• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Come risparmiare sul telefono e tagliare i costi di fisso e cellulare

 

Nel paniere delle spese fisse che una famiglia media deve affrontare, rientrano oramai anche quelle di telefonia ed internet. Benché le utenze di telefonie fisse siano diminuite a causa dell’esplosione della telefonia mobile, attualmente, il numero di telefoni fissi resta comunque abbastanza elevato, in quanto, il telefono è diventato uno strumento essenziale ai fini della connessione ad Internet.

 

Telefono fisso e telefono cellulare

come-risparmiare-sulla-telefonia

In virtù di tale necessità, i providers di servizi di telecomunicazioni ed internet sono notevolmente aumentati. Infatti, se prima eravamo abituati al monopolio della TIM (ex SIP), ora abbiamo l’imbarazzo della scelta. Tutto ciò, ha portato per forza di cose ad una concorrenza tra i vari gestori di telefonia, creando così un mercato molto più concorrenziale, dove è molto più facile accedere ad offerte di abbonamenti molto più economiche di prima.

 

 

Modalità di pagamento della bolletta telefonica

Le modalità di pagamento della bolletta telefonica sono:

  • Con bollettino postale. È possibile in questo caso che venga richiesto il versamento di un deposito cauzionale che sarà restituito alla cessazione del contratto;

  • Con addebito sul conto corrente bancario o postale tramite RID;

  • Con addebito su carta di credito.

 

Risparmia con l'nvio della bolletta via mail

Nel momento in cui sottoscriviamo un abbonamento con qualsivoglia gestore di telefonia, di prassi, l’invio della bolletta avviene tramite posta, e quindi in modo cartaceo. Ovviamente, tale metodo di invio, prevede anche un leggerissimo costo dovuto al consumo di carta ed all’invio della bolletta, che ovviamente viene caricato al cliente finale.

Se si vuole evitare tale costo, si può tranquillamente scegliere di farsi inviare la bolletta via mail. Se si sceglie il metodo digitale, sarà possibile trovare la vostra bolletta anche nella vostra area cliente, dove vi sarà possibile accedere tramite il sito ufficiale della compagnia telefonica.

 

Come risparmiare sul telefono fisso

come-risparmiare-su-telefono-fisso

In virtù di una maggiore offerta di servizi di telecomunicazioni, i prezzi degli abbonamenti sono molto più moderati di prima, e per cercare di offrire un risparmio ai propri clienti ed essere più competitivi, spesso, gli abbonamenti proposti dai providers prevedono anche l’offerta “all inclusive”. Con tale abbonamento, vengono comprese chiamate illimitate verso fissi, 500 e più minuti di traffico verso i mobili ed una connessione ad internet con una soglia di giga mensili da usare per la navigazione con dati.

Ovviamente, oltre ad individuare l’abbonamento che più fa al vostro caso, ci sono da verificare tutte le eventuali spese extra da dover pagare come le spese per il modem, servizi extra soglia, tipologia della scadenza della soglia deigiga, se ci sono piccole rate da pagare per l’acquisto di un eventuale device etc. Insomma, le spese totali da tener in considerazione per valutare un vero e proprio risparmio sono tante e vanno valutate con calma.

Ovviamente, prima di attivare qualsiasi tipo di abbonamento, controllate che la vostra zona di residenza sia coperta dal segnale di quella compagnia, e soprattutto, se avete scelto di attivare una linea in fibra ottica, fate una verifica precisa della copertura, perché spesso il segnale in fibra non risulta essere omogeneo in tutte le zone, soprattutto in quelle aree un po' più periferiche.

 

 

Migrazione del telefono fisso ad altro gestore

Una volta sottoscritto il contratto con la compagnia telefonica, spesso e volentieri si è vincolati al gestore per un periodo di tempo che può variare dai 12 ai 24 mesi. Di conseguenza, a meno che non ci siano state delle modifiche contrattuali in corso d’opera da parte del provider, recedere dal contratto, e quindi effettuare una migrazione verso altro operatore, comporta delle penali da pagare, che spesso corrispondono alle restanti rate da pagare per completare il periodo di vincolo sottoscritto all’inizio.

 

Agevolazioni per determinate categorie di consumatori

Gli aventi diritto all’agevolazione “legge 314” possono avere un canone scontato come per esempio chi ha un ISEE non superiore a € 6.713,94 annui, o chi deve usare un dispositivo telefonico per sordomuti (DTS). La domanda per ottenere lo sconto deve essere fatta direttamente al proprio gestore telefonico allegando la documentazione necessaria.

 

Come contestare la fattura di una utenza di telefono fisso

Se doveste ricevere delle fatture che secondo voi, o per costo totale, spese extra o consumi non dovessero essere conformi a quanto sottoscritto ad inizio contratto, sappiate che avete tutto il diritto di contestare tali fatture in due modi ufficiali, o tramite i canali di contatti del gestore, oppure tramite il CORECOM (Consiglio Regionale per le Comunicazioni).

Nel primo caso, vi basterà compilare il modulo di reclamo, che trovate direttamente sul sito della compagnia, ed inoltrarlo ai canali ufficiali che trovate sempre sul sito.

Nel secondo caso, dovete andare sul sito della CORECOM, registrarvi ed inviare la fattura e tutta la documentazione necessaria. Dopodiché, verrete ricontattati con anche la presenza di un rappresentante della compagnia telefonica ai fini di trovare una conciliazione.

Se invece non avete tempo per fare tutte queste operazioni, che sono lunghe ed impicciose, vi consigliamo di rivolgervi ad un’associazione che tutela il consumatore a 360° in modo gratuito come disserviziotelefonico.it, la quale offre la propria assistenza gratuita per avviare il reclamo nei confronti della compagnia di riferimento

 

 

Come risparmiare sul telefono cellulare e come cambiare gestore

come-risparmiare-su-telefono-mobile

Un piccolo consiglio che possiamo fornirvi per essere sicuri di risparmiare, o quanto meno essere più tutelati da eventuali costi eccessivi, è quello di evitare l’attivazione dell’abbonamento classico e di utilizzare una carta prepagata. Infatti, tramite la carta prepagata, è possibile ricaricare la cifra esatta di cui l’utente necessita ai fini dell’attivazione del servizio. In più, usando la ricaricabile e non l’abbonamento, non ci sono vincoli temporali da rispettare nei confronti del gestore, ma si può decidere di cambiare operatore senza il timore di dover pagare eventuali penali.

Ovviamente, usare la carta prepagata comporta di dover sempre ricaricare ogni mese la cifra giusta per l’attivazione, pena la non erogazione del servizio da parte del provider. In più, se si vuole essere sicuri di non pagare più del dovuto, anche usando l’abbonamento, vi consigliamo di valutare se usare o meno l’addebito sul conto corrente, ma di provare a pagare tramite bollettino, che di sicuro sarà più fastidioso, ma sarete al sicuro da eventuali addebiti inappropriati.

 

Spese extra sul telefono cellulare

Il costo dei servizi di telefonia mobile può lievitare per qualche servizio che comporta costi extra. Tra i principali servizi che fanno lievitare i costi ci sono:

  • la segreteria telefonica che però ha subito un notevole calo di interesse da parte di chi usa il telefonino. Se non utilizzate la segreteria telefonica o la volete disattivare digitate dal vostro cellulare un codice seguito dal tasto invio chiamata. I codici sono: per TIM e Vodafone è ##002# per Wind ##004# e per Tre ##21**11#;

  • abbonamenti automatici che si attivano visitando siti inerenti il mondo del Gossip;

  • abbonamenti che si attivano cliccando su contenuti per telefonini come sfondi e suonerie;

  • abbonamenti che si attivano cliccando su siti hot.

 

Se si incappa in tali trappole commerciali, bisogna immediatamente chiamare il servizio clienti del proprio gestore, e chiedere la cancellazione dell’abbonamento e la eventuale restituzione del maltolto.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

 

azimo-recensione-guida

Cliccando sul banner vai direttamente su Azimo, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest