• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come diventare uno scommettitore professionista: requisiti e qualità necessarie, percorso formativo

 

Come diventare uno scommettitore (o bettor) professionista: requisiti, qualità necessarie, percorso formativo, atteggiamenti consoni, strategie.

 

Il mondo delle scommesse fa ormai gola a moltissime persone, che nell’osservare il successo dei bettor professionisti, sperano di poter avere le stesse fortune. Diventare scommettitori professionisti e vivere di betting è possibile, sebbene sia giusto precisare che, contrariamente a quanto molti credono, occorre tanto studio, spirito di osservazione e molti sacrifici.

 

 

I requisiti per diventare un bettor professionista

come-diventare-professionista-nel-betting

Professionista non è sinonimo di patito di sport che si lancia a casaccio nelle più probabili (e improbabili) combinazioni vincenti. Lo scommettitore di mestiere è una persona che sa il fatto suo, che conosce lo sport, la matematica, le strategie da applicare e che dietro le spalle ha un bagaglio di esperienza di notevole portata sul mondo del betting.

Pur essendo necessario un pizzico di fortuna, in quanto non esiste nulla di assolutamente certo e oggettivamente valido, nel mondo delle scommesse quello che serve è saper giostrarsi tra una strategia e l’altra, tra una modalità di scommessa e un’altra, trovando poi un proprio equilibrio e una propria dimensione, attenuando quanto più possibile i rischi.

Servono dei requisiti per diventare scommettitore? Di certo non è un mestiere da tutti. Sebbene infatti chiunque possa tentare questa strada, solo pochi capiscono davvero il reale senso della scommessa e del suo complesso mondo. Ci vuole molta pazienza innanzitutto, esser disposti ad aspettare, a sviluppare prima la giusta conoscenza teorica per poi passare solo quando i tempi sono maturi all'atto pratico.

In secondo luogo, come in qualsiasi altro ambito, per poter svolgere professionalmente l’attività di scommettitore si deve essere disposti ad investire tempo, energie, ed ovviamente anche denaro. Il tempo e la costanza sono fondamentali: non è che se indovini, per caso o per la famosa "fortuna del dilettante" la prima multipla o singola (magari anche piuttosto redditizia) vuol dire che sei diventato un professionista. L’esperto di scommesse pianifica, organizza, punta e gioca con una visione dei guadagni e dei profitti a lungo termine.

Conoscere inoltre la funzione e il valore del denaro ti aiuta a dare il giusto peso agli investimenti che fai per ogni scommessa. Anche perché non serve utilizzare cifre esorbitanti per guadagnare, ma c’è una serie di meccanismi che bisogna imparare per avere successo.

Devi sapere che pure un portafoglio ridotto però non pregiudica nulla, solo che probabilmente ci vorrà un po’ più di tempo per vedere guadagni di una certa entità.

Da ultimo ma non per importanza, bisogna applicarsi nello studio del metodo matematico da applicare, informandosi su quelli che vanno per la maggiore, valutare se possano fare al caso nostro. Bisogna inoltre mettere in conto anche di commettere diversi errori e sbagliare tante puntate, andando pian piano ad affinare e correggere la tecnica.

Il miglior consiglio che possiamo darvi è quello di affiancarvi ad un bettor professionista che vi indichi la giusta strada da seguire, a prescindere dalle qualità e dai requisiti che necessita un professionista delle scommesse.

 

 

Quali qualità sono necessarie per diventare professionista delle scommesse ?

come-diventare-bettor-professionista

Quali qualità sono necessarie per diventare professionista nel betting? Lo abbiamo chiesto agli amici di betn1-it.net, gli esperti del settore. Regole particolare per diventare scommettitori non esistono. Circa le qualità, ci vuole quella spiccata dote di osservazione, quella freddezza e quell’indole caratteriale per cui si è pronti a tutto.

Caratteristica fondamentale è la razionalità: è imprescindibile agire con calma. Devi essere freddo e distante, devi saper tenere a bada le tue emozioni, prendendo ogni cosa che accade con la dovuta obiettività sia nei momenti positivi che soprattutto in quelli negativi. In pratica non devi mai lasciarti prendere la mano forzando giocate o uscendo dalle proprie strategie che al momento non stanno dando i frutti sperati.

Non dovrebbe poi mancare nemmeno la lungimiranza: il professionista deve guardare con ampio spettro al proprio obiettivo e immaginarlo vincente nel medio-lungo termine. Questo serve per agire al momento giusto e per raggiungere il proprio scopo.

L’approccio alla scommessa è qualcosa che devi vivere in maniera determinante: quando poni in essere le tue giocate devi considerare il giusto contesto ambientale, non devi avere distrazioni, e soprattutto si deve essere al massimo a livello sia fisico che psicologico, evitando quindi di scommettere quando si è alterati o all’opposto su di giri.

Non puoi inoltre non essere una persona consapevole, ovvero ben conscio del fatto che il lavoro dello scommettitore siaun’attività nuova, atipica e con un alto margine di rischio. Quello che  ti accingi a fare può sempre riservare sorprese, il più delle volte negative, e per questo si deve essere preparati ad affrontarle.

 

Percorso formativo per diventare un professionista del betting

Non esiste un corso di formazione, un master o un corso di laurea che ti permette di diventare professionista delle scommesse.

Quando parliamo di studio, intendiamo leggere, assimilare tutte le info necessarie per te stesso, ma da autodidatta. Nelle librerie, ma anche sul web, trovi molti libri, guide ed ebook pensati appunti per spianare la strada a chi, con le unghie e con i denti ha deciso di farsi strada nel mondo del betting. Ricorda che una buona conoscenza delle regole fondamentali del Money Management senza dubbio non guasta.

 

 

Info sui bettor professionisti

come-diventare-professionista-delle-scommesse

Contrariamente a quanto tu possa pensare, esistono molti bettor professionisti, che hanno fatto delle scommesse una redditizia fonte di guadagno. Questi esperti, che hanno maturato una bella dose di esperienza alle spalle, insegnano ai neofiti del settore come tenere la mente libera e concentrazione totale. Se talvolta dovessero mancare queste caratteristiche, fermatevi per un turno. Non sarebbe una tragedia, anzi.

I bettor professionisti hanno imparato che servono giocate mirate al giorno per piccole, ma costanti, vincite. La bravura del bettor professionista è proprio quella di individuare le giocate sottostimate dalle agenzie di scommesse, ovvero quelle con puntate sbagliate, in modo da aumentare le possibilità di vincita.

Come abbiamo già spiegato, serve assumere una posizione strategica e mantenere sempre la stessa lunghezza d’onda.

Non a caso quasi tutti i più bravi esperti ritengono che il miglior metodo sia scommettere ogni giorno una bassa percentuale del proprio bankroll a disposizione (non più del 5%) puntando su due o tre eventi al massimo. Non giocare una ventina di puntate, perché porteresti il rischio di insuccesso alle stelle. Una simile strategia comporta anche perdite non pesanti in caso di schedine perse e aumenterà le schedine vincenti.

Gli esperti, o almeno buona parte, giocano esclusivamente scommesse singole. Il motivo è presto detto: statisticamente la probabilità di centrare una singola è maggiore rispetto a una multipla. Fondamentale è andare a cercare eventuali value bet per calcolare la convenienza di una quota.

Infine sanno anche qual è il momento in cui fermarsi. Cosa accade se hanno una o due puntate consecutive in perdita? Non si danno per vinti, si fermano e poi ricominciano.

Sanno in pratica decidere a prescindere tutto, quale sia per loro la cosiddetta soglia del “tilt”, quella cioè oltre la quale si rischiano ingenti perdite. In genere la soglia non deve mai superare il 20% del proprio capitale.

Ciò vuol dire che se dovessi finire a collezionare troppi insuccessi, devi un attimo fermarti a rivedere le tue modalità di gioco. Accanirsi porta solo a gravi perdite. Stacca la spina un paio di giorni, dopodiché riprendi con nuovo e ritrovato spirito.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Wise (ex Transferwise), qui leggi la recensione.

Qui invece puoi leggere le nostre opinioni su sicurezza e affidabilità del servizio.

 

azimo-recensione-guida

Cliccando sul banner vai direttamente su Azimo, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest