• bonifico

    Bonifico

    Bonifico: Informazioni sul bonifico bancario, postale, internazionale, online

Il bonifico

 

L'operazione di bonifico

bonifico bancarioL’operazione del Bonifico è largamente in uso nel regolamento delle operazioni commerciali e tra privati ed ha conquistato nel tempo sempre maggiore spazio facendosi preferire ad altri mezzi di pagamento (ad esempio gli assegni) per la sua rapidità, sicurezza ed economicità. Esistono varie tipologie di bonifico (ad esempio bonifico postale), ma il bonifico bancario è sicuramente il più conosciuto e utilizzato. In questa pagina faremo riferimento a quest'ultimo definendo in seguito le diverse caratterizzazioni del bonifico

 

 

Definizione di bonifico bancario

Il bonifico bancario è un ordine di pagamento che un soggetto indirizza nei confronti della propria banca, affinché quest’ultima trasmetta una somma di denaro presso una banca controparte, con la richiesta di pagare la stessa somma ad un indicato beneficiario.

 

Come si fa un bonifico e cosa serve per eseguirlo

come-si-fa-un-bonifico-bancario

Ma mentre parleremo dei vantaggi dei bonifici in altra sede, è questo il momento di comprendere in che modo è possibile ordinare un bonifico bancario, e quali sono i dati necessari per eseguirlo.

Come fare un bonifico? (Nel link una guida completa su come eseguire un bonifico bancario) Innanzitutto, per effettuare un bonifico bancario non è in linea di massima necessario essere cliente di un istituto bancario. Il bonifico è infatti effettuabile anche senza conto corrente, mediante pagamento in contanti e risulta pertanto essere una forma di regolamento accessibile a chiunque. Certo è che quasi sempre le condizioni economiche imposte dall’istituto ai propri clienti sono preferenziali rispetto a quelle riservate per i non clienti, con la conseguenza che le commissioni per operazione saranno certamente superiori nel caso di pagamento in contanti.

 

Dati necessari per un bonifico

I dati che l’istituto di credito richiederà per dar luogo ad un’ operazione di bonifico sono i seguenti:

  dati dell’ordinante ovvero nome, cognome, indirizzo e documenti di identità (se mai precedentemente acquisiti) di chi effettua l’operazione;

dati personali del beneficiario ovvero nome, cognome, indirizzo del beneficiario;

dati bancari del beneficiario ovvero il codice IBAN (nel caso di un bonifico italiano), che ha sostituito dal 2008 ABI, CAB e numero di conto corrente quali coordinate bancarie necessarie per dar luogo a una simile operazione;

descrizione dell’operazione cioè una causale informativa che la banca comunicherà al beneficiario quale motivazione sottostante l’operazione di trasferimento fondi;

codice BIC o SWIFT nel caso di bonifici internazionali. Tale codice, disponibile per la quasi totalità delle banche, identifica l'istituto bancario secondo lo standard ISO 9362. Viene utilizzato insieme all'Iban per inviare denaro mediante bonifico estero;

data di esecuzione dell'operazione bancaria.

 

In possesso dei requisiti ora indicati, la banca è in grado di effettuare il bonifico bancario inviando i soldi alla propria controparte, la quale li riceverà mediante accredito sul conto corrente negli ordinari tempi di disbrigo della transazione, oramai pari a uno o pochi giorni lavorativi. Di conseguenza, per ricevere un accredito mediante bonifico bancario nazionale, sarà sufficiente fornire all’ordinante il nostro nome e il nostro indirizzo, unitamente alla coordinata IBAN che identifica in maniera univoca il nostro conto corrente nel sistema interbancario.

 

 

Area SEPA e bonifici SEPA

area-bonifici-sepa

L'Area SEPA, acronimo di Single euro payments area, nasce con l'obiettivo di armonizzare e standardizzare vari sistemi di pagamento in euro verso un diverso conto. I vantaggi del S.E.P.A. si ripercuotono su operazioni bancarie e strumenti di pagamento elettronici come il bonifico bancario SEPA, carte di pagamento, addebiti diretti. I Paesi aderenti all'area unica di pagamento sono 34, si va da popolose nazioni come Germania, Francia, Spagna, Italia e Regno Unito a microstati come San Marino, Liechtenstein e il Principato di Monaco. Puoi approfondire due temi scottanti sul bonifico SEPA: ovvero i costi del bonifico bancario SEPA ed i tempi del bonifico bancario SEPA.

 

Tempi di accredito del bonifico e costi delle commissioni

tempi-accredito-bonifico-costi

Generalmente i tempi di accredito di un bonifico variano da 1 giorno lavorativo (trasferimento denaro da conti correnti dello stesso istituto bancario) fino a 7 o più giorni nel caso peggiore, ovvero invio di liquidi in Paesi non appartenenti all'Area SEPA. Vi forniamo adesso due link che approfondiscono il discorso: "Tempi bonifico bancario", articolo generale sul topic e "Bonifico fatto il giorno X, quando arriva?" articolo che cerca di darti informazioni ancora più specifiche. Nel caso in cui vogliate approfondire il discorso costi bonifico (nazionale, internazionale, bonifico SEPA) vi rimandiamo a quest'altra guida.

 

Come si verifica e si individua un bonifico con il TRN

bonifico-errato-verifica

Come si verifica un bonifico bancario? Quali sono i controlli da fare in caso di tempi prolungati di accredito delle somme dovute, problemi o ritardi?

In nostro soccorso ci viene il codice TRN Transation Reference Number, un codice che con l'avvento dell'Area SEPA ha sostituito (anzi inglobato) il codice CRO Codice di Riferimento Operazione. Grazie al TRN, che dovremo richiedere alla banca, è possibile sempre individuare univocamente un bonifico e nello stesso tempo verificare la correttezza dello stesso.
Il TRN è un codice alfanumerico di 30 cifre. Il vecchio codice CRO corrisponde alle cifre dalla numero 6 alla 16. Obbligatoriamente le ultime due cifre del TRN sono lettere dell'alfabeto. In questa pagina
TRN bonifico vi spieghiamo come controllare il codice per verificare la correttezza del bonifico bancario.

 

Bonifico postale

bonifico-postale-postagiro

Il bonifico postale è un'operazione di trasferimento di denaro effettuato da Poste Italiane. Tutti i clienti delle Poste che hanno un conto corrente postale denominato BancoPosta hanno due possibilità per trasferire liquidi in maniera veloce e sicura:

1) Mediante Postagiro ed in questo caso il passaggio di soldi avviene tra due conti correnti postali;

2) Con il bonifico postale, in quest'altro il denaro viaggia da un conto postale per essere accreditato in un conto corrente bancario.

 

Tramite il sito delle Poste.it, dopo il login, l'utente può effettuare entrambe le operazioni online (home banking) dal proprio pannello di controllo. Ovviamente è anche possibile recarsi allo sportello delle Poste con l'eventualità però dipagare una commissione un pò più alta.
Nella pagina
bonifico postale approfondiamo l'argomento spiegandovi come eseguire l'operazione nella maniera corretta senza possibilità di errori, vi ricordiamo i dati necessari per la compilazione ed altre informazioni utili come l'importo massimo, costi del bonifico postale, tempi.

 

 

Tipologie di bonifico

tipologie-bonifico-bancario

Tantissime sono le tipologie di bonifico da utilizzare per il trasferimento dei nostri soldi verso un beneficiario. Non abbiamo infatti solo il bonifico ordinario, ovvero la classica operazione standardizzata.

Una delle formule più utilizzate è il bonifico a vista, ovvero un bonifico che deve essere effettuato non appena la prestazione o il servizio è stato completato, non appena la fattura relativa è stata emessa. Fondamentale è specificare nella causale il lavoro eseguito. Maggiori informazioni li trovate qui: bonifico a vista.

Il bonifico bancario anticipato non è altro che un trasferimento di denaro anticipato ed è utilizzato spesso quando si compra online un prodotto o un servizio. In tal caso, una volta accreditata la somma la merce viene spedita. Per tale motivo è necessario inserire nella causale il numerodi riferimento ordine. Maggiori informazioni su bonifico bancario anticipato.

Con il bonifico senza conto corrente avremo la possibilità di inviare denaro verso un beneficiario pur non avendo un conto corrente bancario e quindi pagheremo il tutto in contanti.

Il bonifico irrevocabile si applica generalmente ogniqualvolta ci sia di mezzo un mutuo per l'acquisto di beni immobili come la casa, un garage o la villa. Nel momento in cui le parti si trovano d'accordo su costi, modalità di pagamento e tempi, firmano un ordine di bonifico irrevocabile. Praticamente sarà la banca a versare nelle tempistiche dovute la somma al beneficiario. Maggiori informazioni su bonifico irrevocabile.

Il bonifico urgente non è altro che un classico bonifico ma con la prerogativa dell'urgenza e quindi con tempistiche di accredito accorciate ma costi di commissione maggiorati.

Il bonifico domiciliato offre la possibilità di effettuare pagamenti in contanti a favore di individue anche non titolari di un conto corrente. Per esempio viene utilizzato nel caso del pagamento di stipendi e delle pensioni.

Il bonifico periodico o RID è un'operazione periodica di pagamento in accordo con il nostro istituto bancario verso beneficiari a cui dobbiamo versare mensilmente o in tempi fissi del denaro (ENEL, gas, luce, acqua, telefono).

Il bonifico per ristrutturazione edilizia (bonifico parlante) è un trasferimento di soldi grazie al quale potremo acquistare mobili o servizi per la ristrutturazione di immobili con forti agevolazioni.

 

Come annullare un bonifico bancario sbagliato

come-annullare-bonifico-sbagliato

Avete sbagliato ad effettuare un bonifico ed avete inviato soldi alla persona sbagliata? non dovete far altro che stornare il bonifico annullandolo.

Ma come si annulla un bonifico? fondamentalmente l'operazione di annullamento del bonifico non è complicata, ma necessitiamo di un fattore fondamentale, il tempo. Infatti prima ci accorgiamo di aver fatto un errore nel bonifico bancario meglio è, in quanto se la somma viene accredita sul conto corrente del beneficiario non potremo fare più niente.

Generalmentesi presentano due casi: annullare un bonifico online, annullare un bonifico allo sportello. Nel primo caso dovremo entrare nel servizio di Home Banking della nostra banca e annullare l'ultimo bonifico fatto,nel secondo caso dovremo recarci fisicamente allo sportello della nostra banca e richiedere lo storno del bonifico.

Generalmente tutte le banche permettono di revocare il bonifico entro due ore dall'esecuzione dello stesso. Se siamo fortunati tale possibilità viene estesa anche fino al momento in cui la somma non viene accreditata sul socnto corrente del beneficiario. Una volta accreditata la somma purtroppo la banca ha le mani legate e non può aiutarci. Saremo noi a doverci muovere e richiedere direttamente al beneficiario "errato" la restituzione della somma ingiustamente versata. Per approfondire l'argomento: come annullare un bonifico.

 

Approfondisci l'argomento bonifico bancario:

 

>

 

- Cos'è un bonifico bancario;

- Costo bonifico bancario;

- Come fare un bonifico bancario;

- Bonifico bancario estero;

- Tempi bonifico bancario;

- Assegno bancario;

- Carte di credito.

Come risparmiare fino al 90% sulle commissioni del bonifico estero

transferwise-widget-cambio

Cliccando sul banner vai direttamente su Transferwise, qui leggi la recensione.

FacebookTwitterDiggStumbleuponGoogle BookmarksLinkedinPinterest