata e numerosa. Non basterà che rimboccarsi le maniche e iniziare questa sfida nel migliore dei modi e con determinazione!

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest