• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Codice Tributo 3918 - IMU, la guida

 

Codice Tributo 3918, cos'è e a cosa si riferisce

codice-tributo-3918

Il Codice Tributo 3918 è il codice che si riferisce al pagamento dell’IMU, cioè l’Imposta Municipale Unica, che è entrata in vigore a partire dal 2011. Nello specifico, si parla di pagamento dell’IMU quando ci si riferisce a tutti gli immobili che non sono identificabili come prima casa, ovvero a tutti quelli che rientrano nella categoria di "altri fabbricati".

Per quanto simili, il Codice Tributo 3918 non va assolutamente confuso con il Codice Tributo 3919, che è utilizzato anch'esso per il pagamento dell’IMU sugli altri immobili, ma inerisce alla quota che spetta allo Stato.

E infatti il totale dell’imposta IMU si divide sempre tra Stato e Comune e per questo nell’effettuare il pagamento vanno utilizzati due distinti codici tributi, onde evitare i problemi.

Sintetizzando, per il pagamento dell’IMU al comune di appartenenza si utilizza il Codice Tributo 3918, mentre per la quota che va allo Stato, si usa il Codice Tributo 3919.

 

 

Come calcolare il Codice Tributo 3918

come-compilare-codice-tributo-3918-guida

Al fine di compilare in maniera corretta il Codice Tributo 3918, bisogna saper effettuare bene in primis il calcolo della stessa IMU.

Per prima cosa bisogna munirsi della visura catastale aggiornata dell’immobile in questione, poichè è sulla base imponibile che si deve pagare la tassa. Infatti, attraverso essa si va ad individuare la rendita catastale che il fabbricato in questione rende al contribuente.

Ai sensi della legge fiscale, la rendita catastale si deve rivalutare del 5%. L’importo ottenuto lo si moltiplica per un coefficiente che è fissato al valore 80 e che vale per tutto il gruppo catastale A/10. Infine, il risultato che si ottiene va moltiplicato poi per l’aliquota fissata al 7,6 per mille, pari allo 0,76%.

Per ogni Comune esiste una propria aliquota, che si stabilisce sulla base dei limiti segnati dallo Stato. In virtù di ciò, lo 0,76% può anche aumentare in una percentuale massima  del valore dello 0,3% in più, in aumento o in diminuzione. Pertanto, il Comune potrà oscillare tra i valori dello 0,46% e l’1,03%. Quindi, l’importo potrebbe o aumentare o ridursi.

Inoltre, bisogna ricordare che l’importo ottenuto deve essere anche arrotondato, senza decimali. Quindi, se ad esempio si ha un importo di 851,40 diventa 851 euro e bisogna poi anche dividerlo per due. Per questo, rimanendo sulla scia dell’esempio appena fatto, la somma che andrebbe versata al proprio Comune di residenza è pari a 425,50 euro.

 

Chi paga l'IMU - Codice Tributo 3918

La categoria a cui fa riferimento il Codice Tributo 3918 è quello di “altri fabbricati” che rappresenta tutti gli immobili diversi dalla prima casa: seconde case, capannoni, garage, magazzini, negozi, cinema e tutti i fabbricati non abitativi a esclusione di terreni e fabbricari rurali.

 

Codice Tributo 3918: quando, come, dove

codice-tributo-3918-imu

Come è stato già precedentemente detto sopra, il codice 3918 vale per le imposte dovute agli immobili catalogati come "altri fabbricati".

In termini semplici ci si riferisce a tutti i locali commerciali come gli uffici, i capannoni, i negozi, i cinema, le discoteche, eccetera. Anche in tal caso, il pagamento del tributo bisogna effettuarlo attraverso la compilazione del modello F24 rispettando la data di scadenza imposta.

Il pagamento quindi è effettuabile attraverso il classico modello F24, al cui interno si deve individuare la sezione “Imu e altri tributi da versare”. A questo punto bisogna indicare la somma da pagare.

In un secondo momento nel modello F24 si dovrà poi inserire il codice del comune, scrivere il numero degli immobili e l’anno di riferimento del pagamento. Poi bisogna barrare l’apposita casella, qualora ci siano state variazioni dell’immobile, e se il pagamento vale come acconto oppure se si riferisce al saldo. Le voci della rateazione, detrazione e degli importi a credito non vanno toccate, ma lasciate bianche.

 

 

Come pagare il codice tributo 3918

Come per qualsiasi Codice Tributo, anche per il 3918 viene utilizzato l’apposito modello F24, il cui pagamento si esegue presso la Banca in cui si ha il proprio conto corrente, così da far scalare l’importo da esso senza utilizzare i contanti. Oppure si può pagare anche presso un ufficio di Poste italiane. Il codice in questione va  inserito nella sezione “Imu e altri tributi da versare” indicando nello specifico la somma da pagare.

 

Come compilare il codice tributo 3918

imu-chi-lo-paga-e-quando

All’interno del modello F24 dell'Agenzia delle Entrate, bisogna compilare la prima colonna col codice del Comune in cui si trovano i fabbricati. Alla quarta colonna va apposta una semplice “X”. Nella sesta colonna va indicato il numero degli immobili, mentre nella settima colonna inserire il Codice Tributo 3918. Infine nella nona colonna si indica l’anno in corso per cui vale il pagamento, mentre nella decima colonna si scrive l’importo da versare.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Wise (ex Transferwise), qui leggi la recensione.

Qui invece puoi leggere le nostre opinioni su sicurezza e affidabilità del servizio.

 

azimo-recensione-guida

Cliccando sul banner vai direttamente su Azimo, qui leggi la recensione.


FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest