• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come avviare attività noleggio imbarcazioni

 

 

Sempre più spesso si sente parlare di turismo nautico facendo riferimento all'Italia ed ai suoi tantissimi km di coste suggestive e incontaminate. Questo è dovuto soprattutto alla conformazione geografica del Paese, ma non solo, gli italiani hanno infatti una storica e lunga tradizione marinaresca.

Sono tante le persone che nutrono una grande passione per il mare e per le barche e per tali motivi negli ultimi tempi in molti hanno scelto di investire in questo settore e di avviare un'attività di noleggio imbarcazioni. Se un tempo però l’attività di noleggio di una barca era intesa come un affare tra due parti ecco che oggi non è più così. E quindi se si desidera aprire un'attività di noleggio barche sarà necessario essere in possesso di specifiche competenze ed essere a conoscenza della normativa in vigore affinché l'attività in questione venga avviata in maniera legale e soprattutto vincente.

Prima di iniziare a leggere questa utile guida vorrei consigliarti la lettura della sezione focalizzata su come avviare decine e decine di diverse attività imprenditoriali in modo da schiarirti definitavamente i dubbi: clicca qui!

 

 

Attività di noleggio imbarcazioni, le ultime novità

avviare-noleggio-imbarcazioni

Quando si parla di noleggio si fa riferimento ad uno specifico contratto attraverso il quale una delle parti, ovvero il noleggiante, dietro corrispettivo si obbliga a mettere a disposizione dell'altra parte, ovvero il noleggiatore, un'unità da diporto per un periodo di tempo specifico e secondo quelle che sono le condizioni stabilite dal contratto in questione.

Il noleggio dell'unità da diporto avviene a scopo ricreativo e in acque interne o zone marine. Al giorno d'oggi però sta avvenendo una vera rivoluzione nel mondo del noleggio barche e tale attività non è considerata più un affare privato tra due parti. La Guardia di Finanza è infatti delegata dallo Stato a verificare una serie di adempimenti affinché siano garantiti sicurezza, certezza e trasparenza.

 

Locazione e noleggio di un'imbarcazione

come-aprire-attivita-noleggio-imbarcazioni

Locazione: È importante effettuare una distinzione tra locazione e noleggio. Tali attività presentano infatti diverse caratteristiche. Quando si parla di locazione si fa riferimento all'attività che prevede l'affidamento dell'imbarcazione al cliente il quale provvederà alla conduzione oppure ancora si servirà dell'aiuto di uno skipper di fiducia. L'imbarcazione consegnata dal locatore dovrà essere efficiente e completa delle dotazioni di sicurezza. Dovrà inoltre essere coperta da assicurazione per la responsabilità civile ed infine dovrà essere munita dei necessari documenti per la navigazione.

Noleggio: Quando invece si parla di noleggio ci si riferisce ad un diverso servizio. Al noleggiatore viene fornito un soggiorno a bordo di un’imbarcazione con equipaggio. Come per la locazione, il noleggiante dovrà consegnare un’imbarcazione efficiente con relative dotazioni di sicurezza e con documenti di navigazione. L'imbarcazione dovrà poi essere coperta da assicurazione estesa anche al noleggiatore e ai passeggeri. Una differenza tra noleggio e locazione sta nel numero massimo di passeggeri trasportabili. Nel primo caso tale limite è di 12 passeggeri mentre nel secondo caso non vi è alcun limite ma bisognerà far fede alla licenza di navigazione.

In entrambi i casi l'impresa è tenuta a osservare costantemente le condizioni meteo valutando ad esempio il meteomar e ad agire di conseguenza in caso di tempo avverso.

 

 

Attività di noleggio imbarcazioni: normative da rispettare

come-avviare-noleggio-barche

Per avviare un'attività di noleggio imbarcazioni bisognerà avvalersi dell'aiuto di professionisti. Sarà quindi opportuno assumere personale competente per la costituzione dell'equipaggio e bisognerà inoltre disporre di un'imbarcazione di grandi dimensioni. Il numero delle cabine presenti dovranno essere sufficienti per ospitare i clienti ma anche i membri dell'equipaggio.

E ancora, per poter esercitare l'attività di noleggio di imbarcazioni (o locazione) è opportuno sapere che sul certificato di navigazione delle imbarcazioni dovrà essere presente un'apposita dicitura rilasciata dall'ufficio per territorio competente. E quindi dall'Ufficio Circondariale, dalla Capitaneria di Porto ecc. L'imbarcazione andrà registrata per utilizzo commerciale e a seguito di tale registrazione sarà possibile godere di specifiche agevolazioni fiscali.

Se si desidera avviare un'attività di noleggio imbarcazioni è molto importante sapere che a disciplinare l'utilizzo di unità da diporto per lo svolgimento di attività di noleggio e locazione è di preciso l'articolo 2 del D.Lgs. 18 luglio 2005, n. 171. Secondo quanto disciplinato dal comma 2 del citato articolo per poter avviare tale attività di noleggio imbarcazioni sarà necessario effettuare annotazione nei registri di iscrizione e bisognerà anche indicare il tipo di attività commerciale svolta. Nel caso specifico si fa riferimento all'attività di noleggio. Bisognerà inoltre effettuare annotazione dei proprietari o armatori dell’unità che le esercitano, e quindi impresa individuale oppure società. E andranno anche annotati quelli che sono gli estremi della loro iscrizione nel registro delle imprese della competente camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura. Tali estremi dell'annotazione dovranno poi essere riportati sulla licenza di navigazione dell'imbarcazione.

È inoltre importante chiarire che tutte quelle aziende che si occupano dell'attività di noleggio o locazione non sono soggette al pagamento di alcuna tassa annuale. Obbligati a pagare saranno i soggetti locatari o noleggiatori. Questo è di preciso quanto disposto dalla circolare del 30.05.2012, n. 16/E dell’Agenzia delle Entrate.

I principi generali a cui bisogna attenersi per svolgere al meglio, e nel rispetto delle regole, l'attività di noleggio imbarcazioni sono contenuti invece nella circolare numero 17619 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti notificata al Comando Generale della Capitaneria di Porto. È dunque opportuno che tutti coloro i quali desiderano avviare un'attività di noleggio di imbarcazioni sappiano che per svolgere tale attività bisognerà presentare una comunicazione scritta di partenza che potrà essere presentata anche tramite web e quindi per via telematica. In tale comunicazione scritta andranno indicati la lista dei passeggeri trasportati e ovviamente anche la lista dell'equipaggio.

Coloro che svolgono l'attività di noleggio di imbarcazioni dovranno inoltre comunicare all'Autorità marittima, tramite via radio, sia il numero delle persone a bordo sia quella che è la loro destinazione. La comunicazione in questione andrà effettuata alla partenza dall'ormeggio e dovrà ottenere il via libera da parte dell'Autorità marittima.

 

 

Informazioni sul contratto di noleggio

come-avviare-noleggio-imbarcazioni

Particolare importanza ed attenzione va prestata al contratto di noleggio. Tale contratto andrà stilato per iscritto a pena di nullità e dovrà contenere il numero delle persone imbarcate. Ovviamente il contratto in questione andrà tenuto a bordo insieme ad altri importanti documenti della barca. E ancora sarà opportuno tenere un registro dove annotare il numero del noleggio, la data in cui questo ha avuto luogo e quello che è l'orario di partenza e di conseguenza anche quello di arrivo previsto. Sempre in tale registro sarà necessario andare ad annotare quelli che sono i dati personali del noleggiatore e quello che è il corrispettivo che quest'ultimo ha pagato per il noleggio dell'imbarcazione.

Sul contratto di noleggio andranno anche annotati i dati del conduttore del natante e quelli che sono gli estremi del titolo professionale o della patente nautica. Nel caso in cui la navigazione avvenga nel corso delle ore notturne sarà opportuno che a bordo dell'imbarcazione siano presenti le cinture di salvataggio. Queste dovranno essere dotate di luce ad accensione automatica.

A proposito della patente nautica è opportuno chiarire che questa, secondo quelle che sono le novità introdotte nella circolare sopra citata, abilita al comando di un’imbarcazione noleggiata solamente se la navigazione avviene all'interno dello stesso Circondario marittimo in cui è avvenuto il  noleggio. 

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

 

azimo-recensione-guida

Cliccando sul banner vai direttamente su Azimo, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest