• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come aprire una farmacia online

 

Al giorno d'oggi il web è un'ottima risorsa sotto tanti punti di vista. Ci sono infatti sempre più persone che si affidano ai siti web per acquistare prodotti di vario genere. Lo stesso avviene anche per parafarmaci e prodotti che si possono acquistare presso un sito e-commerce di farmaci.

 

Ecco dunque tutto quello che serve sapere su come aprire una farmacia online.

 

 

Farmacia online: i dati delle vendite online in continua crescita

come-aprire-farmacia-online

Se fino a qualche tempo fa la farmacia era solamente quel luogo fisico in cui ci si reca per acquistare prodotti per la propria salute, oggi le cose stanno iniziando a cambiare. Infatti sono in tanti ad avere sempre meno tempo per potersi recare nel luogo fisico e che prediligono perciò la possibilità che il web offre, come la farmacia online.

La tendenza oggi è sempre più quella di cercare su internet delle soluzioni in caso di malesseri fisici di vario genere. Questo ricordando che sul sito di una farmacia online non è possibile acquistare prodotti che richiedono ricetta medica obbligatoriamente.

Ecco perché i farmaci da banco diventano una buona soluzione fai da te per tutti gli utenti. In rete si ha modo di trovare utili indicazioni in merito all'utilizzo di questi prodotti: e cosa c'è di meglio di riceverli direttamente a casa propria in poco tempo? A questa domanda, la risposta è senza dubbio la possibilità di rivolgersi ad una farmacia e-commerce.

I numeri relativi agli acquisti su siti del genere stanno iniziando a diventare interessanti, a testimonianza di un'esigenza sempre più comune e che riguarda diverse età. Nello specifico, si nota come siano tanti coloro che acquistano prodotti di bellezza, ma anche per la salute, online. Ecco perché non è difficile imbattersi in siti di farmacie fisiche o parafarmacie che decidono di venire incontro alle richieste di tutti i tipi di utenti.

Veera Majoris, responsabile New Business di New Line ricerche di mercato, ha delineato un quadro sugli effetti della pandemia da coronovirus e l'incremento delle vendite nelle farmacie online: "Le vendite online nei primi sei mesi del 2020 hanno già sviluppato il 79% del fatturato raggiunto nel 2019, con un tasso di crescita complessivo del 64,5%, che è diventato quasi 90% nel mese di giugno. Nel 2019 sul totale fatturato del commerciale, l'online pesava un 3,2% (con un picco nel mese di giugno) mentre nel consuntivo dei primi sei mesi, arriva a pesare il 5%."

 

 

Cosa può vendere una farmacia online?

Prima di entrare nel dettaglio per quel che concerne i passaggi principali per aprire una farmacia online, è bene ricordare cosa questa può vendere. Entrando in una farmacia di qualsiasi città si può notare come vi siano tantissimi prodotti adatti per risolvere problemi di vario genere.

Online non è possibile acquistare tutto, in particolar modo prodotti che richiedono ricetta medica, oltre ovviamente a stupefacenti e altri farmaci sottoposti a controlli particolari.

Secondo il Ministero della Salute, ad oggi un sito del genere può mettere in vendita online integratori e cosmetici, OTC e SOP, ovvero farmaci da banco che non richiedono obbligo di ricetta. Anche gli omeopatici e i parafarmaci si possono acquistare sul sito di una farmacia online, oltre a dispositivi medicali.

Va anche precisato che solo dopo aver ottenuto le autorizzazioni ministeriali si può procedere all'avvio della vendita di questi prodotti. Il che vuol dire che questi farmaci e altri medicamenti non possono essere venduti mediante app né tanto meno attraverso marketplace vari (Amazon, per esempio).

 

Chi è autorizzato a vendere farmaci da banco online?

Sono autorizzate a vendere medicinali senza obbligo di prescrizione on line solo le farmacie e gli esercizi commerciali parafarmacie o corner della salute della Grande distribuzione organizzata così come sancito dall'articolo 5, comma 1, del decreto-legge 4 luglio 2006, n. 223

Ad autorizzare la vendita on line è la Regione o provincia autonoma o le altre autorità competenti.

 

 

Come richiedere l'autorizzazione alla vendita di farmaci online

apertura-farmacia-online

Le farmacie o gli esercizi commerciali devono richiedere l’autorizzazione all'autorità competente per il territorio, in cui sono stabiliti, comunicando almeno le seguenti informazioni, che devono essere tempestivamente aggiornate in caso di modifiche:

  • denominazione, partita IVA e indirizzo completo del sito logistico;

  • data d'inizio dell'attività di vendita a distanza al pubblico di medicinali mediante i servizi della società dell'informazione;

  • indirizzo del sito web utilizzato a tale fine e tutte le informazioni pertinenti necessarie per identificare il sito.

 

Alcuni consigli per mettere a punto una farmacia online

Un sito web di farmacia online, come www.docpeter.it ad esempio, va ben strutturato in maniera tale da garantire un'esperienza di acquisto piacevole all'utente, ma soprattutto per evitare malfunzionamenti di qualsiasi genere. Prima di tutto bisogna pensare ad un sito web responsive, ovvero che si adatti nel miglior modo possibile a tutti i vari dispositivi come pc e laptop, ma anche smartphone e tablet.

La consultazione deve essere possibile così che qualsiasi utente possa completare un ordine da qualsiasi sistema stia utilizzando. Acquistare un dominio idoneo è un ottimo suggerimento così da poter offrire un'immagine altamente professionale e che soprattutto comporti un migliore posizionamento sui vari motori di ricerca.

Una volta completato il dominio, non si può fare a meno di prendere in esame il catalogo prodotti. In tal senso, è importante precisare che inserire un numero elevato di prodotti è un'arma a doppio taglio in quanto l'e-commerce va costantemente aggiornato e ci vuole tempo per verificare in maniera precisa le giacenze dei prodotti ordinabili. Senza dimenticare che è fondamentale allinearsi nella maniera più precisa possibile alle offerte ai prezzi proposti, magari dando anche un'occhiata alla concorrenza.

 

 

I passaggi per aprire una farmacia online

come-avviare-farmacia-online

Si possono analizzare ora alcuni passaggi cruciali che portano all'apertura di un sito di vendita di farmaci e parafarmaci online.

 

Scegliere una web agency

Questa può aiutare l'attività a svolgere il proprio lavoro nel miglior modo possibile e soprattutto a gestire nella maniera corretta la compravendita di questi prodotti. L'agenzia specializzata saprà come muoversi nel mondo degli e-commerce, permettendo di far consultare agli utenti tanti contenuti molto interessanti. Per vincere la concorrenza ovviamente non può mancare una banca dati di qualità con un gestionale unico che permetta di organizzare al meglio il lavoro online.

Finendo col considerare che questa web agency è bene abbia un'assistenza efficiente, capace di garantire la risoluzione di eventuali problemi in tempo. Partire con un'attività online del genere senza una web agency potrebbe rivelarsi un vero buco nell'acqua.

 

La scelta del brand e del nome a dominio

Potrebbe sembrare un aspetto secondario, eppure non lo è affatto. Il nome è un aspetto cruciale anche per differenziarsi rispetto alla concorrenza. Anche il dominio deve essere in linea con ciò che si vende su questa piattaforma, oltre ad avere una buona organizzazione grafica e la possibilità di ottimizzare il sito per i dispositivi mobili.

In questo modo il sito non avrà problemi e soprattutto per gli utenti sarà molto semplice procedere all'acquisto di un determinato prodotto. Meglio prevedere anche le forme di pagamento con carta e Paypal, oltre ad eventuali buoni sconto.

 

L'autorizzazione del ministero della salute

Una volta messo su il sito, non si può fare a meno di considerare quella che è l'autorizzazione necessaria da parte del Ministero della Salute, di cui abbiamo visto sopra la procedura per ottenerla. In particolare, avere l'autorizzazione vuol dire ottenere il Logo di Sicurezza Nazionale che va applicato su tutte le pagine di vendita dei prodotti farmaceutici su internet.

Una soluzione che è anche una forte tutela per gli utenti che avranno così modo di capire che si trovano su una piattaforma seria e che punta ad un commercio legale di farmaci e parafarmaci di vario genere. A tal proposito il titolare deve compilare l’istanza on line alla pagina: http://www.salute.gov.it/FarmaEcomm/.

 

 

Comunicazione e politica dei prezzi

Arrivati a questo punto non bisogna pensare di essere giunti al traguardo, anzi tutt'altro. Questa quarta fase è fondamentalmente dedicata al marketing, elemento di non poco conto per avere successo sul web. Un e-commerce di farmaci ha bisogno di una certa visibilità per essere raggiunto da un numero sufficientemente alto di utenti pronti ad effettuare un acquisto.

Dunque, per poter avere questo successo è fondamentale mettere in atto apposite strategie di web marketing, attuabili grazie anche a degli specialisti tecnici del settore. Occhio, per esempio, alla politica dei prezzi e alle offerte periodiche che potrebbero risultare invitanti per chi ha bisogno di un determinato farmaco o parafarmaco, per esempio.

Così come è necessario incrementare anche il flusso pubblicitario su alcuni dei social network principali come Facebook e Twitter giusto per citarne qualcuno tra i big.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Wise (ex Transferwise), qui leggi la recensione.

Qui invece puoi leggere le nostre opinioni su sicurezza e affidabilità del servizio.

 

azimo-recensione-guida

Cliccando sul banner vai direttamente su Azimo, qui leggi la recensione.


FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest