• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Quanto guadagna un medico?

 

Quanto guadagna un medico? e uno appena laureato? Quanto guadagna un medico in ospedale o in uno studio privato? Quanto viene pagato un chirurgo? Qual è lo stipendio del medico di base o del primario? In questo articolo guida troverete le risposte a tutti questi quesiti.

 

Fare il medico è una vocazione. Non si tratta di una professione come le altre, in quanto richiede una vera e propria propensione alla missione, spirito di sacrificio, e tanto ma tanto studio.

 

 

Chi imbocca un percorso accademico simile è ben cosciente di avere davanti a sé una strada tutta in salita, ma per fortuna, dopo anni e anni di gavetta tra teoria e tirocini, il mondo del lavoro è pronto ad accogliere e a ripagare (bene) le nuove leve. Non esiste medico che rimane insoddisfatto della sua scelta professionale, dal momento che tutto sommato in ogni ambito (medico) i guadagni sono a dir poco allettanti.

 

quanto-guadagna-un-medico

Certo, c’è chi guadagna di più e chi guadagna di meno, ma tutto dipende dal tipo di medico e dalla professione che svolge. Inoltre, sebbene oggi tutto il paese stia vivendo un periodo di forte crisi lavorativa ed economica, stando alle stime del Ministero dell’economia, gli stipendi dei medici sono quelli che tengono meglio e che anzi tendono ad aumentare.

 

 

Quanto guadagna il medico di base?

Partiamo dall’analisi dei medici di base, in quanto la retribuzione per questa attività si individua considerando il quantitativo di pazienti che vantano. Senza ombra di dubbio questo professionista svolge un tipo di lavoro pieno di responsabilità e di impegni, ma con la giusta maturità ed esperienza si possono raggiungere dei compensi davvero considerevoli. Innanzitutto bisogna tener conto del fatto che il medico di base ha un carico complessivo di pazienti di circa 1.500 unità (numero questo anche detto “quota capitaria”).

Per ogni cliente il compenso va dai 35 ai 70 euro. Oltre al guadagno incassato per ogni singolo cliente, il medico può beneficiare di altri tipi di introiti, legati a fattori ulteriori come finanziamenti, partecipazioni ad associazioni, pazienti over 75 e così via. Valutando ognuno di questi aspetti, un medico con 1.500 pazienti, guadagnerà dai 100 mila ai 135 mila euro lordi annui. In termini mensili, lo stipendio medio si aggira sui 4.600 euro lordi.

 

Quanto guadagna il medico legale?

Discorso a parte è per il medico legale. Parliamo di una categoria che svolge un lavoro diverso, per la maggior parte dei casi basato sulla libera professione. Il che comporta guadagni variabili, che non consentono di effettuare delle stime precise.

Volendo azzardare in termini quantitativi, stando sempre ovviamente alle stime fondate su dati certi, il guadagno del medico legale può arrivare (e sforare) ai 10 mila euro lordi al mese, quando si tratta di professionisti con molta esperienza. Per coloro che invece sono iscritti agli albi dei consulenti tecnici d’ufficio presso i tribunali, il guadagno lordo al mese può variare da 3.000 a 7.000 euro.

 

 

Quanto guadagna il medico chirurgo?

quanto-guadagna-un-medico-chirurgo

Il chirurgo in generale è forse quello che guadagna di più (senza includere nel novero anche il chirurgo estetico di cui parleremo più avanti). Si tratta della categoria medica che porta a casa annualmente in media circa 125 mila euro lordi all’anno, a salire (il che vuol dire circa 5350 euro netti al mese). Più precisamente parliamo di introiti che partono da un minimo di 48.000€ lordi all'anno, fino a superare i 300.000€ lordi all'anno.

 

Quanto guadagna il medico appena laureato specializzando?

È un po' generico parlare di specialista, considerato che ogni medico si qualifica in una determinata branca, diventando per l’appunto specialista della materia. Per questo motivo, più che parlare di specialista possiamo parlare di medico specializzando, ovvero di quei medici che hanno conseguito la laurea e che stanno ancora terminando l’iter di specializzazione, ma possono già lavorare.

Sono la categoria che guadagna meno, ovviamente a causa dell’ancora poca esperienza. Un medico specializzando guadagna 1.765 netti per i primi due anni e 1.840 per i successivi.

Si tratta comunque di un medico giovane che vedrà aumentare i suoi introiti a seconda degli scatti di anzianità, ai quali vanno aggiunti turni notturni o festivi, reperibilità e straordinari.

 

Quanto guadagna il medico di guardia medica?

L’importanza del medico di guardia viene spesso sottovalutata. Nella professione sanitaria è uno di quei rami che non riscuote maggiore successo, forse anche a causa dei martirizzanti turni di lavoro. In più, anche i guadagni non allettano le nuove leve: non solo è un lavoro massacrante e snervante, con orari astrusi e casi analizzati a volte tremendi, ma la retribuzione è davvero misera.

La retribuzione lorda è di 22,90 o 27 euro, a seconda della Regione e della reperibilità. In media, una Guardia Medica arriva fino a 1500 euro mensili, senza ferie pagate e malattie. Rispetto agli stipendi visti sinora, è palese che si tratta di incassi minimi peggiorati anche dal fatto che i medici di guardia spesso rischiano di essere aggrediti.

 

 

Quanto guadagna il medico del lavoro?

Per il medico del lavoro, vale un po' il discorso del medico legale. Si tratta di una branca molto importante, affascinante, e anche redditizia se svolta in un determinato modo. Per la maggior parte dei casi, il medico del lavoro opera come libero professionista, effettuando perizie e svariate tipologie di interventi sul campo.

Il suo stipendio è molto variabile, da settore pubblico a privato, ci muoviamo però intorno allo stipendio medio di un medico ospedaliero. Insomma può sforare i 7 mila euro netti mensili.

 

Quanto guadagna il medico libero professionista?

quanto-guadagna-un-medico-dottore

Un medico libero professionista può vantare dalla sua parte entrate economiche considerevoli. Tutto sta nella sua abilità di farsi un nome nel settore, e nella sua capacità di fare la differenza tra i colleghi. Operando in regime di totale autonomia da strutture sanitarie e/o ospedaliere, ha un guadagno mensile molto variabile, in alcuni casi decisamente più alto del pubblico. Di sicuro non si può quantificare la cosa, atteso che ognuno ha il proprio giro di clienti, svolge attività differenti più o meno redditizie di altre.

Addirittura sono molti i medici che desiderosi di accrescere ancor più il proprio prestigio e la propria posizione economica, decidono di incrementare la propria professionalità negli stati vicini della Ue e in Svizzera a condizioni sicuramente migliori.

 

Quanto guadagna il chirurgo estetico?

Il medico estetico, come un po' tutti i chirurghi, può vantare un patrimonio "tecnico" ben più alto di quello di altri colleghi. Ovviamente parliamo di una branca molto delicata, difficile da gestire, e che comunque può avere dei rischi. Ma se svolta a pennello, porta non poche soddisfazioni.

Il guadagno è alto, molto alto, e dipende sia dalla propria specializzazione che dalla propria esperienza. Sicuramente non si può nascondere che un Chirurgo estetico porti a casa da un minimo di 30/50 mila euro mensili netti per i novelli, ad un massimo non quantificabile che può arrivare anche a diverse centinaia di migliaia di euro.

 

 

Il primario ospedaliero

Per ciò che concerne il medico primario, il suo stipendio mensile si può quantificare in base alla sua esperienza. Di solito comunque varia da 4000€ netti al mese a salire.

Il salario mensile di questo professionista tende a salire a seconda degli anni di servizio, e dal prestigio dunque che riesce a guadagnare all’interno del suo reparto. Ecco dunque che un ottimo primario di un reparto ospedaliero, può guadagnare anche oltre i 5000 euro netti al mese.

 

Guadagni di altre categoria in genere

La lista dei medici potrebbe proseguire all’infinito: ortopedico (patologie dell'apparato locomotore), neurologo (patologie che colpiscono il sistema nervoso centrale o quello periferico e disturbi del sonno) e poi urologo, dermatologo, ginecologo, anestesista, oculista, cardiologo, pneumologo, endocrinologo, eccetera.

Le branche della medicina sono tantissime. E quindi anche i guadagni, a seconda del settore di riferimento rendono ad esser molto diversi. Alcuni campi guadagnano in media di più altri poco meno, ma la differenza è minima.

Un discorso a parte ad esempio va fatto per i medici privati o associati in studi che possono esercitare in studio, come ad esempio ginecologi, dermatologi, radiologi, cardiologi che stabiliscono la loro parcella sulla base di parametri soggettivi, e che quindi possono portare ad incassi da capogiro.

Senza contare poi chi riesce a conciliare la vita ospedaliera con il fate studio privato (avendo così doppio guadagno). Tieni sempre conto che i migliori medici e chirurghi del tuo paese possono arrivare a guadagnare cifre da capogiro.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

 

azimo-recensione-guida

Cliccando sul banner vai direttamente su Azimo, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest