• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

BIT ISP - Azioni Intesa Sanpaolo ISIN IT0000072618

 

In questo articolo si parlerà in modo dettagliato del titolo BIT ISP cioè delle azioni Intesa Sanpaolo ISIN IT0000072618, della quotazione e andamento nonchè della convenienza dell’acquisto del titolo nel breve e nel lungo termine, di come monitorarne il suo valore, della sicurezza dell’investimento, dei dividenti che ne possono derivare e del profilo di rischio. Il prezzo del titolo Intesa Sanpaolo è fissato dalla borsa italiana (BIT).

 

 

Cos'è un titolo azionario. Definizione di azionista e capitale azionario

Prima di trattare analiticamente quello che abbiamo anticipato nella premessa è opportuno, per meglio comprendere la trattazione, dare alcune specifiche su titolo azionario, azionista e capitale azionario.

Un'azione rappresenta le parti unitarie in cui è diviso il capitale di una società per azioni. Il detentore delle azioni è  denominato azionista, mentre l'insieme delle azioni della società rappresenta il capitale azionario.

L’azionista, a giusta ragione, può essere considerato socio della società per azioni, avendo la possibilità di essere presente alle assemblee e partecipare alla riscossione dei dividendi.

Lo scambio delle azioni avviene attraverso il mercato azionario. La quotazione dell’azione dipende dal peso economico attribuito alla SPA che l’ha emessa.

Il titolo azionario è una forma di investimento a rischio finanziario maggiore perché è soggetto alla quotazione del mercato e quindi può modificare il suo valore (in aumento o in diminuzione) anche in modo notevole.

 

I valori di riferimento che caratterizzano il prezzo di una azione sono:

- valore nominale. Sull'azione è indicato il valore nominale che rappresenta la frazione del capitale sociale ed è uguale per tutte le azioni. Il valore reale di un'azione, tenendo conto della domanda e dell’offerta del bene, si contrappone al valore nominale della stessa e si ottiene dividendo il patrimonio netto per il numero totale delle azioni emesse. Il valore reale di una azione può essere controllato dall’azionista giorno per giorno visionando i listini ufficiali se la società è quotata in borsa. In conclusione possiamo dire che mentre il valore nominale resterà immutato durante tutto il corso di vita della società, il valore reale potrà variare giorno per giorno a seconda della gestione economica della società.

- prezzo di emissione. Il prezzo di emissione o valore di emissione è il prezzo richiesto ai sottoscrittori nel momento del collocamento dei titoli. Può essere alla pari se il prezzo di emissione è uguale al valore nominale, sotto la pari se il prezzo di emissione è minore del valore nominale e sopra la pari se è maggiore.

- fair value. Il fair value, detto anche prezzo teorico di una azione, calcolato usando diversi metodi di valutazione, è paragonabile al prezzo dell’azione in borsa ed è confrontabile con la sua quotazione di mercato. Quando il prezzo in borsa dell’azione è inferiore al fair value allora è il momento opportuno per comprarla.

- target price. Il target price o prezzo obiettivo, è il prezzo dell’azione che un investitore intende raggiungere in un prefissato intervallo di tempo all’atto dell’acquisto.

 

 

Perché investire in azioni

Quando si ha a disposizione un capitale in denaro e lo si vuole investire per ottenere buoni guadagni, un metodo che può dare una buona remunerazione è proprio l’investimento in azioni.

Le aziende che entrano in borsa lo fanno per avere una facile e veloce liquidità dalla vendita delle azioni. I broker, i grandi investitori, gli enti pubblici ed i privati cittadini acquistano azioni sperando in guadagni notevoli. E’ bene ricordare però che  le azioni sono investimenti ad alto rischio perché non garantiscono né la restituzione del capitale né un rendimento garantito.

Le quotazioni delle azioni possono aumentare molto, ma nello stesso tempo diminuire con conseguente perdita di denaro. Per investire in azioni è importante valutare e conoscere il mercato azionario soprattutto nel medio e lungo periodo ed in tale periodo sperare in un buon guadagno. 

 

Perché investire in BIT ISP

bit-isp-azioni-intesa-sanpaolo

Per chi vuol investire in maniera più cautelativa è quindi opportuno valutare l’acquisto di azioni di società solide e ben consolidate sul mercato.

Il BIT ISP è un ottimo investimento per tutti quelli che sono pronti a rischiare e per quelli che sono in grado di arginare le eventuali perdite temporanee a fronte di sicuri guadagni.

Il titolo azionario BIT ISP è quotato alla Borsa di Milano nel paniere FTSE MIB (Financial Times Stock Exchange Milano Indice di Borsa) che è il più importante e seguito indice azionario. IL FTSE MIB Rappresenta l'80% della capitalizzazione complessiva e il 90% del controvalore degli scambi.

Quando si comprano azioni si investe nel business della società che li emette per cui se questa ha utili si guadagna attraverso i dividendi e l’eventuale aumento del valore della azione, se invece è soggetta a perdite o fallisce, allora il valore della azione diminuisce fino al rischio della perdita del capitale investito.

Essendo quindi un titolo azionario soggetto a svalutazioni o apprezzamenti è importante che l’azienda che emette il titolo azionario sia solida.

Un indice di notevole solidità è riconosciuto ad Intesa Sanpaolo. Infatti la BCE (Banca Centrale Europea), periodicamente emette la classifica delle banche italiane più solide e nel 2019 il Gruppo Intesa Sanpaolo è stato indicato al terzo posto dopo la banca Credem e Mediobanca e prima di Unicredit.

 

Attività del Gruppo Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo è un'istituto bancario italiano che nasce nel 2007 dalla fusione tra due delle maggiori banche italiane cioè il gruppo Intesa e Sanpaolo IMI, diventando uno dei maggiori gruppi bancari dell’area euro.

L’istituto bancario offre i propri servizi di retail, corporate e wealth management a più di 12 milioni di clienti. Il gruppo è anche presente nelle aree dell’Europa centro-orientale e dell’Africa. Intesa Sanpaolo gestisce una rete di oltre 4.000 filiali su tutto il territorio italiano.    

 

Il gruppo Intesa Sanpaolo è costituito da divisioni come:

- Divisione Banca dei Territori: è il segmento che si interessa dei clienti al dettaglio e delle piccole imprese (retail) e a questa  clientela viene garantito il massimo livello di tutela e di informativa.  

- Divisione Banca dei TerritoriDivisione International Subsidiary Banks: rappresenta la rete commerciale presente in 12 paesi e copre l’Europa centro-orientale, il Nord Africa e il Medio Oriente;

- Divisione Banca dei TerritoriDivisione IMI-Corporate and Investment Banking: segmento presente in 25 paesi con la responsabilità della clientela corporate dedicata alle medie e grandi imprese, istituzioni finanziarie e pubblica amministrazione.

- Divisione Banca dei TerritoriDivisione Fideuram-Intesa Sanpaolo Private Banking: E’ la prima Private Bank in Italia e tra le prime nell’area euro e propone servizi di consulenza finanziaria, previdenziale ed assicurativa con grande affidabilità e progettualità. Offre inoltre specifici servizi aggiuntivi (tutela e gestione dell’intero patrimonio nel tempo) alla clientela con disponibilità finanziarie elevate. Questo lo svolge in modo ottimale perché comprende le esigenze dei clienti e le traduce in soluzioni di investimento uniche e personalizzate.

- Divisione Banca dei TerritoriDivisione Asset Management: con la controllata Eurizon Capital SGR la Divisione Asset Management è specializzata in prodotti per la gestione del risparmio della clientela retail e istituzionale. Investe in obbligazioni e titoli azionari e possiede il secondo fondo italiano che ha un controvalore di  oltre 300 miliardi di euro.

- Divisione Banca dei TerritoriDivisione Insurance: segmento dedicato ai prodotti assicurativi e previdenziali rivolti alla clientela del gruppo Intesa Sanpaolo. I Gruppi assicurativi di proprietà sono: Intesa Sanpaolo Vita, Intesa Sanpaolo Life, Intesa Sanpaolo Assicura, Fideuram Vita e Intesa Sanpaolo RBM Salute.

- Divisione Banca dei TerritoriDivisione Capital Light Bank(CLB): la CLB è una nuova unità di business  dedicata alla commercializzazione e valorizzazione degli immobili di cui si è impossessata Intesa Sanpaolo, crediti deteriorati e unità di business in dismissione. La CLB ha come compito anche di fungere da service per le altre strutture del gruppo per il recupero crediti e la gestione di asset costituiti a garanzia.

 

 

Banche incorporate negli anni dal gruppo Intesa Sanpaolo 

Le acquisizioni di banche effettuate dal gruppo Intesa Sanpaolo sono numerose e tra tutte citiamo:

nel 2008 si è perfezionata l’OPA per Cassa di Risparmio di Firenze, nel 2010 Banca Monte Parma, nel 2012 la Cassa di Risparmio di Terni e Narni, nel 2014 la Cassa di Risparmio di Venezia, nel 2015 la Cassa di Risparmio di Rieti e di Viterbo, nel 2017 la Veneto Banca e la Banca Popolare di Vicenza e nel 2019 sono incorporate per fusione la Banca Apulia e Banca Prossima.

 

Azioni Intesa Sanpaolo BIT ISP dove si quotano  

Le azioni Intesa Sanpaolo sono quotate sul mercato della borsa italiana e appartengono al paniere dell'indice FTSE MIB che è il primo indice finanziario italiano per importanza. I titoli ISP sono quotati alla Borsa di Milano e rientrano nell'indice Euro Stoxx 50, indice azionario di titoli dell'eurozona.

 

Conviene comprare azioni Intesa Sanpaolo BIT ISP?

bit-isp-quotazione-tempo-reale-andamento-ultimi-20-anni

L’andamento del titolo di Intesa Sanpaolo BIT ISP è condizionato, come tutti i titoli bancari, dalle normative e dagli eventi che possono coinvolgere il settore delle banche.

In linea di massima possiamo affermare che l’andamento dei dividendi del titolo Intesa Sanpaolo ha registrato una crescita costante, mentre come possiamo vedere dal grafico sopra il valore del titolo nel tempo ha un andamento quasi sinusoidale con tendenza al ribasso. Nel 2019 il dividendo è stato fissato a 0,192€. Per effetto dell'epidemia Covid 19, ultimamente il titolo si è deprezzato, ma gli analisti prevedono nel prossimo futuro un atteggiamento rialzista.

Ad ottobre 2020 il titolo era quotato circa 1,60€. Nel lungo periodo il titolo Sanpaolo sicuramente si rivelerà un investimento oculato. Se si desidera conoscere, in tempo reale, la quotazione del titolo Intesa Sanpaolo in tempo reale e valutare l'andamento del valore delle azioni BIT ISP clicca qui!

 

 

Punti di forza e punti di debolezza delle azioni Intesa Sanpaolo

Un punto di forza delle azioni BIT ISP è caratterizzato dalla capillare presenza in Italia di questo gruppo bancario e della notevole visibilità tra il grande pubblico.

Altro punto di forza è il settore del credito in Italia detenendo la banca una quota attorno al 15% del mercato nazionale. Inoltre gli azionisti e gli investitori sono attratti dal fatto che la Intesa Sanpaolo è nata dalla fusione di due grandi gruppi cioè Banca Intesa e Sanpaolo IMI.

Tra i punti di debolezza possiamo annoverare il fatto che Banca Intesa anche se è presente nel mercato europeo non ha ancora in questo territorio quote di mercato come le grandi banche europee.

Inoltre un’altra debolezza riguarda la ripartizione degli introiti proveniendo la maggioranza del  suo volume di affari ancora dalle attività di retail e da un target di  privati. A fronte di queste debolezze però la banca ha molte più qualità che pesano in modo positivo sul valore delle sue azioni.

 

Come acquistare azioni Intesa Sanpaolo

Per acquistare le azioni Intesa Sanpaolo ci sono due possibilità ognuna con i suoi vantaggi e svantaggi da considerare.

 

Le possibilità sono:

- Acquisto delle azioni BIT ISP tramite banca. Se non si è addentro al trading online è possibile comprare azioni di Intesa Sanpaolo attraverso la banca. Si ha, in questo caso, il vantaggio di una maggiore tutela perché ci si affida ad un istituto bancario, ma lo svantaggio è che bisogna pagare delle commissioni piuttosto alte per la gestione del portafoglio azionario.

- Acquisto delle azioni BIT ISP tramite piattaforme di brokeraggio. Comprare azioni di Intesa Sanpaolo è possibile online tramite computer o smartphone, comodamente da casa utilizzando piattaforme di investimento regolamentate ed autorizzate. Per essere tranquilli è opportuno utilizzare solo piattaforme affidabili e serie. In tal senso consigliamo di spulciare portali di approfondimento sul topic come ad esempio italiatradingonline.it.

Lo svantaggio è che tale soluzione necessita conoscere fin nei dettagli il trading online ed essere sempre informato sull’andamento del titolo azionario prima di effettuare un'operazione. In questo caso si avrà però il vantaggio di zero burocrazia, autonomia operativa, possibilità di investire e disinvestire in qualunque momento, avere (quasi) zero commissioni e possibilità di investire sia al rialzo che al ribasso del titolo azionario.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Wise (ex Transferwise), qui leggi la recensione.

Qui invece puoi leggere le nostre opinioni su sicurezza e affidabilità del servizio.

 

azimo-recensione-guida

Cliccando sul banner vai direttamente su Azimo, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest